Martedì 22 Marzo 2016 - 21:00

Attacco terroristico a Bruxelles, esplosioni in aeroporto e metro vicino sede Ue: 31 morti e oltre 200 feriti. Caccia al terzo uomo

L'Isis rivendica gli attentati. Voli sospesi, urla in arabo e spari prima delle deflagrazioni. Tre italiani feriti lievi. Renzi: Non è tempo di sciacalli né colombe FOTO/VIDEO

La foto dei tre presunti attentatori all'aeroporto di Bruxelles diffusa da La Libre Belgique

Doppio attacco in Belgio: due esplosioni in mattinata all'aeroporto Zaventem, mentre una terza è avvenuta anche alla fermata della metropolitana di Maelbeek a Bruxelles. Il bilancio delle vittime è di 31 morti  (di cui 20 alla metro Maelbeek e 14 all'aeroporto Zaventem) e circa 230 feriti. Tre gli italiani feriti lievemente. L'Isis ha rivendicato gli attentati, mentre è in corso la caccia ai sospetti, in particolare nei confronti del 'terzo uomo', uno dei tre fotografati dalle telecamere di sicurezza dell'aeroporto. Nello scatto, si vede l'uomo vestito di chiaro con un cappello, a fianco di due uomini che secondo la procura generale si sarebbero fatti esplodere. Voli sospesi e stop alle manifestazioni sportive, Facebook attiva safety check come dopo la strage di Parigi.  (GUARDA VIDEO E VIDEO 2)

LA STORIA: Il bimbo migrante a Idomeni: Sorry for Bruxelles

SCHEDA:  Terrorismo, da Tolosa a Bruxelles: i principali attacchi dal 2012

VIDEO:  Telecamera aeroporto riprende immagine kamikaze

VIDEO: Gente in fuga dall'aeroporto

FOTO: Attentato alla metropolitana

FOTO: Le esplosioni all'aeroporto

FOTO: Campidoglio e Fontana di Trevi illumati con i colori del Belgio

Loading the player...

LA DIRETTA DELLA GIORNATA

20.55 "Di fronte all'attacco del terorrismo serve il Paese unito, pronto ad affrontare anche prove difficili, ma consapevole che noi vinceremo". Lo ha detto il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, nella puntata di DiMartedì condotta da Giovanni Floris, che andrà in onda questa sera su La7, commentando gli atttacchi di Bruxelles.

20.50 A Roma il Campidoglio e la Fontana di Trevi illuminati con i colori della bandiera belga.

20.45 "Affido alla misericordia di Dio le persone che hanno perso la vita. #Bruxelles". Lo scrive Papa Francesco in un nuovo tweet.

 

20.04 Una fonte ufficiale di Parigi ha fatto sapere che otto cittadini francesi sono stati feriti negli attentati di Bruxelles, di cui tre in modo grave. Lo hanno riferito i media francesi.

19.59 La Tour Eiffel a Parigi è stata illuminata con i colori della bandiera belga, in omaggio alle vittime degli attentati di Bruxelles. Nella capitale francese, circa 200 persone si sono raccolte davanti all'Hotel de Ville per mostrare solidarietà al Belgio. "Parigi e Bruxelles sono unite. La Tour Eiffel si illumina con i colori del Belgio", ha scritto la sindaca Anne Hidalgo pubblicando la fotografia su Twitter.

 

 

19.27 Le perquisizioni condotte questa mattina dalla polizia belga a Schaebeek, distretto di Bruxelles, hanno portato al ritrovamento di un ordigno esplosivo e a una bandiera dello Stato islamico. Lo riporta il quotidiano belga La Libre belqique, citando il procuratore federale del Belgio, Frederic van Leeuw. Ritrovati nell'appartamento anche anche dei prodotti chimici.
 

19.21  Sale a 34 morti il bilancio delle vittime degli attacchi di oggi a Bruxelles. Lo riporta la Deerniere Heure citando il procuratore federale del Belgio, Frederic van Leeuw. Venti i morti nell'esplosione nella stazione della metropolitana Maelbeek, 14 le vittime all'aeroporto di Zaventem.

19.16 FORSE LEGAME CON SALAH. Gli attacchi molto probabilmente sono stati effettuati da militanti legati a Salah Abdeslam, il principale ricercato per gli attacchi di Parigi arrestato venerdì scorso a Bruxelles. Lo fanno sapere alcuni funzionari degli Stati Uniti.

18.59  In seguito agli attentati che hanno colpito Bruxelles, bandiere a mezz'asta in segno di lutto oggi e domani a Palazzo del Quirinale.

18.58 "Abbiamo bisogno di fermare immediatamente il flusso di profughi provenienti dai Paesi dove lo Stato islamico e al-Qaeda hanno una presenza significativa e dobbiamo aumentare le forze di sicurezza per pattugliare i quartieri musulmani prima che si radicalizzino". Lo ha annunciato il candidato alla nomination repubblicana per la Casa Bianca, Ted Cruz, commentando gli attacchi di oggi a Bruxelles.

18.44 "Una cellula segreta dei soldati del Califfato (...) si è lanciata contro i crociati del Belgio, che non ha smesso di combattere l'islam e i musulmani". Lo si legge in un comunicato diffuso dallo Stato islamico, scritto in francese e citato da Rtbf, in cui il gruppo jihadista ha rivendicato gli attentati di Bruxelles. La dichiarazione parla di "soldati del Califfato che portavano cinture esplosive, bombe e mitragliatrici per colpire luoghi scelti con precisione nella capitale belga Bruxelles, che si sono lanciati all'interno dell'aeroporto Zavantem di Bruxelles e di una stazione metro, per uccidere un alto numero di crociati".
 

18.40 IL RACCONTO DELL'INSEGNANTE. "Ritengo di essere molto fortunata: avrei dovuto e voluto essere in aeroporto per andare a Roma dove mia sorella si laurea, ma non avevo diritto alle ferie e non ero laggiù". Così racconta a LaPresse N.D., una 34enne italiana che lavora in una scuola di Schaerbeek, nella regione di Bruxelles capitale, luogo dove per 20 giorni si era nascosta la mente degli attentati di Parigi, Salah Abdeslam. La donna per un caso fortuito non si è trovata all'aeroporto di Bruxelles. La scuola di Schaerbeek si trova a poca distanza dalla zona dove il ricercato per gli attacchi di Parigi del 13 novembre, Salah Abdeslam, aveva trovato nascondiglio per 20 giorni. Da tempo, come tutta la zona intorno alla capitale belga, anche la scuola vive in una situazione di tensione: "Non so se i bambini fossero tutti al corrente di quanto stava accadendo - continua a raccontare l'italiana a LaPresse - Di certo, alcuni oggi hanno vissuto momenti di panico: dicevano 'oddio stanno arrivando', 'arriveranno a casa mia o a scuola'".

18.39 CACCIA AL TERZO SOSPETTO. La polizia belga ha diffuso un per identificare uno dei presunti attentatori dell'aeroporto di Zaventem a Bruxelles. Sui media è stata pubblicata l'immagine dell'uomo, tratta dei video delle telecamere di sorveglianza dello scalo belga. Si tratta di un uomo, vestito con una giacca bianca e un cappello nero. La polizia, che ha diramato anche un mandato di cattura per l'uomo, chiede se testimoni possano identificarlo.

 

 

18.02 MINACCE DI NUOVI ATTACCHI. "Promettiamo all'alleanza di crociati contro lo Stato islamico che vivrà giorni bui, in risposta all'aggressione contro lo Stato islamico". Lo ha dichiarato il gruppo jihadista, nella rivendicazione degli attentati di Bruxelles che ha pubblicato sul suo account ufficiale di Telegram.

17.51 ALFANO: POTENZIAMENTO SICUREZZA. Dopo l'attacco a Bruxelles di oggi "saranno potenziati ulteriormente i dispositivo di sicurezza a livello nazionale in particolare quelli degli obiettivi sensibili". Lo ha annunciato il ministro dell'Interno Angelino Alfano  durante la conferenza stampa al termine del Comitato di ordine e sicurezza nazionale tenutosi al Viminale. Il ministro ha anche aggiunto che saranno potenziati i "presidi dei luoghi più esposti a rischio". Ha aggiunto:  "E' la nostra libertà ad essere sotto attacco, i nostri nonni ce l'hanno regalata, i nostri padri ce l'hanno conservata e noi faremo di tutto per difenderla". 

17.49 In Italia dopo gli attacchi a Bruxelles di oggi sarà "mantenuta l'allerta a livello due".  Lo ha annunciato il ministro dell'Interno Angelino ALfano  durante la conferenza stampa al termine del Comitato di ordine e sicurezza nazionale tenutosi al Viminale.

17.32 FATTA BRILLARE TERZA BOMBA. Le forze di sicurezza hanno trovato e fatto brillare una terza bomba all'aeroporto di Bruxelles. Lo fa sapere la provincia del Brabante fiammingo.

17.26  "Domani il Gabinetto si riunirà per discutere le conseguenze degli attentati di oggi a Bruxelles". Lo ha dichiarato la cancelliera tedesca, Angela Merkel, in conferenza stampa.

17.19 Nel corso della giornata sono trapelate notizie - confermate dallo stesso ministero degli Esteri - su italiani feriti, probabilmente tre. A parlarne più diffusamente è stato l'ambasciatore italiano in Belgio, Vincenzo Grassi, durante una conferenza stampa a Bruxelles. "Negli elenchi dei feriti gravi, a nostra conoscenza, non ci sono italiani", ha sottolineato Grassi.

17.07 Aggiornamento sul bilancio delle vittime, il Centro nazionale di crisi ha affermato che circa 30 persone sono state uccise negli attentati di Bruxelles: 20 alla metro Maelbeek e 10 all'aeroporto Zaventem. Sarebbero almeno 230 i feriti negli attacchi di oggi a Bruxelles. Lo rende noto il ministero dell'Interno belga citato dai media locali nell'ultimo bilancio provvisorio.

16.58 LEADER UE: DECISI CONTRO L'ODIO. "Saremo uniti e decisi nella lotta contro l'odio, l'estremismo violento e il terrorismo". E' quanto dichiarano i 28 leader dei Paesi dell'Unione europea e i leader di Bruxelles, in una nota congiunta relativa agli attentati di Bruxelles.16.56 "Questi attacchi hanno colpito Bruxelles oggi e Parigi ieri, ma nel mirino è l'Europa intera". Lo ha dichiarato il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker. "L'Unione europea e le sue istituzioni restano unite davanti al terrorismo", assicura Juncker. "Questi eventi ci hanno colpito, ma non ci hanno impaurito - prosegue il presidente della Commissione -. Continueremo il nostro lavoro, continueremo ad affrontare la minaccia terrorista assieme, portando soluzioni europee a questioni che ci interessano tutti".

Loading the player...
Loading the player...

16.45 "Il rischio porte chiuse c'è, ma gli Europei si faranno". Nel giorno degli attentati di Bruxelles Giancarlo Abete, vicepresidente della Uefa, traccia il punto sulla situazione sicurezza in vista del torneo che si svolgerà in Francia in estate.

16.35 ISIS RIVENDICA. "I combattenti dello Stato islamico hanno condotto una serie di attentati con cinture e dispositivi esplosivi", "prendendo di mira un aeroporto e una stazione centrale della metro nel cuore della capitale belga Bruxelles". È la rivendicazione dello Stato islamico degli attentati di oggi a Bruxelles, citata dall'agenzia di stampa Amaq.

16.13 Il ministro dell'Interno belga Jan Jambon ha annunciato tre giorni di lutto nazionale a seguito degli attentati di Bruxelles. Lo ha riferito Le Soir.16.10 RENZI: MINACCIA GLOBALE. "E' arrivato il momento di dire con molta chiarezza e senza giri di parole che se gli attentatori venivano da dentro, cio' significa che la minaccia è globale ma che i killer sono anche locali. Il nemico si nasconde anche nel cuore delle città europee". Così il premier Matteo Renzi in una conferenza stampa a Palazzo Chigi sugli attacchi a Bruxelles. "Questo non è il momento delle reazioni impulsive, ma è il momento della calma". Il premier ha precisato: "Non è il tempo degli sciacalli, ma non è neppure il tempo delle colombe. Ci vuole un patto europeo". Renzi ha spiegato: "Oggi i terroristi hanno colpito Bruxelles. Non sfugge il significato simbolico di questo attacco  a poche centinaia di metri dalle sedi delle istituzioni europee. E' stato colpito il Belgio ma anche la capitale dell'Ue".

15.41 Un centro sportivo divenuto centro di crisi, in un luogo tenuto più o meno segreto. E' nei dintorni di Charleroi, in Belgio, che vengono ospitati alcuni passeggeri il cui viaggio è stato deviato dall'attentato che ha colpito l'aeroporto di Zaventem. Lo rivela il sito internet del quotidiano belga Le Soir. Dopo l'esplosione, parecchi voli sono stati deviati verso lo scalo di Charleroi, più lontano dalla capitale belga rispetto a Zaventem. Uno dei responsabili per l'assistenza psicologica spiega che alcuni passeggeri vengono trasferiti dal centro di crisi a Lille, in Francia, oppure ad Amsterdam, in Olanda.

15.27 Non è detto che gli attentati di oggi a Bruxelles "necessariamente siano un atto conclusivo". Lo ha detto l'ambasciatore italiano in Belgio, Vincenzo Grassi, durante una conferenza stampa a Bruxelles. Il diplomatico ha sottolineato che le autorità del Belgio invitano alla massima cautela per possibili nuovi attacchi.

15.23  OBAMA: RESTIAMO UNITI. "Dobbiamo rimanere uniti, a prescindere dalla nazionalità dalla fede, nella lotta contro il terrorismo". Lo ha detto il presidente degli Stati uniti Barack Obama durante il suo intervento rivolto al popolo cubano a L'Avana, dedicando le prime parole agli attentati di oggi a Bruxelles. "I nostri pensieri e i nostri cuori sono con le vittime e i loro cari", ha aggiunto il presidente Usa, in visita ufficiale nell'isola di Cuba.

15.15 RENZI SENTE HOLLANDE E JUNCKER. Il presidente del Consiglio Matteo Renzi, prima della riunione del Comitato sicurezza, ha sentito il presidente francese Francois Hollande e il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker. In mattinata il premier, dopo aver rivolto il cordoglio del governo italiano al premier belga Michel, aveva parlato anche con la cancelliera tedesca Angela Merkel.

14.59 "Questa mattina alla radio poco dopo le 8 ho sentito parlare di un attentato: pensavo parlassero del Mali, solo che alla fine menzionavano Zaventem. Mi precipito giù dal letto e accendo il pc, i giornali parlando di un attentato  a Maelbeek, a Schuman. In strada era il pieno caos, mi è sembrato di tornare a novembre con gli attentati di Parigi, ma tutto era più vicino". Lo racconta a LaPresse Marco Bonfante, policy advisor di Unioncamere a Bruxelles, dopo gli attentati che hanno sconvolto la capitale del Belgio. "Io lavoro vicino alla fermata Trone, davvero vicino alla fermata attaccata. Per fortuna la mia ragazza è tornata a Treviso per le vacanze di Pasqua un'ora prima delle esplosioni in aeroporto", ha aggiunto.

14.56 Un allarme bomba è stato dichiarato all'ospedale Saint-Pierre di Bruxelles, dove era stato ricoverato Salah Abdeslam. Lo ha riferito un portavoce della polizia della capitale belga, citato dalla testata Le Soir. L'origine dell'allarme non è stata precisata e non sarebbe stata ordinata alcuna evacuazione.

14.48 "Stamattina per fortuna ero ancora a casa, pronto per andare a lavoro. Lette le notizie ho preferito non uscire: niente spostamenti in auto o metro. La città in questo momento è paralizzata e militarizzata. Ci hanno sconsigliato qualsiasi spostamento". È la testimonianza a LaPresse di Luigi Sunseri, Apa - Accredited parliamentary assistant, ovvero assistente parlamentare, per il Movimento 5 Stelle. "Chi era già in Parlamento non è stato fatto uscire, se non un'oretta fa", aggiunge Sunseri che da quasi due anni vive a Bruxelles.

14.43 "Qui sembra di essere in guerra, abbiamo sentito un'esplosione forte mezz'ora fa, ci hanno detto che hanno fatto esplodere un'auto sospetta". A parlare, in collegamento col programma di Rai Radio2 Un Giorno da Pecora, è Fabio Panchetti, titolare italiano dell'Osteria Agricola Toscana che si trova a circa cento metri dalla fermata Maelbeek, a Bruxelles, dove si è consumata parte della strage che ha colpito la città belga. 

14.41 Poco prima delle 14 gli artificieri hanno fatto esplodere un oggetto sospetto nell'aeroporto di Bruxelles Zaventem, colpito stamattina intorno alle 8 da due esplosioni. Lo riportano i media locali. Poco prima il centro di crisi del Belgio messo in piedi in mattinata proprio dopo gli attentati aveva annunciato che gli sminatori dell'esercito avrebbero "proceduto alla neutralizzazione di un pacco sospetto all'aeroporto".

14.33 FERITI ITALIANI.Negli attacchi di Bruxelles sono rimasti feriti alcuni italiani. Ancora non è chiaro il loro numero. Lo conferma la Farnesina.

 

 

Che orrore! Basta violenza, basta terrorismo, basta guerre, basta sangue. Torniamo umani.

Pubblicato da Gino Strada su Martedì 22 marzo 2016

 

 

14.29 Il sindaco di Bruxelles, Yvan Mayeur, ha confermato che nell'esplosione nella metro di Maelbeek vi sono 20 morti. Lo riporta l'emittente Rtbf confermando un dato in precedenza reso noto da Vrt. Nell'attacco 106 persone sono rimaste ferite di cui 17 sono in gravi condizioni.

14.23 La polizia del Belgio ha evacuato la centrale nucleare di Tihange, nella provincia di Liegi. Lo riporta l'emittente belga Vtm.

14.21 Nell'aeroporto di Bruxelles Zaventem, dopo le due esplosioni di stamattina avvenute intorno alle 8, c'erano sparse a terra le gambe di alcune delle persone rimaste uccise, come se lo scoppio fosse provenuto da un bagaglio vicino. Lo riferisce un dipendente dell'aeroporto, Alphonse Youla di 40 anni, che lavora alla sicurezza bagagli dello scalo e ha aiutato a trasportare i corpi. Lui è fra i testimoni che hanno riferito di avere sentito un uomo gridare qualcosa in arabo prima delle esplosioni. "Poi il tetto dell'aeroporto è crollato. Ho aiutato a portare cinque morti, con le gambe distrutte, come se la bomba fosse venuta da un bagaglio", ha raccontato ai giornalisti, parlando con le mani coperte di sangue. Il procuratore federale stamattina aveva detto in conferenza stampa che una delle due esplosioni nell'aeroporto di Bruxelles Zaventem è stata provocata da un attentatore kamikaze. Secondo l'emittente Vrt, molti degli 81 feriti in aeroporto avevano riportato ferite alle gambe, il che suggerirebbe appunto la possibilità di una bomba in una borsa a terra.

BIMBO MIGRANTE A IDOMENI: SORRY FOR BRUXELLES.  Un bambino ha alzato un foglio bianco verso il cielo con 'Sorry for Bruxelles'. Un messaggio di cordoglio che il ragazzino migrante ha rivolto alle vittime degli attentati in Belgio (leggi tutta la storia)

13.53  DAMASCO: ATTACCHI FRUTTO DI POLITICHE SBAGLIATE. Gli attacchi a Bruxelles sono stati il "risultato inevitabile di politiche sbagliate e di una tolleranza verso il terrorismo". Lo ha reso noto il ministero degli Esteri siriano, citato dalla agenzia di stampa statale Sana, chiedendo uno sforzo internazionale per affrontare il fenomeno.
Secondo Damasco, gli attacchi sono stati la conseguenza delle scelte di alcuni Paesi "che considerano i gruppi terroristici come moderato". Per il governo siriano tutti i gruppi armati che lottano per rovesciare il presidente Bashar Assad sono terroristi. I paesi occidentali hanno designato lo Stato islamico e il Fronte Nusra come gruppi terroristici, considerano molti ribelli siriani legati a fazioni moderate.

13.44​ EVACUATA UNIVERSITA' ULB. L'Università libera di Bruxelles, Ulb, è stata evacuata. "Alla luce delle ultime informazioni che abbiamo ricevuto, siamo obbligati a evacuare i campus Ulb", riferisce lo stesso ateneo. "Consigliamo all'intera comunità universitaria di lasciare i campus in modo calmo e ordinato e di mostrare solidarietà offrendo passaggi in auto, in modo che tutti possano tornare a casa in sicurezza", ha aggiunto l'Ulb.

13.39  Gli Stati Uniti hanno rafforzato la sicurezza negli aeroporti e nelle stazioni della metropolitana dopo gli attacchi di oggi a Bruxelles. A Washington le autorità dei trasporti hanno annunciato su Twitter che al momento non esiste nessuna minaccia specifica o credibile ma come misura precauzionale, hanno dispiegato pattuglie ulteriori e hanno aumentati gli uomini con cani addestrati per rilevare esplosivi. Inoltre, è stata rafforzata la sicurezza negli aeroporti di New York e del New Jersey, così come intorno al World Trade Center.

13.34 SALE IL BILANCIO: 34 VITTIME Sarebbe salito a 34 morti il bilancio complessivo degli attacchi di oggi a Bruxelles, di cui 14 nelle delle due esplosioni all'aeroporto di Zaventem e 20 nell'esplosione alla fermata della metropolitana di Maelbeek. È quanto riporta l'emittente radiotelevisiva pubblica belga Vrt. Secondo Vrt, nelle esplosioni dell'aeroporto sarebbero inoltre rimaste ferite 80 persone.  Finora il bilancio fornito era il seguente. Per l'esplosione alla fermata della metro Maelbeek la Stib, cioè la società che gestisce i trasporti nell'area di Bruxelles, aveva riferito di 15 morti e 45 feriti. Per le due esplosioni dell'aeroporto invece c'erano due versioni: quella della procura federale che riferiva di 13 morti e 35 feriti; e quella della ministra federale belga della Sanità, Maggie De Block, che all'emittente locale Rtbf aveva parlato di 11 morti e 81 feriti.

13.23 PRODI: ATTACCO A CUORE UE.   "In queste ore di enorme dolore, rivolgo il mio pensiero e le mie condoglianze alle famiglie delle vittime e la mia vicinanza ai feriti. Esprimo la mia solidarietà al Presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker per questo attacco al cuore delle Istituzioni che presiedono la vita politca e amministrativa dell'Unione". Così il presidente Romano Prodi in una nota. "Ciò che oggi è accaduto a Bruxelles deve rafforzare lo spirito di unione e collaborazione di tutti i Paesi europei per sconfiggere il clima di terrore e odio che scuote da vicino e in modo così tragico le nostre comunità. Difronte alla minaccia che attraversa l'umanità e semina lutto l'Europa sappia ritrovare lo spirito, il coraggio e la forza che ne hanno accompagnato la nascita per vincere questa sfida portata al suo stesso cuore." 

Nel frattempo il Presidente del Consiglio Matteo Renzi ha sentito il premier belga Charles Michel al quale ha espresso la vicinanza personale, la solidarietà e il cordoglio del governo italiano per gli attentati.

13.06 NUOVE PERQUISIZIONI: Nuove perquisizioni sono in corso a Bruxelles e sono "ricercate attivamente" delle persone legate agli attentati di oggi nella capitale belga. Lo riporta l'emittente belga Rtbf. Intanto la Libera università di Bruxelles (Vub), secondo quanto riporta l'emittente belga Hln, conferma una minaccia al campus di Etterbeek, Comune nella regione di Bruxelles. "Vub conferma: minaccia concreta nel quartiere del campus di Etterbeek. Tutti gli studenti vengono portati dentro dai militari", riporta Hln.

12.53 TRUMP: CHIUDIAMO FRONTIERE  "Voglio chiudere i nostri confini. Siamo lassisti e sciocchi" se non lo facciamo". Così il candidato alla nomination repubblicana per la Casa Bianca, Donald Trump, commentando gli attacchi di oggi a Bruxelles. "Gli Stati Uniti e i Paesi occidentali dovrebbe rafforzare la propria lotta contro i militanti islamici", ha aggiunto.

12.52.  La procura federale belga ha confermato che tutte e tre le esplosioni di stamattina a Bruxelles, cioè le due avvenute all'aeroporto di Bruxelles Zaventem e quella della fermata della metropolitana Maelbeek, "sono attentati terroristici". "La sezione antiterrorismo della procura federale - si legge nella nota - ha incaricato un giudice istruttorio specializzato in materia di terrorismo".

MOGHERINI COMMOSSA:  "Rimaniamo uniti in questo dolore, ma anche nella reazione che dobbiamo offrire a questi eventi per evitare la radicalizzazione e la violenza". Lo ha detto in conferenza stampa l'Alto rappresentante per la Politica estera dell'Unione europea, Federica Mogherini, commentando gli attentati di Bruxelles. Mogherini si è messa a piangere rievocando l'attentato (GUARDA IL VIDEO).

Mogherini piange dopo attentati aeroporto e metro a Bruxelles
Loading the player...

12.29 BILANCIO AGGIORNATO Il bilancio di 28 morti tuttavia non è confermato dal momento che la ministra della Sanità belga, Maggie De Block, parlando all'emittente locale Rtbf, ha fornito un bilancio diverso per le esplosioni nell'aeroporto di Bruxelles, parlando di 11 morti e 81 feriti e non di 13 morti e 35 feriti. Sarebbero così 26 i morti e quasi 130 i feriti.

12.19 ISIS ESULTA SUI SOCIAL: I sostenitori dello Stato islamico stanno esultando sui social media in seguito agli attacchi. Uno di loro, su Twitter, ha scritto: "Lo Stato vi costringerà a rivalutare i vostri metodi mille volte prima che avrete di nuovo il coraggio di uccidere musulmani, sappiate che ora i musulmani hanno uno Stato che li difende".

12.17 MERTENS: NON CI POSSO CREDERE  "Non ci posso credere! Voglio esprimere il mio sostegno alle famiglie e agli amici delle vittime". Così su Twitter Dries Mertens, attaccante del Napoli e della nazionale belga, commenta nel giorno degli attentati di Bruxelles. Il post è accompagnato dall'hashtag #tousensemble (tutti insieme) e dalla bandiera belga.

12.13 TUSK: INORRIDITO, UE AIUTERA' BELGIO  "Sono inorridito dai bombardamenti di questa mattina all'aeroporto di Zaventem e al quartiere europeo di Bruxelles, che hanno causato la vita a molti innocenti e ferito molti altri". Sono le parole del presidente del Consiglio Ue, Donald Tusk che in una nota esprime le sue condoglianze ai "parenti e agli amici delle vittime. Questi attacchi segnano un altro punto basso da parte dei terroristi al servizio dell'odio e della violenza". Tusk fa sapere che le istituzioni europee saranno ospitate a Bruxelles grazie alla generosità del governo belga e alla sua gente. "L'Unione europea - si legga nella nota - mostra la sua solidarietà ora e svolge il proprio ruolo per contribuire a Bruxelles, in Belgio e in Europa nel suo complesso contrastare la minaccia del terrore, che siamo tutti di fronte".

12.12  SALE BILANCIO IN METRO: È di 15 morti e 45 feriti critici, di cui 10 gravi, il bilancio dell'esplosione alla fermata della metro di Maelbeek a Bruxelles. Lo riferisce la Stib, la società che gestisce i trasporti nell'area di Bruxelles. Sommando questo bilancio a quello ufficiale di 13 morti e 35 feriti diffuso dalla procura federale del Belgio per le due esplosioni di stamattina all'aeroporto di Bruxelles Zaventem si arriva a un bilancio complessivo di 28 morti e almeno 80 feriti per gli attacchi di oggi nella capitale belga.

11.57   La polizia federale tedesca ha annunciato di aver aumentato i controllo alle frontiere con Belgio, Francia, Olanda e Lussemburgo. Lo riporta lo Spiegel, spiegando anche che misure di sicurezza sono state aumentate anche negli aeroporti e nelle stazioni ferroviarie.

11.52 VALLS: "SIAMO IN GUERRA": lo ha dichiarato il premier Manuel Valls durante una conferenza stampa all'Eliseo dopo gli attacchi di oggi a Bruxelles. "Di fronte a questa guerra, è necessaria una mobilitazione dei tutte le istanze - ha dichiarato - Restiamo vigili e attivi di fronte a questa minaccia. Questa è ancora maggiore rispetto a quella degli attentati del 13 novembre a Parigi".

11.50 Questo è un "momento nero per il nostro Paese e più che mai invito ciascuno a fare prova di calma e solidarietà". Lo ha detto il premier del Belgio, Charles Michel.  "È una prova difficile e dobbiamo affrontarla restando uniti e solidali", ha aggiunto. "Siamo totalmente determinati a gestire questa situazione nella maniera più adeguata possibile".

 

11.40.  Il ministro dell'Interno francese, Bernard Cazeneuve, ha confermato il rafforzamento dei dispositivi di sicurezza nei trasporti in comune con il Belgio, stazioni ed aeroporti, in seguito agli attacchi di oggi a Bruxelles. "Questa mattina - ha annunciato il ministro - ho deciso di stanziare 1.600 agenti di polizia e gendarmi supplementari, in differenti punti del territorio, sia per quanto riguarda i controlli alle frontiere sia per le infrastrutture dei trasporti aerei, marittimi e ferroviari".
 

11.34.  "L'obiettivo immediato è quello di far circolare sempre piu rapidamente, addirittura in tempo reale, le informazioni per poter prevenire attentati di questo genere e salvare vite umane". Così il presidente del Senato Pietro Grasso, a margine di un convegno, commenta gli attentati di Bruxelles. " Noi sappiamo che è già stato convocato il Consiglio superiore per la sicurezza pubblica. Noi abbiamo piena fiducia nella professionalità, nella dedizione e nell'impegno delle nostre forze dell'ordine dei servizi di intelligence e della magistratura".

11.27 Dopo gli attentati arrivano le contromisure in Francia: nei mezzi pubblici sarà concesso l'accesso "al personale munito di cartellino di identificazione o che lavora per queste compagnie". Lo ha annunciato il ministro dell'Interno francese Bernard Cazeneuve, spiegando che "sono state adottate delle misure di controllo che sono state sistematizzate" e che "nuove informazioni saranno inviate agli operatori delle compagnie di trasporto". "Bisogna rafforzare le modalità di controllo nello spazio Schengen" ha aggiunto sottolineando che "i criminali potrebbero usare lo spazio di libertà che c'è nello spazio Schenghen".

Loading the player...

11.19. "V ribadita la ferma convinzione che la risposta alla minaccia terroristica deve trovare saldamente uniti i Paesi dell'Unione Europea. Occorre affrontare questa sfida decisiva con una comune strategia, che consideri la questione in tutti i suoi aspetti: di sicurezza, militare, culturale, di cooperazione allo sviluppo. In gioco ci sono la libertà e il futuro della convivenza umana". Così il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, commentando gli attentati di Bruxelles .

11.04 La circolazione di bus, tram e metropolitana nella capitale belga è stata sospesa.

11.02.  La procura federale belga conferma che è stato un attacco kamikaze quello di stamattina all'aeroporto di Bruxelles Zaventem, dove si sono verificate due esplosioni intorno alle 8. Lo riportano i media belgi. Il bilancio di queste esplosioni, confermato sempre dalla procura belga, è di 13 morti e 35 feriti.

11.02 La procura federale belga conferma che è stato un attacco kamikaze quello di stamattina all'aeroporto di Bruxelles Zaventem, dove si sono verificate due esplosioni intorno alle 8.

10.58 Il ministro degli esteri Gentiloni ha sottolineato che al momento non risultano vittime italiane. La situazione, però, ha avvertito Gentiloni, è molto confusa.

10.49 Dieci persone potrebbero essere rimaste uccise nell'esplosione avvenute a Bruxelles alla fermata della metropolitana Maelbeek, che si trova vicino alle sedi delle istituzioni Ue. Lo riporta l'emittente belga Vtm, senza fornire ulteriori dettagli. Il bilancio non è confermato.

10.47 Alitalia ha cancellato i voli da e per Bruxelles dopo gli attacchi all'aeroporto. La compagnia aerea italiana scrive su Twitter: "Voli da/per #Bruxelles cancellati a causa di quanto avvenuto @BrusselsAirport Ulteriori info a seguire". 
 

10.38  Eurostar ha cancellato le tratte dei treni da e per Bruxelles a seguito delle esplosioni che si sono verificate prima in aeroporto e poi alla fermata della metropolitana Maelbeek. Lo riferisce il servizio ferroviario ad alta velocità sul suo account Twitter.

10.37 - Il presidente francese, François Hollande, ha riunito oggi il gabinetto di crisi dopo le esplosioni di questa mattina a Bruxelles. Lo hanno detto fonti presidenziali. Hollande ha convocato il suo primo ministro, Manuel Valls, e i titolari di Interni, Bernard Cazeneuve, e della Difesa, Jean-Yves Le Drian, arrivati poco dopo le 10.00 all'Eliseo. Il Ministero degli Esteri francese ha inoltre fatto sapere di aver istituito un'unità di crisi in connessione con gli eventi della capitale belga.

10.36.  La procura federale del Belgio conferma che è di 13 morti e 35 feriti il bilancio delle due esplosioni avvenute stamattina intorno alle 8 all'aeroporto di Bruxelles Zaventem. Questo bilancio era già stato anticipato dall'emittente radiotelevisiva pubblica belga Vrt, secondo la quale a provocare le esplosioni nello scalo di Zaventem sarebbe stato un kamikaze.

10.27  La Commissione europea ha bloccato il suo staff all'interno delle sedi a seguito delle esplosioni avvenute stamattina all'aeroporto di Bruxelles Zaventem e dell'altra esplosione avvenuta alla fermata della metro di Maelbeek. Lo ha annunciato su Twitter il vice presidente responsabile del personale. 

10.25 La compagnia aerea Aegean Airlines ha comunicato di aver sospeso tutti i suoi voli da e per l'aeroporto di Bruxelles dopo che stamattina si sono verificate due esplosioni all'aeroporto di Bruxelles Zaventem e un'altra esplosione è avvenuta alla fermata della metropolitana Maelbeek. Tutti i voli sono stati sospesi nel terminal belga.

10. 23 Sarà il premier Matteo Renzi a presiedere alle 15 il Comitato Nazionale Sicurezza al Viminale. È quanto si apprende da fonti di palazzo Chigi.

10.20 Tutte le stazioni dei treni di Bruxelles, compresa la stazione centrale, sono state chiuse per ordine della polizia. Lo riferisce la società ferroviaria belga Sncb. "Consiglio: evitate Bruxelles", è l'appello lanciato da Sncb. La decisione giunge dopo che stamattina si sono verificate due esplosioni all'aeroporto di Bruxelles Zaventem e un'altra esplosione è avvenuta alla fermata della metropolitana Maelbeek.

10.13. Da Fiumicino si conferma la cancellazione dei voli per Bruxelles: in totale erano previsti 7 voli in partenza. D due sono partiti stamattina presto (delle compagnie Brussels Airlines e Ryanair) e altri 5 sono stati cancellati, tra cui il volo Alitalia delle 8.20. Comunque non è presente nessun aereo Alitalia all'aeroporto di Bruxelles, fanno sapere alla compagnia. Il volo Milano-Bruxelles è stato spostato sull'aeroporto di Liegi. I voli da Bruxelles per la Capitale erano già decollati al momento dell'attentato.
 

10.12  Gli aeroporti francesi hanno rafforzato oggi la sorveglianza dopo le esplosioni che hanno devastato l'aeroporto di Bruxelles, causando la morte di almeno 13 persone.Un portavoce della Dgac ha spiegato all'agenzia spagnola Efe che il livello di sorveglianza è stato effettuato non solo nei terminal, ma anche nelle aree d'accesso alle piste. I voli dalla Francia destinati a Zaventem sono stati cancellati, mentre un aereo partito da Basilea è dovuto tornare alla base per l'impossibilità di varcare gli spazi aerei del Belgio. Due aerei diretti a Bruxelles sono invece dovuti atterrare a Lille e Francoforte.

Loading the player...

 

10.11 L'emittente radiotelevisiva pubblica belga Vrt parla di un attentato suicida per le due esplosioni avvenute stamattina intorno alle 8 all'aeroporto Zaventem di Bruxelles. La notizia non è ancora confermata.

10.06  Il ministro dell'interno Angelino Alfano ha convocato per oggi alle 15 al Viminale il Comitato nazionale per l'ordine e la sicurezza pubblica per valutare "ulteriori misure di contrasto e prevenzione alla minaccia terroristica". Alfano, in stretto contatto con i vertici delle forze di polizia e dei servizi di intelligence, ha espresso il cordoglio per l'attentato: "il mio pensiero va ai familiari delle vittime e alle persone coinvolte in questo efferato attacco terroristico che ha colpito il cuore dell'Europa".
 

10.05 Sarebbe di 13 morti e 35 feriti il bilancio delle due esplosioni avvenute stamattina all'aeroporto di Bruxelles Zaventem. Lo riporta l'emittente radiotelevisiva pubblica belga Vrt.

 

10.03 "Unità di Crisi raccomanda ai connazionali presenti a #Bruxelles di evitare spostamenti al momento. Unità di Crisi attiva: +39-06-36225". E' quanto si legge sul profilo Twitter della Farnesina. - "Dolore e sgomento per attacco a #Bruxelles e al cuore dell'Europa. Oggi più che mai serve risposta unitaria. Il #terrorismo non ci piegherà". Lo scrive su Twitter la presidente della Camera Laura Boldrini. 
 

9.58 L'aeroporto di Bruxelles ha aperto una linea di emergenza per chiedere informazioni su parenti o amici. Il numero, si legge sul profilo Twitter, è lo 02/753.73.00

9.57 Ci sono morti nell'esplosione avvenuta alla stazione della metro Maelbeek di Bruxelles, che si trova nella zona delle istituzioni europee, ma ancora non si conosce il numero. È quanto riferisce a Efe un dipendente dell'impresa dei trasporti Stib.

9.53 Una bomba inesplosa sarebbe stata trovata nell'aeroporto di Bruxelles Zaventem, dove stamattina intorno alle 8 sono avvenute due esplosioni. Lo riferisce l'emittente radiotelevisiva pubblica belga Vrt.

9.52  La polizia federale della Germania ha rafforzato i controlli di sicurezza all'aeroporto di Francoforte, in Germania, dopo le esplosioni all'aeroporto di Bruxelles.
Secondo i media locali sono stati elevati i livelli di controllo in alcune zone sensibili dell'aeroporto, uno dei principali dell'Europa centrale, ma non sono stati citati pericoli specifici. La polizia federale è responsabile della difesa delle frontiere esterne e degli aeroporti, con circa 2.500 agenti in servizio.

9.52 "Scioccato e preoccupato dagli eventi a Bruxelles. Faremo tutto il che possibile per dare assistenza". Lo scrive su Twitter il premier britannico David Cameron.

9.48 È stato elevato al livello 4 il livello di allerta in tutto il Belgio a seguito delle due espolsioni avvenute stamattina intorno alle 8 all'aeroporto di Bruxelles Zaventem. Successivamente a questa decisione, inoltre, è avvenuta anche un'altra esplosione nella metropolitana Maelbeek di Parigi. Il 4 è il livello massimo di allerta.  Il livello di allerta 4 indica minaccia seria e imminente, ed era già stato dichiarato in Belgio a novembre a seguito degli attacchi terroristici di Parigi. Il livello 3 invece, che era in vigore finora, indica minaccia probabile.

9.40 E' massimo il livello di allerta all'aeroporto Leonardo Da Vinci di Fiumicino dopo le esplosioni avvenute stamane a Bruxelles. Secondo quanto si apprende i voli per Bruxelles sono stati cancellati e rafforzati fin dalle 8 i controlli di sicurezza ai check-in e nell'intero scalo.

9.30 - "Con il cuore e con la mente a Bruxelles, Europa". Lo scrive su Twitter il premier Matteo Renzi. 

9.29 "Seguiamo la situazione minuto per minuto. La massima priorità va alle vittime e alle persone che si trovavano  in aeroporto". Lo scrive su Twitter il premier belga Charles Michel.

9.26 Un'esplosione è avvenuta alla fermata della metropolitana di Maelbeek a Bruxelles. Lo riportano i media locali.

 

MORTI IN AEROPORTO . Una doppia esplosione si è verificata all'aeroporto di Bruxelles Zaventem:  sarebbe di 11 morti e 25 feriti il primo bilancio delle deflagrazioni. È quanto riportano alcuni media locali, precisando tuttavia che si tratta di un bilancio non confermato. Al momento l'unico bilancio ufficiale è quello fornito dalla polizia federale belga, che ha riferito di un morto e di diversi feriti. Successivamente il capo dei vigili del fuoco di Bruxelles, intervenendo in diretta alla radio locale Rtl, ha confermato una decina di feriti gravi.

URLA IN ARABO E SPARI. Secondo diversi testimoni citati dai media locali belgi, prima delle due esplosioni avvenute stamattina all'aeroporto di  Zaventem una persona avrebbe gridato qualcosa in arabo e poi sarebbero stati uditi degli spari.

TESTIMONE: CORPI SMEMBRATI.  Ci sarebbero "corpi smembrati dappertutto" all'aeroporto di Bruxelles Zaventem a seguito delle due esplosioni avvenute stamattina intorno alle 8. È quanto riferisce un testimone sul posto, citato dal giornale 'La derniere heure'.

EVACUAZIONE. Nel frattempo è in corso l'evacuazione dello scalo: lo riferisce su Twitter lo stesso aeroporto. "Ci sono state due esplosioni in aeroporto, l'edificio si sta evacuando al momento. Non venite nella zona dell'aeroporto", si legge in un tweet, mentre un post successivo aggiunge che "voli sono stati cancellati". I media locali riportano che l'aeroporto è stato bloccato e la radio locale Rtl fa sapere che diversi voli sono stati deviati verso lo scalo di Liegi. Le strade che portano verso l'aeroporto sono state bloccate. Intanto è stato convocato per stamattina un Consiglio nazionale di sicurezza in Belgio a seguito delle due esplosioni.

ESPLOSIONI VICINO DESK AMERICAN AIRLINES.  Le due esplosioni si sono verificate nei pressi del desk di American Airlines nella hall partenze. Lo riporta Sky News, il cui corrispondente per il Medioriente Alex Rossi si trovava nello scalo in partenza per Tel Aviv. "Ho sentito l'edificio muoversi", ha detto Rossi, aggiungendo che le persone erano "disorientate e scioccate". "Qui chiunque pensa che si tratti di un qualche tipo di attacco terroristico ma questo non è stato verificato da nessuno qui in aeroporto, ha aggiunto il giornalista, confermando che ci sono state "certamente due esplosioni".

 

SALVINI: IO BLOCCATO PRIMA DI ARRIVARE.  "ESPLOSIONI e morti all'aeroporto di Bruxelles. Io stavo arrivando li' ma ci hanno bloccato, tutto evacuato. Sto bene (a qualche scemo - annota - dispiacerà) e torno in ufficio". Così il leader della Lega Nord Matteo Salvini su Twitter, commentando le due esplosioni avvenute a Bruxelles.  "Non e' possibile vivere sotto il ricatto dei violenti e dei folli. Io  non mi arrendo, io non ho paura. Una preghiera per le vittime", ha aggiunto. 

TRENI FERMI. La società ferroviaria belga Sncb ha annuciato su Twitter la sospensione della circolazione dei treni per l'aeroporto su ordine della polizia. L'emittente Rtbf riporta che le esplosioni sono avvenute poco prima delle 8 e l'aeroporto è adesso chiuso, nel senso che non ci sono né voli che arrivano né in partenza. Un testimone riferisce alla stessa emittente di avere visto diversi feriti e persone svenute sul marciapiede dell'ingresso della hall delle partenze, davanti all'hotel Sheraton. Sui media locali si vedono immagini che mostrano una colonna di fumo che proviene dall'aeroporto.

Sul posto si trovano numerosi poliziotti e diverse ambulanze. Le esplosioni, le cui cause non sono ancora chiare, giungono in un momento in cui Bruxelles è in alto stato d'allerta a seguito dell'arresto venerdì a Molenbeek di Salah Abdeslam, che era ricercato per gli attacchi terroristici del 13 novembre a Parigi.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Siria, gli Stati Uniti vicini a sospendere la collaborazione con la Russia

Siria, gli Stati Uniti vicini a sospendere la collaborazione con la Russia

Tensione massima dopo i raid su Aleppo dell'esercito siriano, sostenuto da Mosca. Damasco nega: Non bombardiamo i civili

Treno deraglia in stazione in New Jersey: un morto e 100 feriti

Treno deraglia in stazione in New Jersey: un morto e 100 feriti

Schianto davanti a Manhattan, crollato parte del tetto che copre i binari ferroviari

Londra, aumento prezzi e crisi alloggi: ancora bufera su Airbnb

Londra, aumento prezzi e crisi alloggi: ancora bufera su Airbnb

L'azienda respinge le accuse: "Rincaro non dipende da noi"

Aleppo, situazione sempre più disperata

Allarme dell'Unicef: Uccisi 96 bambini ad Aleppo Orientale

Il sistema sanitario nella città siriana è al collasso