Sabato 07 Ottobre 2017 - 12:00

E' morto a 87 anni Lorenzo Gancia, re dello spumante piemontese

E' stato anche vicepresidente di Confindustria e presidente del Sole 24 Ore

E' morto Lorenzo Gancia, re dello spumante piemontese

Lutto nel mondo dell'imprenditoria, in particolare in quella del vino. E' mancato Lorenzo Vallarino Gancia, a 87 anni, nella sua cità, Canelli (At), sede dell'omonima casa spumantiera, di cui è stato contitolare. E' stato anche fra i principali promotori dell'iniziativa che ha portato al riconoscimento dei paesaggi vitivinicoli piemontesi di Langhe-Roero come Patrimonio Unesco. Forte il suo interesse per la cultura e per le tradizioni del territorio.

L'azienda di famiglia di Gancia passò poi alla multinazionale russa, Russian standard corporation. Lorenzo Gancia è stato l'ultimo proprietario della casa vinicola prima della cessione dell'azienda. Nel '70 Lorenzo Gancia divenne vicepresidente di Confindustria con delega ai rapporti esterni. E' stato anche presidente del Sole 24 Ore.

"Lorenzo Vallarino Gancia ha sostenuto il progetto per il riconoscimento Unesco ai Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato come Patrimonio Mondiale. Lo conobbi in quel periodo in occasione delle attività della associazione 'Canelli domani' a favore di quella candidatura di cui Lorenzo Gancia è stato uno dei maggiori artefici e per cui mostrò grande sensibilità. Gli dobbiamo molto per questo risultato per cui verrà ricordato, oltre che  per la sua attività di imprenditore", racconta a LaPresse Marco Gabusi, il sindaco di Canelli e presidente della Provincia di Asti, ricordando Gancia.

Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Torino, trascinata per metri da auto pirata: morta donna anziana

L'investitore è fuggito senza fermarsi a prestare soccorso

Walter Veltroni morso da un cane alla Festa dell'Unità: primo soccorso in ambulanza

Monacalieri, 7 medici indagati per una donna morta di parto

Il provvedimento della Procura di Torino. I fatti si riferiscono all'aprile dell'anno scorso. Anche la figlioletta nacque morta

Embraco conferma 500 licenziamenti. Calenda: "Atto irresponsabile"

L'azienda del gruppo Whirlpool pronta a mandare a casa i lavoratori dello stabilimento di Riva di Chieri, nel torinese

Milano, deraglia treno tra Pioltello e Segrate

Treno deragliato a Milano, figlio di ferito: "Nessuno sapeva dirci se fosse vivo"

Il racconto: "È mancata la comunicazione ai familiari. Anche io sarei dovuto essere su quel convoglio"