Mercoledì 08 Novembre 2017 - 11:45

Un'altra attrice denuncia sui social: "Stuprata da Ed Westwick di Gossip Girl"

Kristina Cohen affida a Facebook un lunghissimo messaggio di accusa nei confronti del protagonista di Gossip Girl, ma lui dice di non averla mai conosciuta

Ed Westwick in Brasile

"L'ultimo mese è stato incredibilmente difficile. Come tante altre donne anche io ho una storia di un abuso sessuale e l'ascoltare queste storie è stato emotivamente molto difficile. Sono andata avanti e indietro più volte, insicura se è il caso che parli. E se parlassi, sarei ascoltata?", inizia con questa domanda il lungo post sul suo profilo Facebook con cui Kristina Cohen accusa Ed Westwick di averla stuprata tre anni fa.

Lui è l'attore protagonista della nota serie tv Gossip Girl, mentre lei è un'attrice che non ha mai raggiunto la fama, comparsa in piccoli ruoli televisivi. Tre anni fa frequentava un produttore, amico di Ed Westwick. Una sera andarono a casa sua e lei venne presentata all'attore, che propose una serata di sesso a tre. Kristina Cohen non si sentì a suo agio, voleva andare via, ma il produttore non voleva che Westwick si indisponesse al momento che insisteva che restassimo a cena. "Io dissi che ero stanca e volevo andare, - ricorda l'attrice su Facebook - cercando di allontanarmi da quella situazione. Ed suggerì che mi riposassi in una stanza degli ospiti e il produttore mi disse che saremmo dovuti rimanere solo pe altri 20 minuti, in modo che potesse sistemare alcune cose, poi saremmo potuti andare via".

"Era un periodo buio della mia vita. Mia mamma stava morendo di cancro e io non avevo supporto né il tempo di processare od occuparmi delle conseguenze dello stupro. Ho sepolto il mio dolore e il mio senso di colpa per fare spazio alla morte di mia madre, avvenuta solo tre mesi dopo".

La ragazza accettò l'invito, si rifugiò nella stanza degli ospiti, si stese sul letto e si addormentò. "Mi svegliai trovando Ed sopra di me, le sue dita che entravano nel mio corpo. Gli dissi di fermarsi, ma lui era forte. Mi sono battuta pià che ho potuto ma lui mi afferrò il viso, mi scosse e disse che voleva scoparmi. Ero paralizzata, terrorizzata. Non riuscivo a parlare né a muovermi: mi stuprò. È stato un incubo, continuato per i giorni seguenti. Il produttore diede a me la colpa, dicendo che io ero stata una partecipante attiva. Mi disse che non avrei potuto dire nulla perché Ed mi avrebbe distrutta e non avrei più potuto recitare". 

L'attrice ammette di essersi sentita in colpa per tutti questi anni e dice di accorgersi ora quanto quel sentimento fosse sbagliato. "Sono stanca di vedere uomini come Ed rispettati in maniera pubblica. Intervistati da piattaforme prestigiose, come la Oxford Union Society at Oxford University, dove è stato onorato come una delle 'Persone che definiscono il nostro mondo'". 

 

 

 

L'attacco è fortissimo, ma l'attore lo respinge in toto. Anche We Westwick ha deciso di affidare ai social network il suo messaggio e su Instagram scrive: "Non conosco questa donna. Non ho mai forzato in alcun modo alcuna donna. Certamente non ho mai commesso uno stupro".

 

 

 

Un post condiviso da Ed Westwick (@edwestwick) in data:

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

X Factor 2017, la nona puntata

X Factor verso la serata inediti: a sorpresa esce Camille

Maionchi ancora con tre concorrenti, a Levante rimane solo Rita

Cracco perde una stella Michelin: per lui Tapiro d'oro di 'Striscia'

Lo chef la prende con filosofia: "È già buono, potevano toglierle tutte e due"

Accuse a Brizzi, Paolo Genovese: "Sono profondamente addolorato"

"La molestia è un reato gravissimo e va punito, ma non sono d'accordo sulla deriva gossippara che ha preso questo fenomeno e sul lancio mediatico di pomodori"

Vittorio Sgarbi a Catania

Sgarbi si confessa a Gomez: "Berlusconi mi dava 13 milioni al giorno"

Il critico, in "La Confessione", racconta che riceveva questa somma per i suoi "Sgarbi quotidiani". Il programma domani sera su NOVE (Discovery Italia)