Giovedì 25 Febbraio 2016 - 13:00

Fifa, domani le elezioni: ecco le riforme del dopo Blatter

Tutti i candidati e cosa devono fare per cambiare l'immagine del calcio, macchiata dagli scandali corruzione

Blatter, ex capo del calcio mondiale

Si avvicina sempre di più il Congresso straordinario della Fifa che venerdì, 26 febbraio, porterà all'elezione del nuovo presidente dopo la fine dell'era Blatter. Il Congresso sarà anche l'occasione per l'approvazione di una serie di riforme che dovrebbero cambiare l'immagine del calcio mondiale, macchiata dagli scandali corruzione degli ultimi mesi. Per l'approvazione delle riforme servono i 3/4 dei voti delle 207 Federazioni, il tutto sarà incorporato in un rinnovato statuto che entrerà in vigore il prossimo 26 aprile. I candidati sono cinque: Tokyo Sexwale, il favorito Salman Al Khalifa, Jerome Champagne, Gianni Infantino, e Ali Bin Al Hussein.

 

Queste sono le principali riforme che saranno votate in Congresso:

SEPARAZIONE DEI POTERI. L'attuale Comitato esecutivo di 24 membri sarà abolito e sostituito da un Consiglio della Fifa composto da 36 membri e da un segretario generale in modo da separare le funzioni politiche da gestione quotidiana. Il nuovo Consiglio, eletti dalle varie Federazioni, sarà responsabile dell'impostazione e direzione strategica globale della Fifa. Il nuovo Segretariato generale, invece, sarà gestito da professionisti del settore e sarà simile ad un Consiglio esecutivo aziendale che si occuperà della gestione operativa e commerciale.

TRASPARENZA. Il nuovo presidente sarà a capo del Consiglio con poteri esecutivi ma in un ruolo più da ambasciatore del calcio mondiale. Lo stipendio del presidente e di tutti gli alti dirigenti della Fifa saranno resi pubblici. Un comitato di revisione effettuerà controlli sull' integrità di tutti i candidati prima di poter partecipare alle elezioni per il Consiglio. I Comitati Finanza, Sviluppo e Governance legati al Consiglio avranno un numero minimo di membri indipendenti. Tutte le decisioni prese dal Consiglio, dal Segretariato generale e dai Comitati Finanza, Sviluppo e Governance saranno controllati e approvati da un Comitato Compliance e Audit completamente indipendente.

LIMITI DI DURATA. Nessun dirigente potrà essere eletto per più di tre mandati di quattro anni. Blatter è stato presidente per più di 17 anni, mentre il suo predecessore Joao Havelange era stato presidente per 24 anni. I limiti di durata del mandato si applicheranno anche a tutti i membri del Consiglio, del Comitato Compliance e Audit e agli organi giudiziari della Fifa.

ALTRE RIFORME. Sei donne siederanno nel Consiglio Fifa, una per ogni Confederazione regionale. Dare più voce alle donne sarà un obiettivo primario. Saranno ridotte il numero delle commissioni permanenti da 26 a nove, con una maggiore partecipazione della comunità più ampia di calcio. Un Comitato degli stakeholder sarà creato per rappresentare giocatori, club e leghe che fino ad ora hanno avuto solo una rappresentanza limitata in seno alla Fifa. Un nuovo articolo impegnerà la Fifa a rispettare tutti i diritti umani riconosciuti a livello internazionale sforzandosi di promuoverli e proteggerli.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Neymar in Sporting Gijon vs Barcellona - Liga

Liga, Barça vince senza Messi. Real fermato dal Las Palmas

Doppietta di Neymar nel 5-0 al Gijon. I Blancos di Zidane restano primi in classifica

Conte in Arsenal vs Chelsea - Premier League

Premier League, Conte, Ranieri e Guidolin ko, City inarrestabile

Chelsea sconfitto per 3-0 dall'Arsenal, Swansea battuto dalla squadra di Guardiola. Primo gol per Pogba con lo United, Leicester travolto

Premier, il Manchester di Mourinho spazza via Ranieri

Premier, il Manchester di Mourinho spazza via Ranieri

La formazione di Paul Pogba travolge il Leicester 4-1

 Mourinho scherza: Sono il peggior allenatore della storia

Mourinho scherza: Sono il peggior allenatore della storia

Da 'Special One' a 'Worst One' per il tecnico portoghese