Giovedì 06 Aprile 2017 - 09:00

Dopo lo sciopero via ad accordo tra Atm e comune di Milano

Siglato dopo una trattativa di sei ore a Palazzo Marino

Dopo lo sciopero accordo tra Atm, sindacati e comune di Milano

Dopo lo sciopero del trasporto pubblico in uno dei giorni del Salone del Mobile è arrivata la tregua. Comune di Milano, l'azienda partecipata Atm e sindacati hanno raggiunto un accordo. Al tavolo della trattativa, durato sei ore a Palazzo Marino, hanno partecipato gli assessori al Lavoro e Mobilità, Cristina Tajani e Marco Granelli, e il sindaco Giuseppe Sala. L'accordo prevede la riunificazione dei servizi della mobilità come richiesto dai sindacati. "Nel documento il Comune indica la modalità del lotto unico di gara come via preferita per l'assegnazione del servizio in caso di gara - spiega in una nota Luca Stanzione, segretario generale della Filt Cgil di Milano -. L'accordo prevede anche la garanzia dell'occupazione di tutti i dipendenti Atm e degli attuali livelli retributivi della contrattazione di primo e secondo livello. Il Comune di Milano per quanto di sua competenza procederà ai conseguenti atti normativi". È stato inoltre istituito un tavolo permanente sul futuro del trasporto pubblico locale. "Un ottimo risultato - commenta Stanzione -, frutto della mobilitazione dei dipendenti Atm e della disponibilità del Comune di Milano".

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Piazza Montecitorio - Manifestazione del M5S contro il Rosatellum

M5S, Morra: "Alleanze? Chi vuole combattere per nostro programma ben venga"

Il senatore commenta le parole di Beppe Grillo e ribadisce la linea di Di Maio, senza escludere dunque apporti esterni dopo il voto

Liliana Segre, reduce di Auschwitz

Chi è Liliana Segre, sopravvissuta all'Olocausto e nuova senatrice a vita

Vittima delle leggi razziali del fascismo, il 30 gennaio 1944 venne deportata con il padre in Germania e poi al campo di concentramento di Birkenau-Auschwitz

Porta a porta, ospiti Danilo Toninelli e Matteo Orfini

Pd, Orfini: "LeU? Evitiamo scenari confusi alla D'Alema. No larghe intese"

Per il presidente del Partito democratico Renzi è la prima scelta per palazzo Chigi, senza escluderne però altri. E l'obiettivo da raggiungere alle urne è il 25%

Milano, convegno "Fare pace è un'impresa"

Olocausto, Mattarella nomina Liliana Segre senatrice a vita

Sopravvissuta ai campi di concentramento, ha ricevuto la carica per il suo impegno nel campo sociale