Mercoledì 21 Settembre 2016 - 07:45

Davigo: Più devianza in classe dirigente che in periferie

Per fare politica necessario "rigore morale, difficile da accertare"

Davigo: Più devianza in classe dirigente che in periferie

Per fare politica è necessario "rigore morale, che è più difficile da accertare della competenza". E' il monito del presidente dell'Anm, Pier Camillo Davigo, intervistato da Giovanni Floris a 'di Martedi' su La7. "Non credo che si debba mai generalizzare ma certamente i tassi di devianza della classe dirigente sono molto più elevati rispetto ai numeri rispetto alle zone suburbane di maggiore devianza", ha sottolineato Davigo, "qualcuno dice che io non rispetto il principio di innocenza, io dico che la politica dovrebbe valutare autonomamente gli elementi di prova a prescindere dall'esito di un procedimento penale. Non c'è bisogno di aspettare la sentenza del giudice".
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Senato - dl Vaccini

Dl Sud, Senato vota sì alla fiducia con appello nominale

L'aula del Senato ha approvato, con voto per appello nominale, la questione di fiducia

Camera dei Deputati - pdl su abolizione vitalizi

Vitalizi, Camera dice sì ad abolizione con 348 voti favorevoli

L'aula è esplosa in un lungo applauso: 348 sì, 17 no, 28 astenuti. Il provvedimento passa ora al Senato

Intervento del Presidente Mattarella alla XII Conferenza degli Ambasciatori d'Italia

Mattarella sul voto: Confronto su programmi seri, no a propaganda

Alla Cerimonia del Ventaglio, il presidente della Repubblica si rivolge a politici e cittadini: Le elezioni sono parte fondante della democrazia

Sarraj incontra Gentiloni e chiede navi italiane in acque libiche

Stretta di mano tra il primo ministro italiano e il capo del governo di unità nazionale libica