Giovedì 20 Luglio 2017 - 20:15

Droga e armi sul dark web: chiusi AlphaBay e Hansa Market

Azione internazionale contro i mercati online dei beni illeciti

Droga e armi sul dark web: chiusi AlphaBay e Hansa Market

Il dipartimento di Stato americano ha annunciato di aver chiuso il sito di 'dark web' AlphaBay, accusato di favorire il commercio di droghe, armi da fuoco, strumenti per attacchi hacker e altri beni illeciti, in collaborazione con partner internazionali. Secondo le autorità è stata una delle più ampie azioni contro i criminali mai intraprese contro il 'dark web', parte di internet accessibile solo attraverso speciali software e tipicamente usata in modo anonimo.

"Il dark web non è un posto dove nascondersi", ha dichiarato il ministro della Giustizia, Jeff Sessions. Il dipartimento ha fatto sapere anche che i partner in Olanda hanno chiuso anche Hansa Market, altro mercato online analogo. I due siti erano tra i tre maggiori mercati di 'dark web' al mondo, secondo il capo dell'Europol, Rob Wainwright.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Irlanda, domani il paese alle urne per il referendum sull'aborto

Storico referendum sull'aborto in Irlanda: pesano gli indecisi

Il Paese ha una delle leggi più restrittive d'Europa sull'interruzione volontaria di gravidanza, proibita in ogni sua forma

Corea del Nord, no al vertice Kim-Trump se basato su stop unilaterale al nucleare

Nord Corea, Trump: summit Singapore non si terrà anche se Kim ha smantellato sito test nucleari

L'annuncio in una lettera al leader nordcoreano dopo giorni di incertezza. Da Punggye-ri erano stati lanciatati i sei missili atomici

Oceano indiano, trovati rottami: si pensa al jet malese scomparso

Il missile che abbattè il volo MH17 fu lanciato da una brigata russa

La rivelazione del Joint Investigation Team che indaga sul caso dell'aereo della Malaysia Airlines

La figlia di M.L. King contro Bannon: "Mio padre fiero di Trump? Sarebbe molto preoccupato"

Bernice King non ha affatto apprezzato l'intervista dell'ex stratega del presidente alla Bbc