Lunedì 20 Giugno 2016 - 15:15

De Rossi appoggia Raggi: In bocca al lupo, serviva cambiamento

"Roma ha bisogno di una risalita rapida perché ha vissuto un momento di difficoltà"

De Rossi appoggia Raggi: In bocca al lupo, serviva cambiamento

"La vittoria di Virginia Raggi alle comunali di Roma? Era nell'aria, in bocca al lupo a lei e al suo staff. C'era bisogno di ottimismo, di un cambio radicale". Nei confronti della neosindaca arriva anche il sostegno di Daniele De Rossi, centrocampista della Nazionale, nel corso della conferenza stampa odierna a Casa Azzurri.

"Le macerie sono ancora pesanti da smaltire, Roma ha bisogno di una risalita rapida perché ha vissuto un momento di difficoltà. Vivendo nel centro storico me ne sono accorto più di quanto vivevo fuori Roma", ha aggiunto.

"Non credo ci siano differenze, nel 2016 non dovrebbero esserci distinzioni fra uomo e donna. Non ho competenze per dare consigli - ha aggiunto - mi limito a fare il tifoso per il sindaco, di qualsiasi schieramento facesse parte. Mi auguro che vinca la squadra del sindaco, la città ne trarrà solo benefici. Non è una partita d calcio ma la partita è stata giocata e ora bisogna solo essere collaborativi".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Assemblea nazionale "C'è una nuova proposta"

Grasso: "Comandato da D'Alema? Sarò io a guidare Liberi e Uguali"

Il presidente del Senato risponde a Matteo Renzi che lo ha paragonato a Fini

PD - Sit in del Partito democratico sotto la sede dell?Agcom

Fatturazione ogni 4 settimane: stop per legge, ma le Telco vanno avanti

AgCom e Parlamento sono intervenuti, ma le compagnie telefoniche continuano a proporli. Per i consumatori un danno da un miliardo all'anno

Manifestazione contro lo Ius Soli

Sit-in di Salvini contro lo Ius soli: "Cittadinanza a fine percorso, no regalo elettorale". Protestano i migranti

Il comizio a Santi Apostoli tra i sostenitori e le associazioni contro il leader del Carroccio

Matteo Renzi ospite di Porta a Porta

Renzi: "Non faremo un governo con Berlusconi. Grasso e Boldrini sulle orme di Fini"

Il segretario dem all'attacco: "La contesa per il primo partito è tra noi e M5S". E sui presidenti delle Camere: "Ogni voto a Liberi e uguali è regalato alla destra"