Giovedì 13 Ottobre 2016 - 12:30

Dario Fo, il ricordo del figlio Jacopo: E' stato un gran finale

Gli ultimi a vedere il Nobel sono stati Grillo, Ovadia, Petrini e Benni

Dario Fo, il ricordo del figlio Jacopo: E' stato un gran finale

"Non c'è più, è stato un gran finale". Così Jacopo, figlio di Dario Fo commenta a Rainews24, sotto casa del premio Nobel a Milano la scomparsa del padre.  "L'unica cosa sensata che posso dire - ha proseguito - è che ha resistito e ha continuato a lavorare 8-9-10 ore al giorno fino a quando è stato ricoverato. Bisognerebbe metterlo nei prontuari medici. L'arte, la passione e l'impegno civile servono"
 

Tra le persone che hanno visto Dario Fo ieri, nelle ultime ore di vita, ci sono il leader del Movimento 5 stelle Beppe Grillo, l'attore Moni Ovadia, Carlo Petrini, gastronomo e sociologo a cui il Nobel era legato, lo scrittore Stefano Benni e il pianista Enrico Intra. Si sono recati tutti all'ospedale Sacco dove il Nobel era ricoverato da una dozzina di giorni. Fo è morto questa mattina, a 90 anni, per un aggravarsi dei problemi respiratori di cui soffriva da tempo.
 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

 Hotel Rigopiano, miracolo e angoscia dopo la slavina

REPORTAGE Hotel Rigopiano, miracolo e angoscia dopo la slavina

Si riunisce così la famiglia di Giampiero Parete, colui che aveva lanciato l'allarme

 Hotel Rigopiano, estratte nella notte altre 4 persone. Bimbi in buone condizioni

Hotel Rigopiano, estratte altre 4 persone nella notte. Bimbi in buone condizioni

In tutto i soccorritori hanno individuato dieci persone vive. Estratte anche due donne morte. Continuano ricerche

Bus ungherese si schianta e prende fuoco su A4: 16 morti

Verona, bus ungherese prende fuoco su A4: 16 studenti morti

Si è verificato in direzione Venezia, verso l'uscita di Verona est

Valanga sull'Hotel Rigopiano, in arrivo a Pescara i superstiti

Hotel Rigopiano, dopo il miracolo gioia e rabbia dei parenti

Viaggio nelle ore di attesa dei familiari, mentre fremono i soccorsi