Sabato 28 Maggio 2016 - 16:15

De Siervo: Ripulirò Infront Italy, al via innovazione digitale

Il neo ad della società leader per i diritti televisivi traccia il futuro della società

Luigi Se Diervo

Nessuna zavorra per il futuro di Infront Italy, società leader in Italia nella gestione dei diritti sportivi tv, media e pubblicitari, a causa delle inchieste. Ne è sicuro Luigi De Siervo, nuovo ad di Infront Italy che succede a Marco Bogarelli dopo essere stato alla guida di Rai Com. "Ho fiducia totale nella magistratura - spiega De Siervo in un'intervista a Repubblica - Preciso che Infront Italy, come soggetto giuridico, non ha ricevuto contestazioni. Le eventuali colpe sono riconducibili a persone fisiche. E chiunque, in uno stato di diritto, gode della presunzione di innocenza". Ora De Siervo vuole dare una svolta a Infront Italy per migliorare la sua credibilità: "Ho avviato i primi contatti con la scuola Holden. Costruiremo insieme programmi tv che esaltino lo sport in termini di narrazione. Sto parlando con Le Tremplin, grande acceleratore di startup in Francia. Voglio che aziende emergenti si raccolgano intorno a Infront Italy per fornire servizi digitali ai club e alle Federazioni. In entrambi questi contatti non c'è stata diffidenza, anzi. I nostri interlocutori sanno che Infront Italy è parte vitale di un gigante dei media, Wanda, che l'anno scorso ha investito 6,8 miliardi di dollari solo negli Stati Uniti. La nostra forza negli Usa ci aiuterà anche con società come Twitter o Facebook, che presto saranno protagoniste del calcio italiano".

De Siervo guarda poi al futuro, nel quale pensa che Twitter e Facebook saranno protagonisti: "In America Twitter ha comprato i diritti di alcune gare di football americano della Lega Nfl. Normale che società della Rete possano trasmettere in diretta anche la nostra Serie A di calcio, dal 2018". Secondo De Siervo le società prenderanno singoli eventi e "li offriranno a prezzi calmierati. Andiamo verso uno stadio virtuale aperto a tutti, grazie a Internet". Intanto, in futuro, cambieranno anche i rapporti fra squadre e consulenti: "Non so se vi sia stato conflitto - spiega De Siervo a Repubblica - ma la situazione cambierà. Tenga anche presente che due influenti parlamentari del Pd, Bonaccorsi e Sbrollini, hanno presentato una proposta di legge che modificherà le norme della Melandri. Un consulente come Infront non potrà più acquisire i diritti di marketing delle squadre. Ma non potranno farlo neppure le tv, ed anche questo paletto è sacrosanto".

 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Assemblea ordinaria degli azionisti di Banca Monte dei Paschi di Siena

Mps perde ancora quota in Borsa, pesano le parole di Borghi

A scatenare le vendite l'intervento del leghista sulle intenzioni del futuro governo M5S-Lega per la banca senese

Salvatore Ligresti a passeggio per Milano

Milano, è morto l'imprenditore Salvatore Ligresti

Aveva 86 anni. Fondatore e punto di riferimento del gruppo Fonsai, dopo le disavventure giudiziarie aveva lasciato tutti i ruoli operativi

Banca d'Italia - relazione del governatore di Bankitalia all'Assemblea Ordinaria

Bankitalia: a marzo debito sale sopra quota 2.300 miliardi

Quello delle amministrazioni centrali è aumentato di 16,0 miliardi e quello delle locali è diminuito di 0,1 miliardi

Mobile World Congress 2018 di Barcellona

Vodafone, Colao lascerà ruolo di ceo dal prossimo ottobre

Nick Read prenderà il posto del manager italiano. Il titolo cala in Borsa