Martedì 13 Settembre 2016 - 13:45

Droga, prostituzione e riti voodoo: 44 arresti a Torino

In manette i membri di due bande rivali nigeriane

Droga, prostituzione e riti voodoo: 44 arresti a Torino

La polizia locale e i carabinieri di Torino hanno arrestato 44 persone per tratta di esseri umani e spaccio di droga. I 44 destinatari dei provvedimenti di custodia cautelare, tutti in carcere, fanno parte di due 'cult segreti', ovvero bande rivali nigeriane, chiamati Maphite e Eiye. Le indagini hanno fatto emergere pratiche cruente di affiliazione, tra cui riti voodoo, l'obbligo di vere pozioni costituite da una mistura di sangue e altri liquidi come acqua e gin. Se poi gli affiliati trasgredivano alle regole dei clan venivano puniti con vioenza. I reati accertati sono spaccio, tratta di esseri umani, rapina, tentato omicidio, clonazione di carte di credito, favoreggiamento della prostituzione, immigrazione clandestina. Ventidue dei 44 arresti sono stati effettuati sul territorio cittadino di Torino, mentre gli altri 22 sul territorio nazionale. In totale nel corso dell'operazione, denominata 'Athenaeum', sono state effettuate 500mila intercettazioni.

I due clan nigeriani gestivano le piazze dello spaccio e il mercato della prostituzione non solo su Torino, ma erano radicati anche in altre città italiane come Roma, Novara, Alessandria, Pavia, Bologna. L'operazione Athenaeum è nata nel 2012 e da allora erano già stati arrestati 15 corrieri e pusher e sono stati recuperati più di 20 chili di droga, per lo più cocaina e marijuana. Gli aspiranti affiliati dei clan divenivano di fatto schiavi a vita delle due organizzazioni. A loro infatti venivano richieste omertà assoluta, versamento periodico di denaro e obbedienza ai capi. I regolamenti di conti fra i due clan venivano saldati con spedizioni punitive e accoltellamenti. Se qualcuno disubbidiva ai capi, partivano le ritorsioni, spesso sulle famiglie degli affiliati che ancora si trovano in Nigeria.

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Basta plastica usa e getta e protezione delle tartarughe: ecco i lidi amici del mare

La tutela del mare passa anche dagli stabilimenti balneari che si mettono in prima linea nella lotta all'inquinamento

LIBYA-EUROPE-MIGRANTS-NGO-AQUARIUS

Sette barconi con mille migranti davanti alla Libia, Proactiva Open Arms: "Italia rifiuta nostro aiuto"

Barcellona si offre come poro sicuro mentre la Lifeline invita Salvini a bordo. Mailbombing sul sito della guardia costiera: "Riprendete i soccorsi"

Italo Calvino

Addio Chichita Calvino: la vedova di Italo morta a 93 anni

Era rimasta a fianco dello scrittore fino alla morte, avvenuta nel 1985 a Siena