Martedì 18 Luglio 2017 - 19:00

Dj Fabo, chiesto processo per Cappato: per pm fu aiuto a suicidio

La Procura ha chiesto il rinvio a giudizio: Marco Cappato sarà processato per aver aiutato Dj fabo a togliersi la vita

Morte di Dj Fabo, udienza su richiesta di archiviazione per Marco Cappato

Marco Cappato rischia di finire a processo per aver accompagnato in Svizzera Fabiano Antoniani, più conosciuto come Dj Fabo, per permettergli di porre fine alla sua vita con il suicidio assistito. Il 40enne milanese era diventato cieco e tetraplegico dopo un gravissimo incidente stradale. Per lui l'esistenza era diventata solo fonte di sofferenze, così aveva chiesto aiuto all'associazione Luca Coscioni e Cappato aveva deciso di accompagnarlo in auto fino alla clinica 'Dignitas' di Froch, vicino a Zurigo.

Adesso i pm di Milano, Tiziana Siciliano e Sara Arduini hanno chiesto il rinvio a giudizio per il tesoriere dell'associazione Luca Coscioni, accusato di aiuto al suicidio. Si tratta di un passaggio obbligato, dopo che il gip Luigi Gargiulo nelle scorse settimane ha respinto la richiesta di archiviazione proposta inizialmente dalla Procura e il 10 luglio scorso ha disposto l'imputazione coatta per l'esponente Radicale. Secondo il giudice milanese, Cappato in realtà avrebbe "spinto" Dj Fabo a farla finito e rendendosi diponibile a accompagnarlo a Zurigo, avrebbe "rafforzato" i suoi propositi di togliersi la vita. Adesso spetterà al gup del Tribunale di Milano valutare la richiesta di processo da parte del gip e dei pm Siciliano e Arduini che, in un primo momento, invece, avevano puntato sull'archiviazione.

La Procura, infatti, inizialmente avevano scagionato Cappato sostenendo che "il diritto al suicidio faceva capo esclusivamente" a Fabiano Antoniani, che però, per via dei suoi problemi di salute, non poteva mettere in atto i suoi propositi. Per i pm "il principio della dignità umana impone l'attribuzione a Fabiano Antoniani, e in conseguenza a tutti gli individui che si trovano nelle medesime condizioni, di un vero e proprio 'diritto al suicidio'". Non solo. Era stato proprio Dj Fabo a manifestare il desiderio di mettere fine alla sua vita. Intenzione che "oltre a emergere chiaramente da tutte le dichiarazioni pubbliche e private da lui fatte - scrivevano ancora i pm - nonché dalle univoche dichiarazioni di tutte le persone che con lui erano in contatto, è stata accertata da un medico per ben due volte nelle ore e nei giorni immediatamente precedenti al suicidio, secondo la procedura prevista dalla legge svizzera".

Il diretto interessato non si è stupito della richiesta di rinvio a giudizio, che lo ha definito "un atto dovuto, oltre che assolutamente prevedibile". "Per me - ha aggiunto - il processo sarà l'occasione per 'processare' una legge evidentemente inadeguata a rispettare i diritti delle persone che scelgono di morire senza soffrire a poterlo fare con l'aiuto e l'assistenza medica per non rischiare torture inutili". L'associazione Luca Coscioni "sta continuando a fornire informazioni e aiuto ad altre persone - ha proseguito - quindi più che rifarlo, direi che stiamo continuando a farlo". "Prendiamo atto del fatto che all'interno del Tribunale di Milano, su un tema delicato come questo, ci sono due posizioni diverse", quella della Procura e quella del giudice che ha ordinato l'imputazione coatta", ha aggiuto il difensore di Cappato Filomena Gallo. "Nel corso del giudizio avremo modo di provare a esporre i problemi della normativa italiana, che non tiene conto di situazioni come quelle di Fabiano. Era diventato cieco e tetraplegico e quindi non poteva esercitare autonomamente la propria volontà" di cessare di soffrire. "Questo - ha proseguito il legale - non toglie nulla ai malati che vogliono continuare a vivere, ma Fabiano non voleva e Marco Cappato, solo per averlo aiutato ad attuare la sua decisione, adesso rischia fino a 12 anni di carcere". Proprio per questo l'avvocato Gallo davanti al gup intende sollevare nuovamente "i dubbi di legittimità costituzionale della norma", già illustrati in udienza camerale davanti al gip Gragiulo

Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ragazza diciassettenne trovata in un parco con ferite alla testa dopo notte in discoteca

La Spezia, 50enne morto a Sarzana: si indaga per omicidio

Era un architetto con una bella famiglia senza alcun precedente penale

IL PRELIEVO AL BANCOMAT

La crisi spaventa: il denaro non circola, 38 miliardi di riserve in più

I cittadini accumulano per timore di nuove tasse, le imprese non investono perché non hanno fiducia nel futuro

Belgio, insetti da mangiare

Insetti a tavola dal 1 gennaio, più di 1 italiano su 2 è contrario

Molti provengono da Thailandia o Cina da anni ai vertici delle classifiche per numero di allarmi alimentari

Maltempo ponte della Liberazione - Nebbia al Passo del Tonale

Nuvole e temperature in calo: il meteo del 21 e del 22 ottobre

Le previsioni per sabato e domenica: il freddo inizia ad arrivare