Martedì 22 Novembre 2016 - 18:30

Delitto Seriate, figlio Gianna Del Gaudio: Assassino non è un ladro

Paolo Tizzani suggerisce che si tratti di un omicidio premeditato

Delitto Seriate, figlio Gianna Del Gaudio: Assassino non è un ladro

"Secondo me è importante che l'assassino abbia preso un foglio, a parte la collana che non si trova, il motivo può essere che non è stato un ladro che voleva rubare, è andato dritto nella borsa per prenderlo. Chissà cosa c'era scritto". Sono le parole, riferite a 'La vita in diretta' su Rai 1, di Paolo Tizzani, figlio della professoressa Gianna Del Gaudio, uccisa nella notte tra il 26 e 27 agosto scorso a Seriate, in provincia di Bergamo. Tizzani mette in dubbio dunque l'ipotesi di un gesto feroce, compiuto a caldo, suggerendo di indirizzare le indagini verso qualcuno che aveva premeditato l'omicidio, per cui l'unico indagato risulta il marito Antonio Tizzani, ferroviere in pensione.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Milano, incidente stradale in Viale Renato Serra

Brescia, discoteca in fiamme: 17 intossicati dal fumo

L'incendio nel locale 'Disco Art' di Desenzano sul Garda

Neve e gelo, arriva Buran: paura per i senzatetto, allarme nei campi

Freddo e venti forti sulle regioni settentrionali e centro-meridionali

Milano, funerale di Jessica Faoro

Milano, rabbia a funerali Jessica, madre sviene. Parroco: "Morta per un 'no'"

L'ultimo saluto alla 19enne uccisa a coltellate da un tramviere