Domenica 28 Maggio 2017 - 18:45

Di Maio: Il Movimento è la prima forza politica del paese

"Io premier? Non mi tirerei indietro"

Di Maio: Il Movimento è la prima forza politica del paese

 "E' molto difficile dirlo, perché siamo una forza politica low-cost, perché funzioniamo con pochi soldi proprio grazie alla rete. Quando tutto questo è nato, è grazie alla disponibilità di poterci aggregare senza una sede. Poi ci si incontrava, ci si conosceva, per fare riunioni e creare progetti sull'energia e i rifiuti. Probabilmente, esisterebbe. Ma oggi non sarebbe la prima forza politica del Paese". Lo ha detto il vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio (M5S), nel corso dell'appuntamento 'La democrazia della rete' al 'Wired Next Fest' a Milano, a chi gli chiedeva se il Movimento ci sarebbe stato anche senza Internet. "Ci sono forze politiche che riescono a usare bene la rete e altre che la guardano con diffidenza. Una parte della politica è spaventata ancora", ha aggiunto. 

"Se dovessero individuarmi, io non mi tirerei indietro ma a patto e condizione che sia un lavoro di squadra. Di Masaniello ne abbiamo già avuti troppi, non vorrei sentir parlare ancora di un uomo solo al comando. 'La democrazia della rete' al 'Wired Next Fest' a Milano, a chi gli chiedeva se potrebbe essere lui il candidato premier del Movimento.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Governo, sulle nomine è stallo. E il vertice da Conte salta

Si arena la trattativa su Cassa depositi e prestiti: doppio veto M5S-Lega su Dario Scannapieco come ad

Dl dignità, Boeri attacca Di Maio e Salvini: "Calo degli occupati? Ministero sapeva"

“Governo perde il contatto con la terra”. La replica del ministro dell'Interno: "Mai minacciato il presidente Inps. Se vuole fare politica con la sinistra che l'ha nominato si candidi”

Migranti, Fico: "Salvare vite in mare sempre". I vescovi: "No al clima di disprezzo e rifiuto"

Salvini alla Cei: "Obiettivo è mettere in salvo persone ma i porti restano chiusi"

Palermo, strage di via D'Amelio in cui perse la vita il giudice Borsellino

Mafia, 26 anni fa la strage in via D'Amelio. Mattarella: "Non smettere di cercare la verità"

Il capo dello Stato: "Borsellino, insieme a Falcone, è diventato il simbolo dell'Italia che non si arrende alla criminalità organizzata"