Venerdì 06 Maggio 2016 - 09:15

Dybala: Rimonta scudetto Juve come nel film 'Il Gladiatore'

L'attaccante bianconero: "Abbiamo ucciso 'il Cesare' e non siamo neanche caduti nella battaglia finale come lui"

Dybala: Rimonta scudetto Juve come nel film 'Il Gladiatore'

"Mi piace molto Il Gladiatore. Come noi, Massimo Decimo Meridio non iniziò bene. Gli ammazzarono la moglie e il figlio. Ma con la sua forza interiore è riuscito a uccidere il Cesare. Era quello che voleva, così come noi volevamo lo scudetto a tutti i costi". Così Paulo Dybala nel corso di una intervista a GQ Italia paragona la rimonta scudetto della Juve a Il Gladiatore, uno dei suoi film preferiti. "Abbiamo ucciso 'il Cesare' e non siamo neanche caduti nella battaglia finale come lui", aggiunge l'attaccante argentino. Un Dybala che svela anche il privato. A Torino "abito con la mia ragazza, facciamo una vita molto rilassata. Una o due volte alla settimana andiamo al cinema oppure usiamo Netflix. Ho 'divorato' Narcos e sto seguendo Prison Break. Più raramente, ma leggo anche. Ultimo libro? Quello di Guardiola".

L'Italia vuol dire anche moda. "Quando ero in Argentina mi piacevano moltissimo le scarpe, ne avevo parecchie. In Italia ho dovuto ricominciare tutto daccapo perché questa è la nazione della moda, i compagni curano molto l'abbigliamento. Con il tempo sicuramente imparerò", racconta la Joya. Dybala ascolta musica argentina, nulla a che vedere con la Dab Dance di Paul Pogba. "È roba di Paul, io gli sono andato dietro. Lui è sempre molto allegro, balla e canta. Un giorno, scherzando, ci siamo detti: "La prima volta che segneremo entrambi in una partita, esultiamo così". È successo. E pare che sia piaciuto parecchio", ha rivelato. Il gol juventino che rivede con maggior piacere. "Quello al Sassuolo, perché la palla è andata dove volevo io. Quando riesci a fare esattamente quel che hai in testa, sei contento", ha detto Dybala. Mentre il più bello della carriera, "è difficile sceglierne uno. Il primo che mi viene in mente è quello dello scorso anno a Palermo contro il Genoa. È molto simile alla rete con il Sassuolo. Sono andato sul mio piede e ho cercato di piazzarla all'angolino, un gesto tecnico che mi piace tantissimo". Infine lo stadio nel quale il cuore di Dybala vibra, escluso lo Juventus Stadium. "Mi sono emozionato molto nel tornare a Palermo. E poi il San Paolo, perché è lo stadio di Maradona: entrare e sentire la musica che ascoltava lui durante il riscaldamento, mentre si divertiva a palleggiare e a far giochetti, fa un certo effetto a chi come me è argentino e innamorato di Diego", ha concluso l'argentino.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Gaetano Scirea

Gaetano Scirea: avrebbe 65 anni il 'gentleman' del calcio italiano

Morì in un incidente in Polonia nel 1989. Dai sette Scudetti con la Juve alla Coppa del Mondo: gli straordinari traguardi di uno dei difensori più forti di sempre

Coverciano, primo giorno di ritiro per la Nazionale di Roberto Mancini

Mancini alla prova del primo ritiro: "Possiamo dare molto. Buffon? Porte aperte"

Stesso discorso anche per De Rossi. Grandi speranze su Balotelli: "Dipende tutto da lui, dovrà dare il massimo"

Roma - Juventus

Juventus, Marotta fa il punto sul mercato: "Higuain e Mandzukic restano. Milinkovic? Costa troppo"

"L'operazione Emre Can si può definire nel giro di 10 giorni", ha dichiarato l'ad bianconero

Sampdoria - Napoli

Sarri rifiuta lo Zenit e si avvicina al Chelsea

Ma resta da risolvere il nodo di Conte, legato ai 'Blues' ancora per una stagione