Domenica 15 Maggio 2016 - 20:30

Djokovic: Murray ha meritato ma fiducia è alta per Roland Garros

I complimenti del numero uno al mondo dopo la sconfitta

Tennis, Internazionali: finale maschile Djokovic-Murray

"Andy ha meritato di vincere. E' stato il migliore per tutta la settimana e credo che sarà in grande forma a Parigi. Per quanto mi riguarda la fiducia resta alta. Certo, perdere non mi piace ma non sono scosso da questa sconfitta. Spero di poter andare in campo a Parigi in salute e riposato per poter dare tutto come sempre". Lo dice il numero uno del mondo, Novak Djokovic, dopo la sconfitta con Andy Murray nella finale degli Internazionali d'Italia di Roma. 

Nel secondo set Djokovic ha polemizzato con l'arbitro che, nonostante la pioggia, ha deciso di non sospendere l'incontro. "Non ho chiesto di rinviare la partita ma solamente un piccolo break di cinque minuti per sistemare il campo - precisa il serbo - giocavamo su un terrano molto pesante, stava piovendo da un'ora ed in 2-3 occasioni ho rischiato di slogarmi una caviglia. Ora possiamo riderne ma in campo non è stato divertente. Non si tratta di vincere o perdere ma di salvaguardare la salute dei giocatori che corrono per tutto il campo".

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

"Impegno, gioia e testa alta sempre", la dedica di Serena Williams alla figlia

La videolettera della tennista statunitense: "Non smettere mai di giocare"

Lutto nel tennis, morta Jana Novotna

Tennis in lutto, muore Jana Novotna, vinse a Wimbledon

La campionessa ceca degli anni 90 (ne aveva 49) sconfitta dal cancro: 24 titoli in singolo e 76 in doppio

Roger Federer vs David Goffin - ATP World Tour Finals

Atp Finals, impresa Goffin: batte Federer e va in finale

Deluso ma non troppo 'King Roger', che ammette: "Questa settimana non mi sono mai sentito al 100%"

Tennis - ATP World Tour Finals

Nadal si ritira dalle Finals per infortunio: "Era doveroso provare"

La decisione dopo la sconfitta subita contro il belga David Goffin