Sabato 26 Novembre 2016 - 11:00

Dall'isola i cubani: La morte di Fidel non cambierà le cose

"Una brutta notizia per noi, era malato da tempo" sottolineano a Cuba dopo l'annuncio del decesso

Dall'isola i cubani: La morte di Fidel non cambierà le cose

Fuori L'Avana, nella piccola città di Santa Clara liberata da Ernesto 'che' Guevara durante la rivoluzione, la notte che succede la morte di Fidel Castro scorre normalmente. I cittadini hanno ascoltato l'annuncio del presidente Raul Castro dalle televisioni e la notizia è rimbalzata velocemente di cellulare in cellulare. Nella piazza centrale, uno dei pochi punti di accesso a internet, pochi gruppi di giovani discutono tra loro. "È una brutta notizia per noi... ma era malato da tempo e non credo che le cose cambieranno", ha commentato Javier, tassista di 32 anni.

 "Fidel era una mente. La sua morte è una perdita molto grande per tutti. Per Cuba e per il mondo intero", ha aggiunto Modesta di 25 anni. "Era un uomo intelligente che vedeva lontano" è intervenuta Ana del bar Europa, l'unico ancora aperto nella piazza centrale di Santa Clara.
 

 

Scritto da 
  • dalla nostra inviata Valentina Innocente
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Donald Trump è persona dell'anno per Time - Foto tratta dal profilo Twitter della rivista

Trump è persona dell'anno per Time: Ha rotto regole

"È un grande onore, significa molto", ha commentato il tycoon dopo la notizia della nomina

Trump: Vendute tutte le azioni a giugno. E cancella ordine Air Force One

Trump vende tutte le sue azioni e cancella ordine Air Force One

Il conflitto di interessi è uno degli argomenti ricorrenti contro il neo presidente eletto

Brexit, capo negoziatore Ue: Accordo con Londra entro ottobre 2018

Brexit, capo negoziatore Ue: Accordo con Londra entro 2018

Barnier precisa: "Ci saranno meno di 18 mesi per negoziare"