Martedì 27 Settembre 2016 - 17:00

Caso WhatsApp-Facebook: Garante privacy apre istruttoria

Le informazioni fornite al social network sarebbero utilizzate "anche per finalità di marketing"

Dati utenti WhatsApp condivisi con Facebook: Garante privacy apre istruttoria

Il Garante per la privacy ha aperto un'istruttoria su WhatsApp, la chat di proprietà di Facebook. Il Garante, si legge in un comunicato, "ha avviato un'istruttoria a seguito della modifica della privacy policy effettuata da WhatsApp a fine agosto che prevede la messa a disposizione di Facebook di alcune informazioni riguardanti gli account dei singoli utenti di WhatsApp, anche per finalità di marketing".

Il Garante ha invitato WhatsApp e Facebook a fornire tutti gli elementi utili alla valutazione del caso. In particolare ha chiesto di conoscere nel dettaglio: la tipologia di dati che WhatsApp intende mettere a disposizione di Facebook; le modalità per la acquisizione del consenso da parte degli utenti alla comunicazione dei dati; le misure per garantire l'esercizio dei diritti riconosciuti dalla normativa italiana sulla privacy, considerato che dall'avviso inviato sui singoli device la revoca del consenso e il diritto di opposizione sembrano poter essere esercitati in un arco di tempo limitato.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

FCA: al via in Europa gli ordini di Alfa Romeo Stelvio First Edition

FCA, al via in Europa gli ordini di Alfa Romeo Stelvio First Edition

Arrivano sul mercato europeo le prime unità dell'Alfa Romeo Stelvio "First Edition" con il nuovo motore 2.0 Turbo benzina, cambio automatico e trazione integrale Q4 a 57.300 euro

Antitrust, aperta istruttoria su fusione Itedi-L'Espresso

Rischio monopolio, Antitrust apre istruttoria su fusione Itedi-L'Espresso

Sotto la lente il mercato della raccolta pubblicitaria a Torino e Genova

Scoperta falla in WhatsApp, messaggi criptati intercettabili

Scoperta falla in WhatsApp, messaggi criptati intercettabili

Nel mirino l'applicazione del protocollo di codifica end-to-end

Nelle rocce di Marte una possibile traccia di microbi

Nelle rocce di Marte una possibile traccia di microbi

Evidenziate affinità strutturali tra le microbialiti terrestri - rocce di origine batterica - e i sedimenti marziani