Martedì 01 Novembre 2016 - 10:00

Da Boschi a Boldrini il ricordo di Tina Anselmi: Cambiò il mondo

La presidente della Camera: "Se ne va una madre della democrazia italiana"

Da Boschi a Boldrini il ricordo di Tina Anselmi: Ha cambiato il mondo

La notizia della morte di Tina Anselmi ha subito suscitato un moto di cordoglio in tutto il Paese. Tanti i ricordi dei politici che hanno speso parole di affetto e in memoria della prima ministra italiana della storia. Tra le prime a scrivere su Twitter la ministra per le Riforme costituzionali e il rapporto con il Parlamento Maria Elena Boschi. "'Capii allora che per cambiare il mondo bisognava esserci'. Tina Anselmi c'è stata e il mondo lo ha cambiato", ha scritto attorno alle 9.30. "Partigiana, parlamentare, prima donna ministra, creò il Servizio Sanitario Nazionale. L'Italia deve tanto a #TinaAnselmi", scrive invece la ministra della Pubblica amministrazione Marianna Madia.

Sentito anche il ricordo della presidente della Camera Laura Boldrini: "Partigiana, prima donna ministra, inflessibile avversaria dei poteri occulti. Con #TinaAnselmi se ne va una madre della democrazia italiana". 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Appalti rifiuti, Roberto De Luca si dimette da assessore: "Provocazione vergognosa"

Il figlio del governatore della Campania è indagato per corruzione su presunti casi di mazzette

M5S, Masciari: "Denunciare i boss non è bastato. Mia fedina pulita"

Intervista all'imprenditore calabrese e testimone di giustizia che ha denunciato il racket e ora candidato

Napoli, il leader del Movimento Cinque Stelle Luigi Di Maio al Teatro Sannazzaro

Rimborsi M5S, Le Iene rivelano altri tre nomi. Della Valle: "Taroccavo i bonifici con Photoshop"

I pentastellati coinvolti sarebbero: Cariello, Scagliusi e Dieni. La Dieni: "Falso. Ho versato fino all'ultimo euro"

Rimborsi M5S, Sarti si autospende. Interrogato l'ex De Girolamo

La decisione della deputata pentastellata: "Tutto dovrà essere chiarito nelle sedi opportune"