Giovedì 26 Ottobre 2017 - 14:45

Draghi: "Quantitative Easing ridotto da gennaio del 2018"

La decisione della Bce, comunicata questa mattina, riflette un miglioramento della situazione economica e una convergenza dell'inflazione verso l'obiettuivo del 2 per cento

FILE PHOTO: European Central Bank President Mario Draghi speaks at a news conference during the IMF/World Bank annual meetings in Washington

Quantitive Easing ridotto a 30 miliardi da gennaio 2018, disposti ad aumentare sia valore che durata se cambia outlook. La decisione della Bce è stata comunicata questa mattina dal presidente Mario Draghi nella conferenza stampa al termine del consiglio direttivo della Banca centrale a Francoforte

. La decisione di ridurre gli acquisti di asset "riflette la nostra fiducia nella graduale convergenza dell'inflazione" verso l'obiettivo della Bce 'sotto ma vicino al 2%' nel medio termine e la "robusta e ampia espansione economica" dell'eurozona ha spiegato Draghi

"Rimane necessario un alto grado di accomodamento monetario per le pressioni a ribasso sull'inflazione e per supportare l'inflazione di fondo nel medio termine" ha detto il presidente della Bce. Secondo Draghi l'inflazione di fondo, al netto di alimentari ed energia, ha mostrato una incremento da inizio 2017 e "crescerà gradualmente nel medio termine" ma deve dare "segni più convincenti di un trend di ripresa". Infatti, spiega il numero di Francoforte, i prezzi "rimangono soprattutto deboli".

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Bruxelles, Jean Claude Juncker alla commissione europea

Commissione Ue avverte gli Usa: "Pronti a reagire rapidamente in caso di dazi"

Schinas: "Difenderemo l'industria europea. Il mercato può e deve essere win-win"

Protesta operai Embraco

Embraco, operaio si incatena ai cancelli. Calenda: "Chiedo a Ue verifiche su aiuti di Stato"

Il ministro non si arrende dopo il fallimento della trattativa con l'azienda brasiliana sui 500 licenziamenti

Meridiana si trasforma in Air Italy: "Obiettivo 10 milioni di passeggeri al 2022"

Nuove rotte, ampliamenti di flotta e un'ambizione: diventare la compagnia leader nel Paese

Embraco: incontro con il ministro dello Sviluppo Economico Calenda

Embraco, salta la trattativa sui licenziamenti. Calenda furioso: "Non ricevo più questa gentaglia"

L'azienda dice no alla cassa integrazione. Il ministro: "Irresponsabili". Chiamparino: "Atteggiamento incomprensibile"