Giovedì 05 Gennaio 2017 - 14:00

È morto Tullio De Mauro, celebre linguista ed ex ministro

Aveva 84 anni, autore del Grande dizionario italiano dell'uso e della Storia linguistica dell'Italia unita

È morto Tullio De Mauro, celebre linguista ed ex ministro: aveva 84 anni

È morto Tullio De Mauro. A darne notizia è il sito della rivista 'Internazionale', che è diretta dal figlio di De Mauro, Giovanni. "Linguista, docente universitario, autore del Grande dizionario italiano dell'uso e della Storia linguistica dell'Italia unita, aveva 84 anni - si legge nel breve epitaffio del sito -. È stato ministro della pubblica istruzione dal 2000 al 2001".
 

LEGGI L'INTERVISTA De Mauro: Politici e male parole specchio del Paese

Negli ultimi anni era stato tra i critici della 'Buona scuola', la riforma del sistema dell'istruzione preparata dal governo di Matteo Renzi. In particolare, De Mauro attaccava il nuovo ruolo del preside, che ora ha più potere rispetto al passato. "Si delinea per il preside un potere di tipo monocratico e assoluto, che sulla carta ha il pontefice della Chiesa romana - aveva detto a Repubblica.it -, il preside si ritrova a gestire dei soldi per premiare, si trova a decidere sulle materie che si insegnano, come si insegnano, cosa si deve insegnare, sui professori, senza contrappeso di sorta".

ACCADEMICO E MINISTRO. Tullio De Mauro era nato a Torre Annunziata il 31 marzo 1932. Era laureato in Lettere classiche. Ha insegnato negli atenei di Napoli, Chieti, Palermo e Salerno. Docente di Filosofia del linguaggio alla Sapienza di Roma, dove è stato anche ordinario di Linguistica generale. Nel 1966 è stato tra i fondatori della Società di linguistica italiana, di cui è stato anche presidente (1969-73). Ha avuto ruoli non solo accademici, ma anche politici: è stato consigliere della Regione Lazio (1975-80), membro del Consiglio di amministrazione dell'università di Roma (1981-85), dove è stato pure delegato per la didattica del rettore (1986-88) e presidente dell'Istituzione biblioteche e centri culturali di Roma (1996-97). Dal 2000 al 2001 è stato ministro della Pubblica Istruzione nel secondo governo da Giuliano Amato. Nel 2001 è stato nominato Cavaliere di Gran Croce al Merito dal presidente della Repubblica. Per l'insieme delle sue attività di ricerca, l'Accademia dei Lincei gli ha attribuito, nel 2006, il premio della Presidenza della Repubblica. Nel 2008 gli è stato conferito l'Honorary Doctorate dall'Università di Waseda, a Tokyo.

LE REAZIONI. "Ricordo Tullio De Mauro maestro appassionato per quanti amano la scuola, la ricerca e la lingua italiana". Lo scrive il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, su Twitter.

La ministra dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Valeria Fedeli, esprime "profondo dispiacere" per la scomparsa del professor De Mauro."De Mauro oggi se n'è andato, ma quello che ha fatto per la lingua e la cultura italiana non passerà. Voglio salutarlo non con un addio, ma con un grazie. Grazie per aver lavorato con passione veramente civile, un aggettivo che molto amava, a contatto con le nuove generazioni; grazie per aver avuto la determinazione di costruire ed esaltare l'identità culturale del nostro Paese; grazie per avere avuto il coraggio di continuare a riformare il nostro sistema d'istruzione per dare respiro alle ambizioni di futuro dei giovani; grazie, infine, per essersi dedicato per decenni all'educazione linguistica di tantissime generazioni di italiane e italiani".

"Il suo dizionario è nelle case degli italiani, il suo insegnamento nella memoria di tanti ricercatori. 'Non omnis moriar', Tullio De Mauro". Lo scrive su Twitter l'ex ministra dell'Istruzione Stefania Giannini.

"La scomparsa di Tullio De Mauro - dichiara il ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini - priva il Paese di un insigne linguista, un uomo di profonda cultura capace di trasmettere con passione sapere e conoscenza, una vivace intelligenza che ho avuto modo di apprezzare negli anni di comune lavoro con il Premio Strega della Fondazione Bellonci".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, auto in un canale: un morto e tre dispersi

Milano, auto in un canale: un morto e tre dispersi

E' successo a a Truccazzano, vittima un cinquantenne dell'Ecuador. Non si trova anche un bimbo

Trasmissione tv "Night tabloid"

Con pistola portano via 20mila euro dal Twiga di Briatore e Santanché

Il bandito si sarebbe introdotto nel club dalla spiaggia e sarebbe scappato in macchina con un complice

Roma, maltempo con pioggia e nuvole

Meteo, nuvole e temperature in calo: le previsioni per il 20 e il 21 agosto

Tempo instabile soprattutto sul medio-basso Adriatico

Turisti e sicurezza in città'

Isis minaccia su Telegram: "Il prossimo obiettivo è l'Italia"

Lo riferisce l'organizzazione Usa Site. Il Viminale comunica di aver espulso due marocchini e un siriano per motivi di pericolosità sociale