Mercoledì 06 Aprile 2016 - 09:15

Droga in Costa Smeralda: operazione in 8 province

Operazione antidroga coordinata dai carabinieri del reparto territoriale di Olbia, che ha interessato le province di Sassari, Nuoro, Pistoia, Brescia, Pordenone, Roma, Bergamo e Venezia

Droga, traffico verso Costa Smeralda: operazione in 8 province

 Operazione antidroga coordinata dai carabinieri del reparto territoriale di Olbia, che ha interessato le province di Sassari, Nuoro, Pistoia, Brescia, Pordenone, Roma, Bergamo e Venezia. E' stata scoperta un'organizzazione criminale che importava stupefacenti per la Costa Smeralda da Olanda e Albania: sequestrati 23 chili di droga(18 di cocaina, 4 di eroina e 1 di marijuana). Destinatari delle misure cautelari diversi soggetti, in buona parte albanesi e rumeni. Su richiesta della Dda di Cagliari, a seguito di un'attività svolta dalla sezione operativa del reparto territoriale di Olbia, il gip ha riconosciuto l'esistenza di un sodalizio criminale composto da 23 persone, 6 delle quali si trovano già ristrette presso varie Case Circondariali. Nella mattinata di oggi sono state eseguite 13 ordinanze di custodia Cautelare, delle quali 12 in carcere ed 1 agli arresti domiciliari nei confronti di soggetti italiani, albanesi e rumeni. Per altri 4 appartenenti all'organizzazione è stata richiesta una rogatoria internazionale che consentirà la loro cattura all'estero.

L'indagine è stata condotta tra l'estate del 2013 ed il 2015 ed ha consentito il sequestro di droga per un controvalore ipotetico sul mercato di circa due milioni di euro, una pistola Beretta cal. 6,35 risultata rubata, circa trentamila euro in contanti ed alcune autovetture di grossa cilindrata. L'organizzazione garantiva l'approvvigionamento di stupefacenti, soprattutto cocaina ed eroina, nelle zone di Olbia (prevalentemente nel periodo invernale) e della Costa Smeralda nel periodo estivo.

L'attività svolta dagli investigatori si è resa particolarmente difficile anche per le modalità di occultamento della sostanza, per trasportare la quale venivano realizzati veri e propri stratagemmi di ingegneria meccanica. Le autovetture usate e sottoposte a sequestro sono state smontate presso delle officine specializzate dove sono stati trovati doppi fondi tra la trasmissione ed il motore, sostanza stupefacente immersa all'interno del serbatoio del carburante oppure dei cassetti a scomparsa per aprire i quali era necessaria una sequenza precisa di azioni che saranno svelate nel corso della conferenza stampa. L'indagine dei Carabinieri ha permesso di individuare una vera e propria struttura piramidale con relativi compiti differenti in base alla posizione dei soggetti nella stessa organizzazione, con vertici, livelli intermedi, corrieri e spacciatori di medio livello che, a loro volta, si rivolgevano ai cosiddetti 'galoppini' da strada. Ulteriori dettagli saranno comunicati nel corso della conferenza stampa che si terrà presso il comando provinciale di Sassari alle ore 10.30 odierne.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ragazza diciassettenne trovata in un parco con ferite alla testa dopo notte in discoteca

La Spezia, 50enne morto a Sarzana: si indaga per omicidio

Era un architetto con una bella famiglia senza alcun precedente penale

IL PRELIEVO AL BANCOMAT

La crisi spaventa: il denaro non circola, 38 miliardi di riserve in più

I cittadini accumulano per timore di nuove tasse, le imprese non investono perché non hanno fiducia nel futuro

Belgio, insetti da mangiare

Insetti a tavola dal 1 gennaio, più di 1 italiano su 2 è contrario

La maggior parte dei nuovi prodotti proviene da Paesi come la Cina o la Thailandia da anni ai vertici delle classifiche per numero di allarmi alimentari

Maltempo ponte della Liberazione - Nebbia al Passo del Tonale

Nuvole e temperature in calo: il meteo del 21 e del 22 ottobre

Le previsioni per sabato e domenica: il freddo inizia ad arrivare