Martedì 22 Novembre 2016 - 18:30

Delitto Seriate, figlio Gianna Del Gaudio: Assassino non è un ladro

Paolo Tizzani suggerisce che si tratti di un omicidio premeditato

Delitto Seriate, figlio Gianna Del Gaudio: Assassino non è un ladro

"Secondo me è importante che l'assassino abbia preso un foglio, a parte la collana che non si trova, il motivo può essere che non è stato un ladro che voleva rubare, è andato dritto nella borsa per prenderlo. Chissà cosa c'era scritto". Sono le parole, riferite a 'La vita in diretta' su Rai 1, di Paolo Tizzani, figlio della professoressa Gianna Del Gaudio, uccisa nella notte tra il 26 e 27 agosto scorso a Seriate, in provincia di Bergamo. Tizzani mette in dubbio dunque l'ipotesi di un gesto feroce, compiuto a caldo, suggerendo di indirizzare le indagini verso qualcuno che aveva premeditato l'omicidio, per cui l'unico indagato risulta il marito Antonio Tizzani, ferroviere in pensione.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

L'ortopedico Confalonieri si difende: Non sono un mostro

L'ortopedico Confalonieri si difende: Non sono un mostro

Si trova agli arresti domiciliari per corruzione e turbativa d'asta

Berlusconi: Il prestito a Lele Mora fu un atto di generosità

Berlusconi: Il prestito a Lele Mora fu un atto di generosità

L'ex premier oggi ha testimoniato al processo a carico di Emilio Fede

Berlusconi in aula a Milano, testimone a processo Emilio Fede

Berlusconi in aula a Milano, testimone a processo Emilio Fede

Udienza sulla bancarotta delle società di Lele Mora

Dramma a Trento: padre uccide i figli di due e quattro anni e poi si toglie la vita

Dramma a Trento: padre uccide i figli di due e quattro anni e poi si toglie la vita

Il suicidio buttandosi in una scarpata: i due bimbi erano stati trovati senza vita dalla madre