Giovedì 04 Febbraio 2016 - 10:00

Bce, Draghi: Forze globali cospirano per tenere bassa inflazione

"Agire troppo presto meno rischioso che non agire" ha detto il presidente della Banca centrale

Draghi: Agire troppo presto su inflazione meno rischioso che non agire

"Ci sono forze oggi nell'economia globale che cospirano per tenere bassa l'inflazione". Lo ha detto il presidente della Bce, Mario Draghi, intervenendo a una conferenza organizzata dalla Bundesbank, a Francoforte. "Queste forze potrebbero portare l'inflazione a risalire più lentamente del nostro obiettivo", ha aggiunto Draghi, precisando tuttavia che "non ci sono ragioni perché riescano a portare una persistentemente bassa inflazione".

AGIRE SU INFLAZIONE. Il rischio di agire troppo tardi sull'inflazione bassa è maggiore di quella di agire troppo presto, generando una perdita durevole di fiducia. Lo ha detto il presidente della Banca centrale europea Mario Draghi. "L'adozione di un atteggiamento attendista porta con sé rischi: vale a dire una durata disancoraggio dalle aspettative di inflazione, che porta a persistente debolezza", ha detto Draghi a una conferenza presso la Bundesbank. "E se ciò dovesse accadere, ci sarebbe bisogno di una politica monetaria molto più accomodante per invertire tale tendenza", ha detto Draghi. "Visto da questo punto di vista, il rischio di agire troppo tardi supera i rischi di agire troppo presto" ha aggiunto.

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ultimo elettrizzante appuntamento con la Porsche Carrera Cup Italia 2017

All’Autodromo di Monza due emozionanti giornate di gare in diretta su Eurosport 2 e DMAX

Mp & Silva, Seamus O'Brien nominato Presidente e CEO del gruppo

La media company leader nella distribuzione di diritti sportivi a livello globale annuncia nuove nomine

Il Governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco al Meeting di CL Comunione e Liberazione

Bankitalia, per Visco più vicina la riconferma

Difficile che Mattarella e Gentiloni vogliano darla vinta a Renzi nominando un nuovo inquilino di via Nazionale

Crisi Alitalia - Aerei Alitalia atterrano e decollano dall'aeroporto di Fiumicino

Alitalia chiede nuova cassa integrazione per 1.800 dipendenti

Coinvolti 100 comandanti, 90 piloti, 380 assistenti di volo e 1.230 personale di terra