Mercoledì 13 Gennaio 2016 - 16:45

Discovery Italia, nel 2015 la crescita più alta tra gli editori +9%

Si conferma terzo editore nazionale: Real Time, Deejay Tv, Dmax e Giallo sono stabilmente nella Top 20 dei canali più visti in Italia

Discovery Italia, nel 2015 la crescita più alta tra gli editori +9%

Discovery Italia archivia un 2015 di grandi successi e nuovi primati confermandosi terzo editore nazionale e facendo segnare con il 6,4% di share e +9% rispetto al 2014 la più alta crescita fra tutti gli editori. Una performance ancora migliore sul target commerciale 25-54 che totalizza l'8,4% di share e una crescita del 12% rispetto all'anno precedente. Quattro canali del portfolio free di Discovery (Real Time, Deejay Tv, Dmax e Giallo) sono stabilmente nella Top 20 dei canali più visti in Italia.

 

 Il 2015 ha rappresentato per Discovery un anno cruciale per dare sempre più forza all'intero portfolio e arricchire costantemente il  palinsesto: il debutto neogeneralista con Deejay Tv, il lancio del servizio Ott Dplay, la crescita delle produzioni originali e tante conferme tra i programmi 'storici'. Conferme che partono da Real Time, ottavo canale nazionale e primo canale digitale, sul target donne 20-49 anni, con il 3,2% di share. Così come Dmax, primo canale digitale sugli uomini 20-49 anni con il 3,1% di share. Crescita verticale e solidità anche per gli ascolti di Deejay Tv, rilevato da Auditel dallo scorso giugno, ormai stabile intorno all'1% di share. E poi Giallo e Focus con lo 0,9% e lo 0,8% di share a segnare i migliori risultati di sempre dal lancio. Un'offerta sempre più attenta anche al pubblico dei più piccoli: sia K2 che Frisbee chiudono l'anno con una crescita a doppia cifra rispetto al 2014. I due canali raccolgono l'8,2% di share sui 4-14 (+15% vs 2014).

Ottime anche le performance sul fronte pay con Discovery Channel, in eslusiva su Sky, che si conferma canale più visto dell'area 400 con l'1,5% di share sugli uomini 20-49 abbonati pay ed Eurosport, in onda su Sky e Mediaset Premium, con lo 0,6% di share sul pay, miglior risultato di sempre, in crescita del 36% rispetto al 2014.

 

Proprio lo sport, con la finale degli Us Open femminile di tennis tra Flavia Pennetta e Roberta Vinci, in onda su Deejay Tv e in pay su Eurosport, ha contribuito a far segnare il record di ascolti per il gruppo, lo scorso 12 settembre: 10% di share sul totale giorno e oltre 2 milioni di spettatori per lo storico match. E record anche per l'edizione 2015 del 6 Nations di rugby in onda su Dmax, 633mila spettatori e 4% di share per le partite della Nazionale italiana che sale al 9,3% sui maschi 20-49. Il 2015 è stato anche l'anno del forte impulso alle produzioni originali, con oltre 400 ore di contenuto, +40% rispetto al 2014, oltre a 4000 ore di premiere e 48 ore di branded content. Tanti anche i record per i programmi storici: 'Bake Off Italia', alla terza edizione, si conferma il programma più visto di Real Time con una media di 1 mln di spettatori e il 4% di share, +10% rispetto al 2014 e una finale da oltre 1,7 milioni di spettatori e 6,2% di share.

Successo anche per la prima edizione di Junior Bake Off, 937mila spettatori e 3,5% di share medio. 'Amici' daily si conferma il programma più visto del daytime e ha chiuso la 14esima edizione con oltre 518mila spettatori e 3,1% di share. 'Unti e Bisunti' di Chef Rubio ha fatto segnare  una performance eccezionale su Dmax con 509mila spettatori, 2% di share e +40% rispetto alla stagione precedente. 'Il Nostro Piccolo Grande Amore', 668mila spettatori e 3,5% di share per la sesta stagione. Ottimi risultati per le novità: 'Alta Infedeltà', la rivelazione dell'anno, ha registrato in access prime time su Real Time una media di oltre 413mila spettatori e l'1,6% di share; 'I colori dell'amore', le storie di coppie miste hanno appassionato oltre 325mila spettatori di Real Time con l'1,2% di share; 'Italiani Made in China', sempre su Real Time, ha registrato una media di 400mila spettatori e il 2,8% di share; 'L'Isola di Adamo ed Eva', su Deejay Tv, condotto da Vladimir Luxuria, ha totalizzato 597mila spettatori per la première; 'Tanto Vale', prima volta di un game-show su Discovery, ha una media su Deejay Tv  di 207mila spettatori e l'1% di share.

 

Il 2015 è anche l'anno in cui Discovery Italia è andata oltre gli schermi televisivi. 'Imagine' di Roberto Saviano è stato il primo evento multipiattaforma del gruppo e ha raggiunto 8,3 milioni di contatti cumulati (tv+web). Sempre nel 2015 ha debuttato Dplay, il servizio Ott gratuito che consente di vedere su qualsiasi device e in qualsiasi momento i programmi del portfolio free. In poco più di 6 mesi ha raggiunto 6,6 milioni di utenti unici, 15,8 milioni di video visualizzati, con un tempo medio per singola visualizzazione superiore a 18 minuti, e oltre 309mila download per l'app disponibile su iOs e Android.

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Twitter, voci su possibile vendita: Google tra gli interessati

Twitter vola in borsa dopo voci cessione: Google interessata

La social media company starebbe dialogando con alcuni potenziali acquirenti

Huawei, il mese prossimo al via produzione di smartphone in India

Huawei, il mese prossimo produzione smartphone in India

L'impianto sarà situato nella città meridionale di Chennai

Bce: Dal 'Jobs Act" un contributo al dinamismo dell'occupazione

Bce: Dal Jobs act un contributo al dinamismo dell'occupazione

Il bollettino: Sforzi di risanamento nei paesi con debito pubblico elevato

La Fed tiene i tassi fermi, ma Yellen apre a stretta nel 2016

La Fed tiene i tassi fermi, partenza sprint per Piazza Affari

Yellen: "Aumento dei tassi Usa entro la fine dell'anno"