Martedì 13 Dicembre 2016 - 09:45

E' morto monsignor Echevarria, prelato dell'Opus Dei

Echevarria è scomparso a Roma all'eta di 84 anni

E' morto monsignor Javier Echevarria, prelato dell'Opus Dei

E' morto a Roma, la scorsa notte, a 84 anni, monsignor Javier Echevarria Rodriguez, prelato dell'Opus Dei. A darne notizie, su Twitter, l'addetto stampa della prelatura Josep Lluis Burguera. Javer Echevarria è stato uno stretto collaboratore di san Josemaría Escriváde Balaguer. Il 20 aprile 1994 è stato nominato prelato dell'Opus Dei da Papa Giovanni Paolo II, diventando il secondo successore del santo. Il primo è stato monsignor Álvaro del Portillo.

Nel 1981 è diventato consultore della Congregazione per le Cause dei Santi, del Supremo tribunale della Segnatura apostolica e dal 1995 della Congregazione per il Clero. Ha dato un decisivo impulso alla realizzazione dell'Università Campus Bio-Medico di Roma e alla promozione di attività di volontariato e di assistenza sociale. Il prelato dell'Opus Dei ha partecipato anche all'ultimo concistoro che ha eletto papa Francesco. Monsignor Echevarria - informa un comunicato diffuso dall'Ufficio Comunicazione Opus Dei Italia - era sotto cura antibiotica per contrastare un'infezione polmonare ma il quadro clinico si è complicato nelle ultime ore provocando un'insufficienza respiratoria, che ha provocato il decesso.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Quattro letti e gamberetti a pranzo: il gatto Gerry eredita 30mila euro

Il felino è stato citato nel testamento della sua anziana padrona. Ora i familiari della donna dovranno provvedere al "mantenimentodel suo benessere"

Vento fino a 200 km/h: due morti e due feriti, disagi in tutta Italia

Sono stati 1226 gli interventi dei vigili del fuoco per alberi sradicati. Difficili i collegamenti con le isole minori della Toscana

Napoli, processo Silvio Berlusconi  per corruzione

Caso Consip, archiviate indagini su Woodcock e Sciarelli

Il pm era indagato per falso e, insieme alla giornalista, per rivelazione del segreto d'ufficio. Continuano le indagini su altre 12 persone

Sentenza processo Emilio Fede

Avvocatessa col velo cacciata dall'aula del Tar di Bologna

Aveva il volto scoperto. Le è stato impedito di seguire il processo. Origini marocchine, da 25 anni in Italia dove si è laureata: "Non mi era mai successo"