Sabato 10 Dicembre 2016 - 13:00

Di Maio (M5S): No a governo Gentiloni, avatar e prestanome

L'ipotesi di un esecutivo guidato dal ministro degli Esteri non piace ai pentastellati

Di Maio (M5S): No a governo Gentiloni, avatar e prestanome

"Gentiloni o chi per lui, è un avatar. Un prestanome di quello che aveva detto 'se perdo il referendum lascio la politica' (e invece è ancora tra i piedi a piazzare le teste di legno), colui che ha sempre e solo rappresentato gli interessi di quel sistema di potere che in questi anni ci ha imposto la'Buona scuola', il Jobs Act, il Salva Banche, la legge Fornero, i 7 miliardi alle banche e i voucher per pagare gli stipendi". Così sul suo profilo Facebook Luigi Di Maio del M5s. "Mentre ai cittadini viene mostrato in Tv che i partiti si stanno preoccupando di dare loro un governo, la realtà è che lottano accanitamente su tre cose - continua Di Maio - prendersi i vitalizi, tenersi le poltrone il più a lungo possibile per proteggerle da un'eventuale vittoria del MoVimento 5 Stelle, e infine nascondere le responsabilità di chi ha rovinato Monte dei Paschi di Siena. Il tentativo è quello di impaurirci, di nuovo, per convincerci che l'emergenza adesso sia salvare la banca del PD, con un governo che arrivi fino al 2018. In realtà è solo l'istinto di sopravvivenza di una classe politica per cui la storia ha già suonato il gong. Ma che non si arrende. Loro non si arrenderanno mai, noi neppure".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Scuola, ministra Fedeli: "Portare l'obbligo scolastico a 18 anni"

Scuola, ministra Fedeli: "Portare l'obbligo scolastico a 18 anni"

"Si dovrebbe fare una rivisitazione complessiva dei cicli scolastici da un punto di vista della qualità"

Bormio, il comizio di Matteo Salvini

Ius soli, Lega contro Papa: Lo faccia in Vaticano

Il centrodestra, senza entrare nel merito, prende le distanze dalla legge, mentre la Lega è durissima

Paolo Gentiloni al Meeting di Rimini 2017

Terrorismo, Gentiloni: Nessuno salvo, non rinunceremo a libertà

All'indomani delle minacce Isis all'Italia, il premier e il ministro degli Affari Esteri parlano della sicurezza in Italia

Palazzo Chigi - Consiglio dei Ministri

Ius soli, Gentiloni riapre partita: Conquista di civiltà. Salvini: Follia

"Diventando cittadini italiani si acquisiscono diritti ma anche doveri", dice il premier. Durissima la risposa della destra