Domenica 25 Settembre 2016 - 17:15

Donadoni ferma l'Inter: Perisic risponde a Destro, 1-1

Nerazzurri terzi a 11 punti, ospiti a 10

Inter -  Bologna

L'Inter di Frank de Boer rallenta e si fa bloccare dal Bologna in casa 1-1: vantaggio di Destro al 14' e pareggio di Perisic al 37'. Pari giusto a San Siro, anche se Ranocchia nel finale sbaglia tutto da due passi. Nerazzurri terzi a 11 punti, ospiti a 10. Doppia tegola per il tecnico olandese che deve fare a meno di Joao Mario e Murillo acciaccati. Partono dal primo minuto Ranocchia e Miangue in difesa, mentre c'è il ritorno di Kondogbia in mezzo al campo e di Banega in regia. In avvio l'undici di Roberto Donadoni a trazione anteriore con l'ex Taider fra i tre di centrocampo e l'attacco con Verdi, Destro e Krejci.

BOTTA E RISPOSTA. All'Inter manca il fosforo di Joao Mario in mezzo al campo e in attacco arrivano una miseria di palloni giocabili. Di fronte c'è una squadra corta e pronta a chiudere le linee di passaggio ai nerazzurri. Il risultato? Al 14' il Bologna passa in vantaggio: palla persa da Kondogbia a centrocampo con un dribbling di troppo, Taider scappa via e serve Verdi, che appoggia a Destro. L'attaccante ex Milan, da solo in area, a tu per tu con Handanovic, non sbaglia. Il ritmo della partita s'impenna. Ma le certezze recuperate con la Juventus sembrano essersi dissolte o quasi nel giro di una settimana. Eppure, l'Inter di De Boer ha carattere da vendere, spazza via i dubbi e reagisce. Perisic ci prova tre volte e dall'altra parte sfiora il palo Taider. Intanto, al 28' il tecnico olandese punisce Kondogbia con il cambio e butta nella mischia Gnokouri. Il francese esce dal campo a testa bassa e s'infila direttamente negli spogliatoi. Al 37', Candreva taglia il campo per Perisic, che con il sinistro al volo mette il pallone in buca d'angolo. Una perla del croato: 1-1. Non finisce qui, perché al 40' Da Costa è prodigioso su Candreva e Icardi sfiora il raddoppio con un gran destro.

ESORDIO FLOP DI GABIGOL. Candreva accende subito la luce in avvio di ripresa e al 4' impegna Da Costa con il mancino, mentre Banega sparacchia due volte sul fondo. Il Bologna non vuole stare a guardare e Donadoni richiama Nagy per Pulgar. Dopodiché il portiere rossoblù si supera due volte sul solito Candreva e su Icardi (in fuorigioco). Poi tiro-cross di Candreva controllato da Da Costa e Dzemail si fa ribattere il destro da Miranda. Nel frattempo, al 17', viene espulso Michel Kreek, ex Padova e Perugia, assistente di de Boer. Qualche mossa dalle panchine: Eder per Banega nell'Inter e Oikonomou per Gastaldello sull'altro fronte. Perisic è inarrestabile: prima mette a sedere tre uomini e poi non trova la porta di testa. Al 29' della ripresa San Siro diventa una bolgia per l'esordio di Gabigol, accolto dagli olé del pubblico, al posto di Candreva. Intanto, Dzemaili sbaglia l'ultimo passaggio e non trova Verdi davanti alla porta. All'84' Ranocchia salva su Verdi a tu per tu, mentre Gabigol, arrivato da poco, perde qualche pallone di troppo. Poi Masina scappa sulla fascia sinistra e Verdi appoggia di tacco per Dzemaili, che impegna Handanovic. Quest'ultimo bravo anche su Krejci nel recupero.
E all'ultimo secondo Ranocchia spreca di testa, da due passi. Finisce 1-1 a San Siro. Buon punto per il Bologna, passo indietro per l'Inter.

Scritto da 
  • Luca Rossi
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Inter, Joao Mario: A Palermo per fare nostra gara, dobbiamo vincere

Inter, Joao Mario: A Palermo per fare nostra gara, dobbiamo vincere

"Abbiamo la giusta fiducia, anche in Tim Cup abbiamo fatto una buona gara"

Zanetti: Inter ha valori importanti, con Pioli lo sta dimostrando

Zanetti: Inter ha valori importanti, con Pioli lo sta dimostrando

"Ieri abbiamo vinto una partita importante, ci teniamo alla Coppa Italia" dice il vicepresidente nerazzurro