Mercoledì 21 Settembre 2016 - 07:45

Davigo: Più devianza in classe dirigente che in periferie

Per fare politica necessario "rigore morale, difficile da accertare"

Davigo: Più devianza in classe dirigente che in periferie

Per fare politica è necessario "rigore morale, che è più difficile da accertare della competenza". E' il monito del presidente dell'Anm, Pier Camillo Davigo, intervistato da Giovanni Floris a 'di Martedi' su La7. "Non credo che si debba mai generalizzare ma certamente i tassi di devianza della classe dirigente sono molto più elevati rispetto ai numeri rispetto alle zone suburbane di maggiore devianza", ha sottolineato Davigo, "qualcuno dice che io non rispetto il principio di innocenza, io dico che la politica dovrebbe valutare autonomamente gli elementi di prova a prescindere dall'esito di un procedimento penale. Non c'è bisogno di aspettare la sentenza del giudice".
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Roma, rigettato il ricorso su contratto Raggi-Casaleggio: Sindaca M5S era eleggibile

Respinto ricorso su contratto Raggi-Casaleggio: Era eleggibile

Il tribunale civile della capitale respinge la denuncia della senatrice Pd Monica Cirinnà

Zanetti: Io fuori dal governo Gentiloni? Un'autotrombatura

Zanetti: Io fuori dal governo Gentiloni? Un'autotrombatura

"Quando si è scelto di fare un governo fotocopia di Renzi ma senza Renzi ho preferito dire no"

Giovanni Toti

Genova, Toti: Piromani sono terroristi dell'ambiente

Il governatore ha fatto un sopralluogo all'incendio di Pegli