Martedì 18 Aprile 2017 - 12:00

Liberalizzazioni, Di Maio ai media: Ridate soldi pubblici, poi criticate

Nel post sugli orari di lavoro dei locali commerciali aveva detto: "E' in gioco la serenità familiare e la felicità personale"

Di Maio ai media: Critiche su liberalizzazioni? Restituite soldi pubblici

Luigi Di Maio replica ai quotidiani che commentano il suo post sulle liberalizzazioni degli orari dei locali commerciali, pubblicato ieri su Facebook e oggi replicato sul blog di Beppe Grillo. "Cari giornalisti e direttori che mi criticate su liberalizzazioni, prima di fare i liberali restituite i fondi pubblici dei vostri giornali", scrive su Twitter.

"Non è solo una questione economica - aveva detto ieri Di Maio dopo lo sciopero all'outlet di Serravalle contro l'apertura dei negozi i giorni di festa - Ma di serenità familiare e di felicità personale. In questi giorni si discute degli orari di lavoro dei dipendenti dei centri commerciali, ed è giusto ricordare che anche i commercianti delle città italiane insieme ai loro dipendenti ormai sono costretti ad inseguire questo ritmo forsennato di lavoro, dettato dai megastore".  

"Con l'eliminazione degli orari di chiusura degli esercizi commerciali ad opera di Monti e del Pd, si sono messe in competizione piccole botteghe e grandi centri commerciali, ognuno può restare aperto quanto vuole, scatenando una concorrenza al ribasso che ha ottenuto come unico risultato lo sfaldamento del nucleo familiare del negoziante e dei dipendenti, lontani dalla famiglia 7 giorni su 7. L'effetto sugli incassi è stato praticamente nullo, si sono spalmati gli stessi introiti su 7 giorni. Ma la qualità della loro vita è ulteriormente precipitata".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

SPAIN-MIGRANTS-EU-PROACTIVA-OPEN-ARMS

Migranti, Open Arms al largo della Libia. Salvini: "In Italia non ci arrivano"

Un altro tira e molla tra l'Italia e una Ong, dopo la vicenda Lifeline di fine giugno

Presentazione del XVI Rapporto annuale dell’INPS

Dl dignità, governo contro Boeri. Lui ribatte: "I dati non si fanno intimidire"

Il ministro del Lavoro si era scagliato contro le lobby che avrebbero modificato la relazione tecnica sul decreto

Luigi Di Maio ospite di "In Onda"

Decreto dignità, Di Maio: "Relazione modificata da lobby". Mef smentisce

Il ministro del Lavoro contro il numero apparso nella relazione tecnica al decreto

Scontro sulla nuova segreteria Pd, Emiliano: "Restiamo fuori". Calenda: "Harakiri"

Il governatore pugliese: "Non entriamo senza garanzia di un profondo cambiamento di linea politica". L'ex ministro duro: "Siamo alla farsa"