Domenica 09 Luglio 2017 - 08:00

Di Maio: Disponibile a candidarmi premier per M5S, priorità vitalizi

E sui migranti accusa: "Renzi ha delle responsabilità pesantissime"

Di Maio: Disponibile a candidarmi premier per M5S, ora priorità vitalizi

"Se gli iscritti dovessero decidere per me io sarò disponibile" a candidarmi come premier. Il vicepresidente della Camera del Movimento Cinque Stelle, Luigi Di Maio, esce allo scoperto in un'intervista al Corriere della Sera, nella quale sottolinea che però "ora la nostra priorità è il blocco dei vitalizi. Il Pd farà il suo solito gioco di prestigio. E anche Berlusconi, che finge di voler aiutare i pensionati, poi vota contro il taglio dei vitalizi. Una vergogna". Di Maio non perde l'occasione per una stoccata a Matteo Renzi sui migranti: "Ha delle responsabilità pesantissime", accusa, "l'ex ministro Mauro ha ricordato senza mezzi termini che furono Renzi e Alfano a sottoscrivere un accordo 'che ci garantisse maggiore flessibilità sui conti pubblici in cambio di una accoglienza unilaterale dei migranti'. Ora provano a mettere delle pezze ma con pessimi risultati. E mi sono vergognato di Minniti che è andato a Tallinn con toni minacciosi e poi è tornato con la promessa di nuovi hotspot". Un Di Maio candidato premier in pectore che lancia il M5S verso Palazzo Chigi:  "La sfida della Sicilia è la sfida del Movimento al governo del Paese: vogliamo prenderci la responsabilità di mettere a posto la Regione".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Palazzo Chigi - Consiglio dei Ministri

Ius soli, Gentiloni riapre partita: Conquista di civiltà. Salvini: Follia

"Diventando cittadini italiani si acquisiscono diritti ma anche doveri", dice il premier. Durissima la risposa della destra

Ministero dell'Interno. Firma del "Patto nazionale per un Islam italiano"

Terrorismo, due marocchini e un siriano espulsi da Italia

Con questi rimpatri, 70 nel solo 2017, salgono a 202 i soggetti gravitanti in ambienti dell'estremismo religioso espulsi

L'Italia piange Bruno e Luca. Mattarella: "Lotta al terrore"

La politica si stringe nel dolore delle famiglie

Roberto Tamagna del Movimento 5 Stelle

Riforma costituzionale M5S: meno parlamentari e stop Cnel

Nel programma Cinquestelle ci sono la riduzione dell'indennità parlamentare e la limitazione dell'immunità penale