Giovedì 10 Novembre 2016 - 13:15

De Niro contro Trump: Magari emigro in Italia / VIDEO

Al premio Oscar non è andata giù la vittoria del tycoon newyorkese

De Niro: Non posso prendere a pugni Trump, magari emigro in Italia

Un mese fa il suo video contro Donald Trump era diventato subito virale. "È un maiale, un artista della stronzata, lo prenderei a pugni", diceva Robert De Niro, considerando il candidato repubblicano "un imbarazzo per questo Paese'.

Al premio Oscar non è andata giù la recente vittoria elettorale del tycoon newyorkese e, ospite dello show cult di Jimmy Kimmel Live!, ha paventato una possibile emigrazione nel Belpaese: "Sono un cittadino italiano, probabilmente dovrò trasferirmi lì...". E, riferendosi a Trump, ha aggiunto: "Prenderlo a pugni? Non posso, è il presidente. Devo rispettare il suo ruolo, vediamo cosa farà e se davvero darà seguito a certe affermazioni".  Durante il programma anche Jimmy Kimmel ha rivelato di avere origini italiane: i suoi nonni erano originari di Ischia. "Sono più italiano di te!", ha detto rivolgendosi a De Niro.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Colombia, i diritti umani nel mirino dopo l’accordo con le Farc

Allarme diritti umani in Colombia dopo lo storico accordo con le Farc

Nel paese sudamericano continuano gli omicidi e le minacce nei confronti dei difensori dei diritti nella delicata fase di transizione dopo 52 anni di guerra

Trump: Ora media dicono che in Svezia immigrazione funziona, non è vero

Trump: Ora media dicono che in Svezia immigrazione funziona, non è vero

L'attacco del presidente dopo la gaffe sul falso attentato

Libia, spari contro convoglio premier Al Serraj a Tripoli

Libia, spari contro convoglio premier Al Serraj a Tripoli

Avvenuto intorno a mezzogiorno attacco non ha provocato feriti

Mosca accusa gli Usa di intercettare un ambasciatore russo

Mosca accusa Usa: intercettato un ambasciatore russo

Attacco del ministro degli esteri Lavrov