Giovedì 02 Novembre 2017 - 15:00

Emergenza smog, a Torino torna blocco diesel fino a Euro4

Valori di Pm10 ancora troppo elevati. Nuovo stop in città da domani

Il Comune di Torino ripristina le misure antismog e da domani torna il blocco per tutti i veicoli diesel, fino all'Euro4 compreso. Le misure di emergenza sono state concordate da tutte le città della Pianura Padana e sono da applicare, come previsto nell'accordo firmato da quattro Regioni e dalle amministrazioni comunali di Torino, Milano e Bologna, fino al 31 marzo 2018. A queste, poi, si aggiungono le misure aggiuntive approvate dalla giunta comunale. Sono venute a mancare, infatti, le condizioni che avevano consigliato di sospendere il blocco, ovvero le conseguenze sull'aria cittadina degli incendi che hanno colpito pesantemente la Valsusa nei giorni scorsi.

Visto il perdurare di valori di Pm10 superiori alla soglia di 50 microgrammi al metro cubo oltre i quattro giorni previsti, a partire da domani 3 novembre torna il blocco "arancio" che ferma le autovetture private ad alimentazione diesel con classe emissiva inferiore e uguale ad euro4. Tali veicoli non potranno circolare in città dalle ore 8 alle ore 19 tutti i giorni, festivi compresi. Anche per i mezzi commerciali ad alimentazione diesel il blocco è confermato fino alla classe euro4, ma con orario 8,30-14 e 16-19 dal lunedì al venerdì, 8.30-15 e 17-19 il sabato e nei giorni festivi.

Dal 1 ottobre al 31 marzo, inoltre, è vietata la circolazione di tutte le auto con classe emissiva euro0 - con qualsiasi alimentazione - e dei diesel fino all'euro2 compreso, dalle ore 8 alle ore 19 tutti i giorni, festivi compresi.

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Conferenza stampa AC Milan - Ritiro estivo per la stagione 2018/2019

Torino, 43 indagati per riciclaggio: tra loro c'è anche Gattuso

Al centro dell'indagine una società specializzata nell'allevamento di suini di cui l'allenatore del Milan era socio di minoranza

Ivrea è patrimonio mondiale dell'Unesco, è il 54esimo sito italiano

Una città che unisce un'esperienza innovativa di produzione industriale al benessere delle comunità locali

Luigi Di Maio a Torino

Olimpiadi 2026, Di Maio ricuce lo strappo: Torino si candida

Il ministro è riuscito a sedare la prima vera crisi tra Appendino e la sua maggioranza. Lunedì in consiglio comunale la presentazione del modello torinese

Consiglio Regionale del Piemonte

Olimpiadi 2026, la mossa disperata di Chiamparino per riacquistare centralità

Il governatore della Regione cerca nuovi spazi e chiede un incontro a Giorgetti. Ma per risollevare le sorti della Torino olimpica i suoi slanci a scoppio ritardato non sono sufficienti