Giovedì 05 Novembre 2015 - 21:15

Draghi: Quadro economico incerto, inacettabile il numero di disoccupati

Il presidente Bce inaugura l'anno accademico alla Cattolica di Milano, invocando un nuovo patto eurozona per uscire dalla crisi

Draghi: Quadro economico incerto, inacettabile il numero di disoccupati

"Siamo difronte a una situazione in cui la dinamica dei prezzi è molto debole, il quadro macroeconomico è ancora incerto". Lo ha detto il presidente della Bce, Mario Draghi, presidente della Bce, intervenendo all'inaugurazione dell'anno accademico all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Secondo il presidente della Bce "abbiamo bisogno di una nuovo patto che impedisca il riemergere delle sfide appena affrontate e che, soprattutto, rafforzi l'architettura costituzionale dell'area dell'euro".  Ha affermato che "la risposta che la Bce ha dato alle sfide eccezionali emerse durante la crisi, ha preservato l'integrità della moneta nell'area dell'euro", chiarendo però che la stabilità monetaria è "una condizione solo necessaria per la prosperità dell'economia". - Draghi ha quindi evidenziato come il "viaggio lungo e complesso" verso il nuovo patto dovrà fondarsi "sulla forte determinazione degli Stati nazionali". A riguardo, il presidente della Bce ha indicato quelli che potranno essere i due "pilastri su cui dovrà poggiare questa determinazione", cioè "la consapevolezza della forza intrinseca che deriva dalla capacità di riprendere la crescita attuando tutte le riforme necessarie a questo fine" e "la fiducia reciproca che porta a condividere i benefici di questa crescita in un'Unione dove la somma sarà maggiore delle sue parti".

Loading the player...

 "Tutti, ma specialmente le generazioni più giovani hanno pagato un prezzo molto elevato". Intervenendo all'inaugurazione dell'anno accademico all'Università Cattolica di Milano, Draghi ha sottolineato "il numero inaccettabile dei disoccupati, tra cui molti, troppi sono giovani, è stato il prezzo pagato".

"La vita adulta degli studenti qui riuniti oggi è stata segnata dalla crisi: una crisi finanziaria globale di una dimensione che molte generazioni, più fortunate, non hanno mai dovuto sperimentare; una crisi economica europea durata troppo, da cui stiamo solo ora gradualmente emergendo", ha concluso il presidente della Bce.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Bruxelles, conferenza stampa del commissario Malmstrom sui dazi Usa

Moto, barche, Levi's e trucchi. Ecco i dazi europei sui prodotti Usa

Scattati dalla mezzanotte. Variano dal 10 al 25 per cento. Riguardano circa 200 categorie. Si va dal burro d'arachidi al fondotinta, dalle carte da gioco a succo d'arancia

La Grecia promossa dall'Eurogruppo: dopo 8 anni finisce la crisi, ok al taglio del debito

La decisione dopo una lunga maratona. Allungate di 10 anni le scadenze dei prestiti. Moscovici: "È un momento storico"

LaPresse acquisisce gli archivi e i brand Olycom e Olimpia

Un patrimonio di 15 milioni di immagini che coprono tutto il '900 e si affiancano all'archivio LaPresse. Tra gli asset anche il marchio Publifoto