Mercoledì 22 Febbraio 2017 - 18:15

De Magistris: Emiliano? Non ha fatto bene a restare nel partito

"Con lui ho simpatia e amicizia: è un uomo del sud, concreto, che amministra una regione che amo molto"

De Magistris: Emiliano? Non ha fatto bene a restare nel partito

 "Sinceramente non penso che Emiliano abbia fatto bene a restare nel Pd". Lo dice Luigi De Magistris, sindaco di Napoli oggi al programma di Rai Radio1 Un Giorno da Pecora, condotto da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari. "Non credo che Emiliano abbia fatto bene a restare nel Pd perché dopo aver detto cose molto dure su Renzi, forse era meglio fare altre scelte che rimanere in quel partito dove Renzi sarà quasi sicuramente il prossimo segretario. Io ad Emiliano avevo dato anche rifugio politico, gli avevo detto 'vieni a Napoli, che è città-rifugio'". Le piace, comunque, Michele Emiliano? "Con lui ho simpatia e amicizia: è un uomo del sud, concreto, che amministra una regione che amo molto. Però..." Però? "Però mi rendo conto che per uscire dal Pd ci vuole coraggio politico - ha spiegato a Rai Radio1 - nel senso che uscire fuori vuol dire iniziare una sfida che non sai dove ti porterà, mentre restare dentro stai in una casa che nel momento difficile ti può coccolare".
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Ministero dell'Interno. Firma del "Patto nazionale per un Islam italiano"

Terrorismo, due marocchini e un siriano espulsi da Italia

Con questi rimpatri, 70 nel solo 2017, salgono a 202 i soggetti gravitanti in ambienti dell'estremismo religioso espulsi

L'Italia piange Bruno e Luca. Mattarella: "Lotta al terrore"

La politica si stringe nel dolore delle famiglie

Roberto Tamagna del Movimento 5 Stelle

Riforma costituzionale M5S: meno parlamentari e stop Cnel

Nel programma Cinquestelle ci sono la riduzione dell'indennità parlamentare e la limitazione dell'immunità penale

Viminale. Riunione del Comitato per l'Ordine e la sicurezza

Barcellona, Minniti: "In Italia attenzione a obiettivi a rischio"

Il ministro dell'Interno invita a tenere alta l'allerta su alcuni luoghi sensibili nel Paese