Giovedì 30 Giugno 2016 - 12:30

Di Maio: Cambiare l'Italicum non è una priorità per l'Italia

M5s all'attacco, Di Battista: "Pd cialtrone, pronto a cambiare legge dopo nostre vittorie"

Di Maio: Cambiare l'Italicum non è una priorità per l'Italia

Movimento 5 stelle all'attacco di Renzi e Pd sulla legge elettorale, il cui cambiamento non è, secondo i grillini, una priorità per il Paese.  "Hanno parlato per tre mesi di referendum, olimpiadi e direzioni di partito. E così hanno perso le elezioni a Roma e Torino. Non contenti, il giorno dopo la sconfitta, hanno iniziato a parlare di modifiche alla legge elettorale, ovvero di come spartirsi le poltrone alle prossime elezioni politiche. La Camera dei deputati ci costa 100.000 euro all'ora (avete letto bene) e il PD vuole spendere questi soldi per cambiare l'Italicum" ha scritto su Facebook il vicepresidente della Camera, membro del direttorio M5S Luigi Di Maio. "Facciano pure. Ma quando vorranno tornare sulla Terra, gli mostreremo quali sono le priorità per l'Italia".

"Un Paese che ha 10 milioni di cittadini che vivono sotto la soglia di povertà, 11 milioni di cittadini che hanno rinunciato a curarsi per difficoltà economiche, che è al secondo posto tra i Paesi europei per corruzione e in cui ogni giorno falliscono circa 380 imprese - scrive Di Maio - Se vorrete il MoVimento 5 Stelle al Governo del Paese, faremo 4 cose con priorità assoluta: 1) Una legge sul reddito di cittadinanza 2) Misure di alleggerimento fiscale per le imprese, tra cui l'abolizione di Equitalia 3) Norme anticorruzione, incluse quelle per la sburocratizzazione 4) Un piano energetico nazionale per rilanciare il lavoro nel mondo dell'energia green e abbassare le bollette energetiche per le famiglie italiane. A voi la scelta!", conclude.

DI BATTISTA: PD CIALTRONE. Sul tema è entrato anche Alessandro Di Battista:  "Fino alle vittorie M5S a Roma e Torino #Italicum era legge migliore al mondo (per noi è uno schifo).Ora Renzi pronto a cambiarla.Cialtroni!" ha scritto su Twitter il deputato, membro del direttorio M5S.  Dite a quelli del Pd - aggiunge Di Battista su Facebook -  che i 10 milioni di italiani che non riescono a curarsi, i 4 milioni che vivono in povertà e tutti i pensionati da 400 euro al mese in realtà fanno di nome 'Legge' e di cognome 'Elettorale'. Magari così iniziano ad occuparsene".
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ginocchiata all'arbitro: il Millennial scelto da Renzi lascia la direzione Pd

Gianluca Vichi si scusa ma critica la stampa: "Accanimento eccessivo nei miei confronti"

Pensioni, Renzi contro Di Maio: "E' una vera follia tagliare quelle da 2.300 euro"

Scontro sulle cifre tra il segretario Pd e il candidato M5S. Il pentastellato replica: "Vogliamo ridurre quelle oltre 5mila euro"

Paolo Gentiloni in conferenza stampa a Bruxelles

Clima, Gentiloni: "Previsti 175 miliardi per la strategia energetica"

Il premier parla al convegno Patto per il clima, organizzato dai Verdi a Roma

Mattarella incontra una delegazione della Fondazione "Premio Ischia"

Elezioni, il Colle pensa a serenità del Paese: l'obiettivo è stabilità

Mattarella agisce con tutta la discrezione, motivato dal bene primario di mettere in massima tutela il Paese