Martedì 22 Dicembre 2015 - 20:00

De Laurentiis: A gennaio due colpi, il terzo a giugno

Il patron del Napoli promette nuovi acquisti in fase di mercato: Siamo a un livello altissimo

Aurelio De Laurentiis al San Paolo

Napoli, 22 dic. (LaPresse) - Aurelio De Laurentiis non si accontenta della brillante stagione disputata fino a qui dal suo Napoli e progetta già le prossime mosse di mercato. Il patron dei partenopei provede l'arrivo di nuovi innesti già nella sessione invernale. "L'altro giorno mi ero innamorato di un calciatore, ma mi hanno detto che a gennaio non lo cederanno. Allora ho detto ai miei collaboratori di prenderlo a giugno. Ed i miei mi hanno risposto: e quell'altro? Ho detto che quell'altro lo compriamo a gennaio ed uno a giugno", ha spiegato De Laurentiis ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli. "Sono due calciatori straordinari vedremo se riusciremo ad acquistarli".

 

 

 "Siamo arrivati ad un livello altissimo ed anche Giuntoli - ha proseguito il patron - mi ha detto che non è facile comprare giocatori all'altezza della nostre rose. Noi dobbiamo diventare sempre più forti ed innaffiare questa rosa e tagliare le spine. E' chiaro che se mi capitasse l'opportunità di prendere un top player lo farei senza dubbio. Voglio fare due acquisti ed uno anche per giugno, in totale tre acquisti", ha svelato. "Noi non vogliamo comprare tanto per comprare, ma vogliamo gestire bene lo spogliatoio e non farlo diventare un branco di leoni che si sfamano tra di loro". "Noi da 6 anni siamo in Europa, ma io - ha chiarito il patron azzurro - voglio stare nell'Europa che conta un po' di più. E' chiaro che ci dobbiamo rinforzare, ma anche gli altri si rinforzeranno, io spero di indovinare i rinforzi giusti. In estate non c'era grande entusiasmo per la mie decisioni ed invece le cose mi stanno dando ragione".
 "Higuain e l'abbraccio con Sarri? Con Gonzalo, il papà ed il fratello parliamo in continuazione, c'è grande sintonia con la sua famiglia", ha assicurato il presidente del Napoli, che non si riparmia in elogi per il tecnico. "Sarri vive il Napoli ora per ora, lui è sempre concentratissimo e riesce a dare il massimo con i calciatori. E' riuscito a creare intorno al Pipita la giusta sintonia e gioco per farlo rendere come sta facendo". "Sarri - ha aggiunto - lavora con grande umiltà e questa umiltà e rispetto la pretende anche dai giocatori, è davvero un grande uomo". De Laurentiis ha poi assicurato sul futuro di Gabbiadini, "appena rientrerà nel gioco farà benissimo e farà tantissimi goal, è un ragazzo strepitoso e forse fin troppo educato per il mondo del calcio. Sembra distaccato, ma non è così, è davvero molto concentrato. Lui è molto maturo e per questo appare freddo, lui vorrebbe divorare ogni pallone che gli capita".
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Lazio - Torino

Gattuso: "Il Var leva i cattivi pensieri". Ma la Lazio non ci sta e grida al complotto

Biancocelesti scatenati dopo Lazio-Torino. Ma alla fine del primo tempo, Giacomelli poteva decidere diversamente

Il Lombardia 2017 - Bergamo - Como - 247 km

Ciclismo, calcio, volley: ecco la tv sportiva su Lapresse.it

Dalla Ciclismo Cup, al Futsal e ai tornei giovanili di calcio. Dal beach volley al pugilato alla Mtb. Con PmgSport, un palinsesto online per chi ama lo sport

Napoli - Fiorentina

Serie A, il Napoli non sa più vincere: è 0-0 con Fiorentina

Poca lucidità degli attaccanti azzurri in fase offensiva bloccati anche da un'ottima Fiorentina

Chievo Verona - Roma

Serie A, Roma sbatte su muro Sorrentino: è 0-0 con il Chievo

E' il secondo pari esterno consecutivo per i capitolini: un'occasione che sa molto di sprecata.