Domenica 21 Maggio 2017 - 15:15

Da Vetrerie Empoli calice che gira per il vino

Il bicchiere oscilla grazie a un cuscinetto a sfera ed è brevettato

calicegira

Parte dallo storico negozio di Milano 'Vetrerie di Empoli' la rivoluzione nel modo di degustare e analizzare il vino. E prende il là dal brevetto che ha portato la storica azienda a creare 'Gira e rigira', un calice che oscilla grazie a un cuscinetto a sfera, presentato a Parigi, a 'Maison et Objets' e a Milano, al 'Salone del Mobile'.

"Un bicchiere non può essere un qualsiasi recipiente - spiega Franco Parentini, titolare di Vetrerie di Empoli -. Con un leggero tocco impresso al nostro innovativo calice si esalta la luce, il profumo e il colore del vino. Si beve e si gioca allo stesso tempo".

Vetrerie di Empoli è un' azienda famosa nel mondo per i suoi vetri pregiati di fattura artigianale, con negozio nel quadrilatero della moda milanese, in via Montenapoleone 22, dove vetrine e alzate sono colme di bicchieri in oro zecchino o platino scolpiti nel massello di vetro, ricercatissimi dalla clientela russa, araba e cinese. Non solo forme classiche nelle collezioni, ma anche design contemporaneo.

Il primo negozio fu aperto nel 1938 in via Verri da Ugo Parentini, padre di Franco. Ora resta quello di via Montenapeone, da cui è partita la rivoluzione nella degustazione e valutazione del vino. "Quel movimento particolare che si fa quando il vino viene versato nel bicchiere, muovendo delicatamente la mano per analizzarlo, viene aggiornato e superato da questo brevetto", afferma il  proprietario di Vetrerie di Empoli, ideatore del calice.

"E' un'idea semplice - prosegue Franco Parentini - e riguarda la consuetudine che abbiamo noi italiani con il vino e con i gesti connessi al berlo, che non sono di tutti: dal sentirne l'odore al farlo ruotare nel bicchiere. 'Gira e rigira' consente, conversando a tavola, di far decantare il vino con un movimento elegante, naturale, senza più alcun imbarazzo o sensazione di inadeguatezza".

"La rotazione consente di affinare la valutazione degli aspetti visivi (limpidezza, colore e consistenza)- dice Bruno Ferrari someiller ed esperto di eventi legati al vino -  delle note olfattive (complessità e gradevolezza) e delle sensazioni gustative (note gliceriche, acidi, sali e tannini) del vino".

Il video per comunicare 'Gira e rigira' e' stato curato da Oliviero Toscani, fotografo celebre nel mondo, ma anche produttore di vino. "E' un oggetto di design bello - dice Toscani - ma quel che più conta è che utile. Il design necessario è oggi un concetto rivoluzionario, in un mondo di forme astruse per utensili che si giustificano per le firme di chi li disegna, ma che servono a poco. Qui si coniuga un'idea geniale con una eccellente abilità artigianale e il connubio è di grande efficacia".

Vetrerie di Empoli nacque nella città toscana nel 1938. "Inizialmente si dedica alla produzione del caratteristico vetro verde, per evolvere poi negli anni verso prodotti sempre più sofisticati", spiega il titolare della azienda artigiana che fornisce i bicchieri (e non solo) anche alle principesse arabe che devono sposarsi. La famiglia Parentini, proprietaria delle Vetrerie, che hanno avuto fra i loro clienti anche Maria Callas, gestisce oggi il negozio di via Montenapoleone ed è pronta a conquistare non solo i someiller, ma soprattutto gli appassionati di vino con l 'innovativo calice, da produrre anche con materiali preziosi come oro e platino per il mercato arabo.

Scritto da 
  • Laura Carcano
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

L'oroscopo di martedì 22 agosto: tempo di osare per Pesci e Vergine

Lasciare le acque sicure e prendere l'iniziativa: è il momento giusto per osare in amore

CHINA-XIAMEN-TAIWAN-STEWARDESS-TRAINING (CN)

L'oroscopo di lunedì 21 agosto: passi avanti nella carriera dei Pesci

Amore, lavoro, amicizia: ecco cosa prevede lo Zodiaco per ogni segno