Martedì 08 Novembre 2016 - 07:15

Usa 2016, tutti gli endorsement dei vip per Clinton e Trump

Famosi e meno famosi si sono spesi per la causa elettorale in vista dell'Election Day: ecco la lista dei principali

Trump e Clinton

Hillary Clinton, nel corso della campagna elettorale per le presidenziali americane, ha ottenuto l'appoggio di centinaia di star e celebrities. Meno numerosi sono stati gli endorsement celebri per lo sfidante repubblicano, Donald Trump. Ecco chi sono i più famosi sostenitori dei due candidati e il motivo per cui li hanno scelti.

- PER HILLARY CLINTON

La cantante Beyoncé e il marito, il rapper Jay-Z, si sono impegnati attivamente a sostegno di Clinton, dopo che la 'snobbarono' nelle primarie del 2008, preferendole Barack Obama. Beyoncé già lo scorso anno partecipò a un evento di raccolta fondi a New York per lei. Il 4 novembre, a cinque giorni dal'Election day, si sono esibiti a Cleveland, in Ohio, salendo con Clinton sul palco e invitando i giovani ad andare a votare. Beyoncé ha invitato il pubblico a 'fare di nuovo la storia', alludendo al fatto che la democratica diventerebbe la prima donna a guidare gli Stati Uniti, dopo che Obama è stato il primo afroamericano. Ha anche spiegato di voler che sua figlia Blue Ivy 'cresca vedendo una donna condurre il Paese e sappia che le sue possibilità sono illimitate'. Jay-Z si è scagliato contro il rivale repubblicano Donald Trump: 'I suoi discorsi sono divisivi, non può essere presidente'. Da parte sua, Clinton aveva detto della musicista: 'Voglio essere una presidente brava quanto Beyoncé è una brava artista'. Tra gli altri rapper che si sono esibiti per Clinton ci sono anche Big Sean, J Cole e Chance the Rapper.

Robert DeNiro non ha usato mezze misure per schierarsi. L'attore premio Oscar è comparso in un video, parte della campagna #VoteYourFuture, e ha definito Trump 'un cane, un maiale e un truffatore che non sa di che cosa sta parlando', aggiungendo di volergli 'dare un pugno in faccia'. Già lo scorso anno, aveva espresso il suo sostegno alla democratica.

Anche Tom Hanks ha un approccio 'appassionato' al tema presidenziali. In un'intervista a Bbc, oltre a criticare duramente Trump, ha detto: 'Voterò per Clinton perché penso sia pazzescamente, pazzescamente qualificata per essere presidente degli Stati Uniti'. Sull'eventualità che Trump vinca, ha aggiunto: 'E' un giorno buio per il pianeta Terra, non pensate?'.

Katy Perry si è fatta notare per un ironico video in cui ha invitato i giovani a votare. Si vedono vari elettori in fila e alle urne, in pigiami di varia foggia. La cantante sceglie invece la versione 'desabillé' e viene portata via dalla polizia con lo slogan: 'Ricorda di votare, che importa che cosa indossi. Basta che indossi degli abiti'. L'artista da tempo sostiene Clinton e si è esibita alla convention democratica di luglio. Disse alla folla: 'E' vero, anch'io amo Hillary', prima di interpretare la sua hit 'Roar', poi diventata una non ufficiale canzone della campagna. In un tweet a giugno aveva scritto: 'Molte bambine stanno dormendo ora, sognando per la prima volta senza limiti. Hillary Clinton hai rotto il muro'.

La 58enne Madonna ha seguito le orme di Katy Perry e si è spogliata a sostegno di Clinton. Ha accompagnato uno scatto pudico con le parole: 'Voterò nuda con Katy Perry!! Vota per Hillary. È la nostra migliore opportunità. Nude voting series #1 (sic)'. In un altro post ha spiegato perché appoggia la democratica: 'Sì, voto per l'intelligenza. Voto per uguali diritti di donne e minoranze'. E ancora: 'Le donne ora guidano il mondo, ora devono schierarsi e cominciare e sotenersi le une con le altre. Basta femministe misogine! Basta misoginia. Esci e vota'.

L'attore premio Oscar e attivista ambientale Leonardo DiCaprio in precedenza aveva appoggiato il candidato alle primarie Bernie Sanders, poi ha scelto di sostenere Clinton. Ad agosto aveva annunciato una cena di raccolta fondi per lei, ma l'aveva poi cancellata. La sua decisione aveva scatenato supposizioni sulla sua vera motivazione.

Meryl Streep ha preso la parola alla convention di luglio: in un raro endorsement, ha detto che Clinton si è guadagnata un posto nella storia così come fecero icone del femminismo come Rosa Parks ed Eleanor Roosevelt. 'Che cosa ci vuole per essere le prima donna in qualcosa? Ci vuole determinazione e ci vuole grazia', ha detto. Ha aggiunto: 'Faremo la storia di nuovo a novembre, perché Hillary Clinton sarà la nostra prima donna presidente'.

George Clooney e la moglie Amal Alamuddin hanno ospitato un evento di raccolta fondi per la democratica ad aprile, nella loro casa di Los Angeles. L'altissimo costo dei biglietti (oltre 353mila dollari a coppia) attirò le critiche di Bernie Sanders e dei suoi sostenitori. Lo stesso attore ammise di considerare la cifra raccolta 'una oscena montagna di denaro', insistendo sul fatto che l'avrebbe divisa tra i democratici in corsa.

Ellen DeGeneres appoggia Clinton e ha fatto sapere di contare su di lei per la la difesa dei diritti dei gay. Ha partecipato a un evento di raccolta fondi a Washington, per mostrare il suo sostegno. Clinton aveva partecipato a una puntata del suo show, in cui DeGeneres le aveva detto: 'Penso che tu sia intelligentissima, qualificata, penso che tu abbia tutto ciò che voglio per un presidente'.

Anche Christina Aguilera si è schierata con Clinton. La cantante ha usato il suo profilo Twitter per scrivere: 'Orgogliosa di sostenere Hillary Clinton! Sta facendo la storia non per se stessa ma per le donne in ogni luogo'.

Kim Kardashian voterà Clinton e ha spiegato il motivo con un selfie: la si vede una foto con la democratica e con il marito Kanye West con il testo 'Amo veramente sentirla parlare e sentire i suoi obiettivi per il nostro Paese'.

Lady Gaga aveva annunciato il suo sostegno via Instagram, indossando un costume da bagno a stelle e strisce e scrivendo: 'Niente può fermare una donna forte. Votate per la prima donna alla presidenza degli Stati Uniti'.

America Ferrera, diventata famosa per 'Ugly Betty', sostiene Clinton già da quando fece campagna nel 2008. Partecipò attivamente ad essa e su Twitter ha ripubblicato una vecchia immagine, scrivendo: 'Credevo in lei, credo in lei ora'.

Diane Kruger, attrice tedesca naturalizzata statunitense ed ex modella, voterà per la prima volta come cittadina americana, e ha lanciato un appello al suo (nuovo) Paese su Twitter: 'Per favore America, eleggila presidente!'.

Dieci anni dopo l'episodio finale della serie 'Will & Grace', il cast si è riunito per una puntata speciale a sostegno di Clinton. È stata diffusa nel giorno del primo dibattito presidenziale e i protagonisti Grace (Debra Messing) e Will (Eric McCormack) spiegano perché scelgono di votare per la democratica.

Lena Dunham ha espresso il suo sostegno con una foto su Instagram, in cui si vede Clinton leggere un messaggio sul telefono. La didascalia recita: 'Questa è Hillary che legge un messaggio da parte mia, in cui ho scritto 'con te a ogni passo, ragazza'', con l'hashtag #mypresident.

Uzo Aduba, vincitrice di un Emmy e nota per il suo ruolo di 'Crazy eyes' (Occhi pazzi) nella serie 'Orange is the new black', ha usato Twitter per esprimere con una sola parola il suo appoggio: 'Hillary', ha scritto.

Magic Johnson, leggenda dell'Nba, e Lebron James, star dei Cleveland Cavaliers, sono tra i più noti sportivi ad essersi schierati per la democratica. Johnson ha scritto su Twitter: 'Sento che Hillary Clinton sarà una grande presidente per il popolo americano e farà si che tutti abbiano voce'. James ha partecipato a un comizio a Cleveland il 6 novembre, presentando la candidata e presentandola come 'presidente Clinton'. In precedenza aveva detto di appoggiarla perché 'costruirà sull'eredità di un mio buon amico, il presidente Barack Obama'.

Elton John si è esibito al concerto per Clinton 'I'm with her' a marzo, definendosi un suo 'fan'. Poi le ha dedicato una canzone. 'Still standing'.

Tra gli altri sostenitori di Clinton ci sono Jennifer Lopez e Marc Anthony, Miley Cyrus, Mia Farrow, Anne Hathaway, Steven Spielberg, Larry Flynt, Matt Damon, Jane Fonda, Dustin Hoffman, Drew Barrymore, Cher, Karl Lagerfeld, Ben Harper, Orlando Bloom, Eva Langoria, Jon Bon Jovi, Snoop Dogg, Ben Affleck, Jennifer Garner, Richard Gere, Barbra Streisand, Morgan Freeman, Sean Penn, Sigourney Weaver.

- PER DONALD TRUMP

Dennis Rodman, ex giocatore di basket e star di reality show, ha twittato: '@realDonaldTrump è stato un grande amico per molti anni. Non abbiamo bisogno di un altro politico, ma di un imprenditore come Trump'.

Kid Rock, parlando a Rolling Stone, ha spiegato che gli 'piace Donald Trump' e che l'America dovrebbe lasciare che un imprenditore gestisca il Paese come un'impresa.

L'ex campione dei pesi massimi di pugilato, Mike Tyson, fece sapere di appoggiare Trump nell'ottobre dello scorso anno. 'Dovrebbe essere il presidente degli Usa', disse, 'dobbiamo provare qualcosa di nuovo, gestire l'America come un'impresa, dove i colori non importano. Chi sa fare un lavoro, lo faccia'. Sempre dal ring, il wrestler Hulk Hogan ha fugato ogni dubbio sulla sua posizione politica quando ha twittato: 'Non voglio salire sul ring con altri candidati, voglio essere il suo vice'.

Clint Eastwood ha detto di sostenere Trump perché stufo del politicamente corretto della 'generazione di f...ette'. Il magnate, ha detto l'attore, 'ha delle buone idee, perché segretamente tutti sono stanchi del politicamente corretto e dell'arruffianamento'. Ha aggiunto: 'Siamo nella generazione dei lecca***' e 'accusiamo la gente di essere razzista e di ogni cosa. Quando sono cresciuto, queste cose non erano chiamate razzismo'.

Charlie Sheen ha descritto Trump come vincitore, twittando che lui stesso sarebbe diventato 'il vicepresidente in un batter d'occhio'. Anche il premio Oscar e padre di Angelina Jolie, Jon Voight, si è schierato con il magnate: 'E' una risposta ai nostri problemi. Dobbiamo stare con lui'. E l'attrice Kirstie Alley ha elogiato il magnate, a seguito di una sua comparsa in tv: 'Mi piace Trump... Fuoco a volontà'.

Inoltre, appoggiano il repubblicano tra gli altri Gary Busey, Lou Ferrigno, Tom Brady, Scott Baio, Loretta Lynn, Pat Boone.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Donald Trump è persona dell'anno per Time - Foto tratta dal profilo Twitter della rivista

Trump è persona dell'anno per Time: Ha rotto regole

"È un grande onore, significa molto", ha commentato il tycoon dopo la notizia della nomina

Trump: Vendute tutte le azioni a giugno. E cancella ordine Air Force One

Trump vende tutte le sue azioni e cancella ordine Air Force One

Il conflitto di interessi è uno degli argomenti ricorrenti contro il neo presidente eletto

Brexit, capo negoziatore Ue: Accordo con Londra entro ottobre 2018

Brexit, capo negoziatore Ue: Accordo con Londra entro 2018

Barnier precisa: "Ci saranno meno di 18 mesi per negoziare"