Lunedì 07 Settembre 2015 - 22:30

Di Maio (M5s): Se si toglie tasse casa riducendo spesa pubblica ci siamo

Se Renzi vuole tagliare la spesa pubblica per abolire le tasse sulla casa noi siamo d'accordo

Roma, 8 set. (LaPresse) - "Se Renzi vuole tagliare la spesa pubblica per abolire le tasse sulla casa noi siamo d'accordo, ma se vuole cancellarle per mettere un'altra local tax noi siamo i più estremi oppositori". Lo afferma Luigi Di Maio (M5s) a 'Ballarò' su Rai 3. "La Tasi ci costa 4 miliardi di euro, abbiamo una spesa pubblica di 130 miliardi di euro che, se centralizzata, ci consentirebbe di recuperare 20 miliardi", ha spiegato Di Maio. "Questo - ha concluso il vicepresidente della Camera - non credo che possa farlo Matteo Renzi, perché se si tagliano 20 miliardi di spesa pubblica cominciano a colpire i loro clientes, quelli che portano voti".

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Sergio Mattarella alla cerimonia in ricordo di Giuseppe Saragat

Mattarella: Italia solidale e accogliente, ma la Ue faccia di più per i rifugiati

Il messaggio del Capo dello Stato in occasione della Giornata mondiale del Rifugiato. "Non lasciare tutto sulle spalle dei Paesi d'ingresso"

Rom, Dijana Pavlovic: "Censimento illegale, l'odio di Salvini degenererà"

Intervista all'attrice, attivista per i diritti umani e già candidata alle ultime Europee di origine rom

Di Maio: "Censire raccomandati nella Pa". Opposizione in coro: "Inizi da Lanzalone"

Il ministro del Lavoro lancia la sua sfida contro chi è approdato al 'posto fisso' senza passare per la gavetta del merito

Camera dei Deputati - Voto di fiducia al governo Conte

Rom, scontro tra Meloni e 99Posse: "Se sei fascista devi penzolare"

La band napoletana contro la leader Fdi sulla questione nomadi. Lei: "Ma quanto sono tristi?"