Mercoledì 06 Gennaio 2016 - 14:00

Editoria, M5S: Governo regala 120 milioni agli editori

Lo sostiene L'Abbate, portavoce M5S alla Camera, in un post pubblicato sul blog di Beppe Grillp

M5S alla Camera

"Il premier sa di essere quasi il più odiato tra gli italiani e per cercare di non far crollare definitivamente la sua popolarità, ha pensato bene di regalare 120 milioni di euro agli editori. Tra questi anche Carlo De Benedetti presidente del Gruppo Editoriale L'Espresso nonché tessera numero 1 del PD. Cioè, se non è chiaro, con 9 milioni di italiani che vivono al di sotto della soglia di povertà, il premier del Pd,di quello che dovrebbe essere un partito di sinistra, cosa fa? Regala 120 milioni a chi dovrebbe disorientare gli italiani per far sembrare buono colui che sta rovinando il nostro paese.Adesso capite perché i giornali fanno disinformazione? Condividete, tutti devono sapere!". Così Giuseppe L'Abbate, portavoce M5S alla Camera, in un post pubblicato sul blog di Beppe Grillo.

Il post del portavoce M5S alla Camera prosegue così:
"Scena uno. Aprile 2014: Matteo Renzi, nella sala stampa di Palazzo Chigi, annuncia il decreto sugli 80 euro di bonus Irpef e i relativi tagli di spesa per finanziarlo: una slide dice che i bandi di gara dal 2015 sarebbero stati pubblicizzati solo online - e non più con (l'obbligatoria) "pubblicità legale" sui giornali di carta - e così lo Stato "risparmierà 120 milioni di euro l'anno".

- Scena due. Giugno 2014: Arriva l'emendamento con cui tutto viene rinviato al 1° gennaio 2016.

- Scena tre. Giugno 2015: Un emendamentino firmato dai relatori in Senato (uno del Pd e uno di Forza Italia) al nuovo codice degli appalti cerca di cancellare l'obbligo di pubblicizzare i bandi di gara solo online: prima viene approvato, poi - e siamo a ottobre 2015 - bocciato. Insomma, gli editori stanno per perdere una torta che nel 2014 gli ha fruttato 120 milioni.

- Scena quattro. 30 dicembre 2015: In Gazzetta Ufficiale arriva il solito decreto Milleproroghe. Tra le altre mille c'è anche la proroga per il passaggio della "pubblicità legale" online: gli editori, per tutto il 2016, continueranno a incassare"

 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Una vecchia foto di Ciampi e Draghi

Draghi cita Ciampi: L'euro forza trainante dell'integrazione

L'intervento di fronte alla commissione Affari economici e monetari del Parlamento europeo

Mario Draghi, presidente Bce

Draghi: La ripresa è moderata, Ue vada incontro a cittadini

E il presidente della Bce cita il compianto Ciampi: "L'euro è forza trainante dell'integrazione"

Rcs, assemblea elegge il cda a 11 consiglieri: Cairo presidente

Rcs, assemblea elegge il cda a 11 consiglieri: Cairo presidente

Alla lista di Cairo sono andati circa 316 milioni di voti pari al 70,71%

Twitter, voci su possibile vendita: Google tra gli interessati

Twitter vola in borsa dopo voci cessione: Google interessata

La social media company starebbe dialogando con alcuni potenziali acquirenti