Giovedì 13 Aprile 2017 - 17:45

Dopo il caso Amici Mediaset decide di querelare Morgan

L'artista aveva lasciato lo show e speso parole di fuoco per l'azienda

Dopo il caso Amici Mediaset decide di querelare Morgan

 "Mediaset ha dato mandato ai suoi legali di agire nei confronti di Marco Castoldi, in arte Morgan, per le gravi affermazioni diffamatorie rilasciate contro la Società negli ultimi giorni". Lo comunica Mediaset in una nota.

L'inizio della vicenda pochi giorni fa, durante la registrazione del serale. In seguito ad una accesa discussione sia con il pubblico del programma, sia con i ragazzi della squadra dei Bianchi che capitanava e che lo accusavano di non assegnare loro dei pezzi che li valorizzassero, Morgan abbandona lo studio televisivo. Dopo giorni di rumors, a mettere il punto e ad andare a capo ci pensa Maria De Filippi, che in una nota conferma l'uscita del cantautore dal programma precisando di considerarlo "un mio fallimento". Un lungo comunicato nel quale la conduttrice loda le doti artistiche di Morgan e gli ribadisce la sua stima, ma precisa che per un coach è necessario "corrispondere alle esigenze dei ragazzi", cosa che in questo caso non è accaduta. Addirittura, racconta Maria, tre dei Bianchi avrebbero manifestato l'ipotesi di lasciare il programma se non fosse stata trovata una soluzione alternativa alla presenza di Morgan. Da qui, la partenza di una trattativa per evitare di perdere il cantautore ma di svestirlo dai panni di coach: niente di fatto. "Dopo una lunga e vana attesa di un incontro con gli autori e con chi gestisce la produzione, tutto è degenerato. Da lui sono partiti gli insulti, le accuse, le teorie complottiste e persecutorie, fino alla ovvia e necessaria risoluzione degli impegni reciproci. Peccato", spiega la presentatrice.

Dura e immediata la risposta di Morgan, che si dice "offeso e trattato male" e che tutte le discussioni con i ragazzi facevano parte di una "sceneggiatura televisiva". E, rivolgendosi ai ragazzi, aggiunge: "Non vedo l'ora di riabbracciarli quando saranno fuori dall'incubo. Fossi nei loro panni me la farei addosso letteralmente".

Poi al 'dramma televisivo' si aggiungono due puntate . La prima ad esprimersi è Elisa, che scrive tramite la sua pagina Facebook direttamente a Marco 'Morgan' Castoldi: "Mi rendo conto dalle tue affermazioni che mi ritieni, insieme ad altri, imprigionata e schiava di un sistema televisivo. Non è così. Ad Amici ho avuto e ho la libertà in cui credo e di cui ho bisogno, senza la quale non sarei venuta a ricoprire questo ruolo". Elisa si schiera dalla parte dei ragazzi, che "non sono contenitori da riempire, non sono lì per veicolare il mio o il tuo", e aggiunge: "Io, onestamente, sono fiera di far parte della cultura di massa, del popolo. Di far parte del mondo del pop. Sono grata di tutte le ispirazioni e le intuizioni, dei sentimenti e delle idee che ho avuto che sono state abbastanza da far parte della vita degli altri, e non più solo della mia". A Morgan, replica anche Davide 'Boosta' Di Leo, spiegando che ha deciso di partecipare al programma mettendosi in gioco in un contesto nuovo: "L'ho fatto con serietà e amore perché io faccio musica, questo so fare e vorrei che la musica fosse sempre esigenza, urgenza, e distrazione perché no, insomma... vera colonna sonora di vita. E posso con onestà dire che ho avuto la possibilità di farlo sempre durante questi mesi". Il tastierista dei Subsonica conclude: "Estremismo e integralismo sono due parole che continuano a farmi orrore. In qualunque contesto vengano calate. Mi dispiace dovere puntualizzare le ovvietà. Ma come non si può essere in pace con tutti così non si può sempre tacere".

Morgan, però, non ci sta a chiudere qua la vicenda e pubblica una lettera inviata ad alcuni amici, non 'Amici', pochi giorni fa, nella quale racconta di come l'esperienza in Mediaset sia "molto difficile": "Mi tappano la bocca, ancora prima che inizi a parlare, non mi fanno esibire, non mi danno libertà di costruire percorsi musicali pensati ad hoc per i concorrenti, non ho libertà di scelte". E Morgan ne ha anche per il pubblico: "Uno sciame in continuo vociare in continuo mai cessante, incodificabile tifo ma comodissimo per qualsiasi sparata demagogica, o peggio per qualsiasi furioso impietoso banalissimo attacco al più debole, al meno difeso. Gara al linciaggio". E conclude "con grande amarezza", mentre il pubblico a casa è in attesa di sapere se sarà effettivamente Emma Marrone a 'tornare a casa' e a riprendersi la poltrona da coach lasciata vuota da Morgan.

Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Sky profits

Emmy 2018, "Game of Thrones" guida le nomination, ma Netflix batte Hbo

Con 112 candidature, la piattaforma di streaming supera per la prima volta la tv via cavo

Uscita di Niccolò Bettarini dall'Ospedale Niguarda di Milano

Simona Ventura: "Aggressione a Niccolò punto di svolta per una nuova vita"

La conduttrice tv su Instagram parla dell'aggressione al figlio colpito con 11 coltellate: "Dio gli ha messo una mano sulla testa. Riesco solo a dire grazie"

RAI: presentazione Palinsesti autunno 2018 omaggio a Fabrizio Frizzi

Rai, presentati i palinsesti a Roma. Gli studi Dear sulla Nomentana dedicati a Frizzi

In arrivo le tre mini-serie 'Lorenzo il magnifico', 'Il Nome della Rosa' e 'L'Amica geniale'. Confermato Baglioni a Sanremo. Omaggio al conduttore tv scomparso lo scorso marzo

Milano, la presentazione dei palinsesti Rai 2018/2019

Licia Colò: "Basta con le polemiche, felice di tornare in Rai"

Dal 24 settembre condurrà il nuovo programma 'Niagara - Quando la natura fa spettacolo' su Rai 2