Mercoledì 12 Aprile 2017 - 14:30

Definì Melania Trump escort: Daily Mail risarcirà first lady

Lo ha deciso il Tribunale superiore di Londra, secondo cui l'articolo includeva "affermazioni false e diffamatorie"

Definì Melania Trump escort di lusso: Daily Mail condannato a risarcire first lady

Melania Trump, la first lady americana, ha accettato un risarcimento per una somma non precisata dal tabloid Daily Mail, in relazione all'articolo che metteva in dubbio il suo lavoro come modella affermando che avesse lavorato invece come escort di lusso. A fissare il risarcimento è stato il Tribunale superiore di Londra, secondo cui l'articolo includeva "affermazioni false e diffamatorie" e sosteneva che la moglie dell'attuale presidente Donald Trump avesse svolto servizi "che andavano oltre il far semplicemente da modella".

Inoltre, il tabloid pubblicherà scuse per aver diffuso tali notizie. "Accettiamo che questa affermazioni sulla signora Trump non sono vere e le ritrattiamo e ritiriamo. Ci scusiamo con la signora Trump per l'angoscia che la nostra pubblicazione le ha provocato", si leggerà nelle scuse del Daily Mail, che saranno pubblicate sia sulla versione cartacea sia su quella online. I media ipotizzano che il risarcimento sia inferiore a tre milioni di dollari.

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Thailandia, italiano ucciso e smembrato: si cerca la ex moglie

Il 61enne trovato nei cespugli vicino a un bacino d'acqua. I sospettati sono la donna e il suo fidanzato francese e il movente potrebbe essere passionale

Catalogna, Puigdemont è a Copenaghen: rischia l'arresto

La procura spagnola chiede mandato arresto Ue per l'ex governatore

Germania, Spd in congresso straordinario a Bonn

Germania, da Spd sì a coalizione con Merkel. Schulz: "Abbiamo lottato per maggioranza"

Luce verde ai negoziati formali per formare una Grosse Koalition con i conservatori: 362 favorevoli e 279 contrari

Iraq, ondata di autobombe a Baghdad

Cittadina tedesca affiliata all'Isis condannata a morte in Iraq

È la prima volta che il Paese emette una sentenza di questo tipo nei confronti di una donna europea