Venerdì 17 Giugno 2016 - 18:00

Doping atletica, confermata squalifica Russia: niente Rio

Contro la decisione l'Araf, la Federazione di atletica leggera della Russia, potrebbe fare ricorso

Doping atletica, confermata squalifica Russia: niente Rio

La Federazione atletica russa ha confermato di essere stata sospesa dalla Iaaf, la Federazione Internazionale di atletica. L'organo di governo mondiale dell'atletica - riporta l'agenzia di stampa Tass - ha deciso di confermare la squalifica per doping di tutti gli atleti russi. Alla Federazione, resta ancora la speranza di gareggiare alle Olimpiadi di Rio nel caso il Cio concederà l'esenzione nella riunione della prossima settimana. Contro la decisione l'Araf, la Federazione di atletica leggera della Russia, potrebbe fare ricorso.

Il Consiglio della Iaaf si è riunito a Vienna per decidere se revocare il divieto dopo aver sentito dall'apposita 'task force' che significativi problemi di doping sussistono ancora in Russia. La sospensione era stata imposta a novembre ed ampliata nel mese di marzo. L'iniziale squalifica era stata decisa dopo che un rapporto stilato da una commissione indipendente della Wada, l'agenzia antidoping mondiale, aveva rivelato l'esistenza in Russia del doping di stato. Lo scorso mercoledì la Wada ha pubblicato un altro rapporto schiacciante sulla situazione del doping in Russia, che ha rivelato 52 nuovi test antidoping positivi e vicende di tentativi straordinari per evitare, ostacolare o intimidire gli addetti ai test.

La Iaaf aveva fissato la votazione per giugno in modo che, nel caso la squalifica fosse stata revocata, gli atleti russi potessero avere una ragionevole possibilità di raggiungere gli standard di qualificazione olimpici prima della scadenza dell'11 luglio. Al presidente del Cio Thomas Bach era stato chiesto se il Comitato, nel vertice del 21 giugno, sarebbe disposto ad annullare il divieto della Iaaf e permettere agli atleti russi di andare a Rio. "Non posso fare supposizioni", ha detto. "Nell'incontro intendiamo proteggere gli atleti puliti e garantire la parità di condizioni per tutti gli atleti che partecipano a Rio", ha detto.

Fonte Reuters - Traduzione LaPresse

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Rafael Nadal vs Alexander Zverev - Finale Tennis Internazionali BNL d'Italia 2018

Tennis, Nadal trionfa a Roma per l'ottava volta. Zverev: "Sei il più grande sulla terra"

Nadal non si imponeva al Foro Italico dal 2013 e da domani sarà nuovamente numero uno delle classifiche mondiali

Giro d'Italia 2018, tappa 15 da Tolmezzo a Sappada

Giro d'Italia, Yates trionfa in solitaria a Sappada. Froome staccato

Ottima prova di Pozzovivo quarto al traguardo e terzo in classifica. Crolla Fabio Aru

Giro d'Italia 2018, tappa 14 da San Vito al Tagliamento al Monte Zoncolan

Giro d'Italia, Froome trionfa sullo Zoncolan, Yates sempre in rosa

L’inglese scatta a 4km dall’arrivo e stacca tutti. Terzo un fantastico Dimenico Pozzovivi, quarto Lopez

Thierry Neuville, le chiavi del successo nel rally

Ecco il segreto del ventinenne pilota della Hyundai che in questa stagione è alla caccia del suo primo titolo mondiale del WRC