Giovedì 10 Novembre 2016 - 13:15

De Niro contro Trump: Magari emigro in Italia / VIDEO

Al premio Oscar non è andata giù la vittoria del tycoon newyorkese

De Niro: Non posso prendere a pugni Trump, magari emigro in Italia

Un mese fa il suo video contro Donald Trump era diventato subito virale. "È un maiale, un artista della stronzata, lo prenderei a pugni", diceva Robert De Niro, considerando il candidato repubblicano "un imbarazzo per questo Paese'.

Al premio Oscar non è andata giù la recente vittoria elettorale del tycoon newyorkese e, ospite dello show cult di Jimmy Kimmel Live!, ha paventato una possibile emigrazione nel Belpaese: "Sono un cittadino italiano, probabilmente dovrò trasferirmi lì...". E, riferendosi a Trump, ha aggiunto: "Prenderlo a pugni? Non posso, è il presidente. Devo rispettare il suo ruolo, vediamo cosa farà e se davvero darà seguito a certe affermazioni".  Durante il programma anche Jimmy Kimmel ha rivelato di avere origini italiane: i suoi nonni erano originari di Ischia. "Sono più italiano di te!", ha detto rivolgendosi a De Niro.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Trump: Non ho registrazioni delle conversazioni con Comey

Trump: Non ho registrazioni delle conversazioni con Comey

Il presidente tempo fa aveva twittato: "Deve sperare che non ci siano 'nastri' dei nostri colloqui"

Il Consiglio europeo raggiunge l'intesa sul fondo di difesa. Tusk: Passo storico

Consiglio europeo trova intesa su fondo di difesa. Tusk: Passo storico

Impegno comune anche nella lotta contro i foreign fighters e la diffusione di materiale di propaganda terroristica sul web

Attacco a Mogadiscio: salgono a 7 i morti, Al Shabaab rivendica

Attacco a Mogadiscio: salgono a 7 i morti, Al Shabaab rivendica

La stazione di polizia colpita si trova vicino alla via più affollata della città

L'idea di Trump: Pannelli solari sul muro al confine con Messico

L'idea di Trump: Pannelli solari sul muro al confine con Messico

Questa la strategia del presidente per recuperare i costi di costruzione