Martedì 22 Novembre 2016 - 18:30

Delitto Seriate, figlio Gianna Del Gaudio: Assassino non è un ladro

Paolo Tizzani suggerisce che si tratti di un omicidio premeditato

Delitto Seriate, figlio Gianna Del Gaudio: Assassino non è un ladro

"Secondo me è importante che l'assassino abbia preso un foglio, a parte la collana che non si trova, il motivo può essere che non è stato un ladro che voleva rubare, è andato dritto nella borsa per prenderlo. Chissà cosa c'era scritto". Sono le parole, riferite a 'La vita in diretta' su Rai 1, di Paolo Tizzani, figlio della professoressa Gianna Del Gaudio, uccisa nella notte tra il 26 e 27 agosto scorso a Seriate, in provincia di Bergamo. Tizzani mette in dubbio dunque l'ipotesi di un gesto feroce, compiuto a caldo, suggerendo di indirizzare le indagini verso qualcuno che aveva premeditato l'omicidio, per cui l'unico indagato risulta il marito Antonio Tizzani, ferroviere in pensione.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

'Ndrangheta, sequestrati 19 milioni euro a un imprenditore

Nove i soggetti ritenuti responsabili di associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsione, turbata libertà degli incanti, trasferimento fraudolento di valori, tutti aggravati dal metodo mafioso

Palazzo Chigi. Conferenza stampa al termine del Consiglio dei Ministri

Scuola, Miur autorizza 51mila nuove assunzioni di docenti

Online la lista di maestri e professori a cui è stata assegnata una cattedra