Martedì 12 Gennaio 2016 - 12:15

Editoria, Fcp-Assoradio: Fatturato pubblicità radio novembre +2.4%

Aumento del fatturato anche per il Web

Giornalisti in conferenza stampa

L'osservatorio Fcp-Assoradio (Federazione Concessionarie Pubblicità) ha raccolto i dati relativi al fatturato pubblicitario del periodo gennaio-novembre 2015, che evidenziano un aumento del fatturato pubblicitario della pubblicità nazionale radiofonica pari al +2,4% nel mese di novembre rispetto al corrispettivo 2014. Tale dato corrisponde ad un fatturato totale di 30.663.000,00. Paolo Salvaderi, Presidente FCP-Assoradio, commenta: "A un mese dalla chiusura dell'anno il mezzo Radio mantiene un andamento di decisa crescita. Anche a Novembre, uno dei mesi più importanti per dimensione di fatturato, fa segnare infatti un ulteriore incremento rispetto al 2014: +2,4%. Il dato progressivo si mantiene in terreno ampiamente positivo, +9,1%. Si conferma così un 2015 in sostanziale e stabile progresso. Sono dodici mesi che i fatturati pubblicitari della radio continuano a crescere ininterrottamente. Le ragioni di questa tendenza sono da ricercarsi nel consolidamento del mezzo nel media mix degli investitori e nei ritorni che garantisce, come diverse recenti indagini hanno dimostrato".

L'osservatorio Fcp-Assointernet (Federazione Concessionarie Pubblicità) per il periodo gennaio-novembre 2015, raffrontati allo stesso periodo del 2014, registra un fatturato per la pubblicità su novembre per il Web -1,8%, per il mobile +60,5%, tablet +12,7%, smart TV/Console +60,9%. In totale la crescita è dell'1%.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Perugia, bomba rudimentale in una busta davanti filiale Banca Etruria

Banca Etruria, tribunale annulla sanzioni: "Consob sapeva da fine 2013"

La Corte ha cancellato parte delle sanzioni, pari a 2,8 milioni di euro, inflitte lo scorso anno

Sciopero Ryanair 25 luglio 2018

Ryanair, verso un venerdì di scioperi dei piloti in Europa

Tagliati circa 400 dei 2.400 voli europei previsti, per un totale di circa 55 mila passeggeri coinvolti

Presentazione dei risultati raggiunti da Agenzia delle entrate nel 2017.

Fisco, riscossione in vacanza: ad agosto stop a un milione di atti

Al primo posto per numero di atti rimandati a settembre c'è la Lombardia