Giovedì 28 Settembre 2017 - 18:15

Dopo un anno, torna la voce di Al Baghdadi, il leader dello Stato Islamico

Un audio di 46 minuti (non si sa quando è stato registrato) diffuso dall'Isis. Parlerebbe anche di Corea del Nord

Dopo un anno, torna la voce di Al Baghdadi, leader dello Stato Islamico

Lo Stato islamico ha diffuso un audio registrato del suo leader Abu Bakr Al-Baghdadi, che dura 46 minuti, tramite l'organizzazione Al-Furqan legata al gruppo jihadista. Non è chiaro quando l'audio sia stato registrato. A quanto è dato sapere, nell'audio in questione, Al Baghdadi parlerebbe anche della Corea del Nord e dello scontro tra Kim gli Stati Uniti e il Giappone.

Al Baghdadi, che dovrebbe avere 46 anni, era stato dato per morto dai russi "in un raid aereo vicino a Raqqa" alcuni mesi fa. Iracheni e siriani avevano confermato la notizia, ma, in luglio, gli americani avevano fatto sapere di ritenere che ill "Califfo" è in vita e si troverebbe in una vasta zona della valle dell'Eufrate. La voce che si sente nel nuovo audio-messaggio "è decisamente quella" del leader dell'Isis "sulla base dei discorsi diffusi precedentemente". È quanto afferma Rita Katz, direttrice del gruppo Site, con base negli Usa, che monitora le attività jihadiste online. Secondo Katz, inoltre, "sulla base dei riferimenti presenti nel discorso, non c'è nulla che indichi in modo diretto quando il discorso di al-Baghdadi sia stato registrato".

"America, Europa e Russia vivono in uno stato di terrore...temendo gli attacchi dei mujahideen". È quanto afferma il leader dello Stato islamico, Abu Bakr Al-Baghdadi, nell'audio-messaggio di 46 minuti diffuso dall'Isis. Lo riferisce Site, il gruppo con base negli Usa che monitora le attività jihadiste online. Non è chiaro a quando risalga la registrazione del messaggio, ma il discorso, che si intitola 'Sufficient Is Your Lord As A Guide And A Helper', contiene dei riferimenti alle minacce della Corea del Nord contro Giappone e Stati Uniti.

Al-Baghdadi aggiunge che la Russia ha sfruttato "la debolezza dell'America per sostituirla" prendendo "le redini" del conflitto in Siria; cita il fatto che "la Nord Corea sta ora minacciando America e Giappone con la potenza nucleare" e chiede ai sostenitori dell'Isis "dentro e fuori" dal territorio dello Stato islamico che le vite a Mosul, Sirte, Raqqa, Ramadi e Hama non siano perse "invano".

Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Terrorismo, Isis minaccia cristiani con foto Papa decapitato

Un messaggio di minaccia contro "i fedeli della croce"

Attentato Barcellona, gli oggetti in memoria delle vittime saranno trasferiti al Museo di Storia

Attentati Catalogna, la mente era un informatore dei servizi segreti

La rivelazione del quotidiano El Pais, confermata da Madrid. Si tratta dell'Imam di Ripoll: Abdelbaki Es-Satty

A protestor holds the Catalan flag as he awaits the arrival of sacked Catalan President Carles Puigdemont at court in Brussels

Catalogna, rinviata decisione su estradizione Puigdemont, udienza il 4/12

I mandati europei sono stati spiccati per sedizione, ribellione, malversazione, disobbedienza e prevaricazione

Golpe in Zimbabwe: il presidente Mugabe nelle mani dell'esercito

Zimbabwe, Mugabe torna in pubblico. Continuano le pressioni per farlo dimettere

Il presidente ha partecipato a una cerimonia di laurea ad Harare, dopo le notizie secondo cui i militari avrebbero preso il potere