Venerdì 20 Maggio 2016 - 15:15

Delrio a Germania: Su emissioni trattate con noi e non con Fca

"C'è la piena e completa disponibilità del costruttore Fca"

Il ministro Delrio

 Italia-Germania e, in mezzo, Fca. L'indagine sulle emissioni dei motori diesel condotta dal governo tedesco - dopo la vicenda Volkswagen - è diventato un caso internazionale che ha spinto il ministro dei Trasporti, Graziano Delrio, a ricordare a Berlino che il confronto sulle emissioni dei veicoli Fca deve avvenire "tramite le due autorità di omologazione nazionale", quindi tra il suo ministero e la Kba e non tra l'autorità tedesca e la società automobilistica. L'antefatto: ieri, su indicazione del governo italiano, l'azienda automobilistica ha disertato il tavolo, convocato a Berlino dal ministro dei Trasporti tedesco, Alexander Dobrindt, nell'ambito dell'indagine sulle emissioni. "Questo atteggiamento non collaborativo di Fiat - ha commentato lo stesso Dobrindt - è del tutto incomprensibile. Qui ci sono delle segnalazioni concrete sul tavolo. Sarebbe opportuno che Fca si presentasse alla commssione d'indagine". Da qui la precisazione di Delrio per riportare il confronto sui tavoli istituzionali. C'è la "piena e completa disponibilità del costruttore Fca - dice il ministro dei Trasporti italiano - i cui modelli sono omologati in Italia, nel fornire all'Autorità competente di omologazione tedesca (Kba) una serie di informazioni in merito alle proprie strategie di controllo delle emissioni".

Dobrindt dal canto suo annuncia che la Kba "invierà la documentazione con i risultati delle misure all'autorità di omologazione italiana. Le autorità" di Roma, spiegano da Berlino "devono valutare se le regole siano state rispettate.  Non può essere - dice ancora il ministro tedesco - che una legge europea sia formulata in modo che i produttori di motori possano nascondere parti dei motori stessi, con la scusa del segreto industriale". La posizione del governo italiano è comunque chiara: avviare subito "un dialogo ufficiale", dice Delrio, tra le rispettive autorità di omologazione, invece - è l'avvertimento lanciato alla Germania - "che proseguire nell'interlocuzione diretta con il costruttore".
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Wall Street il cuore dell'economia mondiale

Moody's mette sotto esame rating Italia: rischio retrocessione

Sotto la lente anche il contratto di governo M5S-Lega che include "potenziali costose misure su tasse e spesa, senza proposte chiare su come finanziarle"

Facebook and Instagram down

Antitrust, pubblicità occulta su Instagram sotto lente Garante

La conferma Giovanni Calabrò, direttore Direzione Generale per la Tutela del Consumatore Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato

Antitrust, sessione del 13mo convegno a Treviso

Conte incontra le vittime delle banche, Calabrò (Antitrust): "Puntare su tutela"

Il direttore della Direzione Generale per la Tutela del Consumatore Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato commenta la visita del premier incaricato ai risparmiatori truffati