Martedì 05 Settembre 2017 - 20:15

Corte europea: Controllare mail dipendenti è violazione privacy

Storica sentenza della Corte europea dei diritti dell'uomo ai danni della Romania

Parliament cyber attack

Era stato licenziato per aver utilizzato a fini personali internet, il telefono e la fotocopiatrice sul posto di lavoro. Ma la Cedu, la Corte europea dei diritto dell'uomo, con una sentenza storica ha condannato la Romania, paese in cui un ingegnere romeno era stato licenziato per questi motivi.

Secondo Strasburgo il datore di lavoro non può controllare le mail dei dipendenti perché viola l'articolo 8 della Convenzione europea dei diritti umani, quello sul diritto alla vita privata. Secondo la sentenza, depositata alla Grande camera della Cedu dal presidente Guido Raimondi, il datore di lavoro deve avvisare del monitoraggio i dipendenti e comunicare in maniera chiara i motivi e i limiti della sua attività. In ogni caso, spetterà al giudice appurare se le ragioni sono sufficienti a giustificare il controllo.

 

Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Forum economico internazionale di San Pietroburgo

Macron tende la mano a Conte: "Mai date lezioni agli italiani"

Il presidente francese dice la sua sul nuovo governo

CUBA-AIR-ACCIDENT

Cuba, muore sopravvissuta a schianto aereo: salgono a 112 i morti

Un'altra dei tre sopravvissuti cubani, una donna di 23 anni, era morta lunedì

Weinstein accusato di violenza sessuale. Libero col braccialetto elettronico

Ha pagato la cauzione di un milione di dollari stabilita dal tribunale di Manhattan. Il procuratore elogia le coraggiose sopravvissute

BULGARIA-EU-SPAIN-POLITICS

Partito Rajoy condannato per corruzione, Ciudadanos chiede nuove elezioni

Caos in Spagna dopo il processo Guertel. E il Psoe presenta una mozione di sfiducia