Martedì 01 Novembre 2016 - 10:00

Da Boschi a Boldrini il ricordo di Tina Anselmi: Cambiò il mondo

La presidente della Camera: "Se ne va una madre della democrazia italiana"

Da Boschi a Boldrini il ricordo di Tina Anselmi: Ha cambiato il mondo

La notizia della morte di Tina Anselmi ha subito suscitato un moto di cordoglio in tutto il Paese. Tanti i ricordi dei politici che hanno speso parole di affetto e in memoria della prima ministra italiana della storia. Tra le prime a scrivere su Twitter la ministra per le Riforme costituzionali e il rapporto con il Parlamento Maria Elena Boschi. "'Capii allora che per cambiare il mondo bisognava esserci'. Tina Anselmi c'è stata e il mondo lo ha cambiato", ha scritto attorno alle 9.30. "Partigiana, parlamentare, prima donna ministra, creò il Servizio Sanitario Nazionale. L'Italia deve tanto a #TinaAnselmi", scrive invece la ministra della Pubblica amministrazione Marianna Madia.

Sentito anche il ricordo della presidente della Camera Laura Boldrini: "Partigiana, prima donna ministra, inflessibile avversaria dei poteri occulti. Con #TinaAnselmi se ne va una madre della democrazia italiana". 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Taxi, Delrio: Autisti e Uber devono rimanere dentro le loro zone

Taxi, Delrio: Autisti e Uber devono rimanere dentro le loro zone

Il ministro precisa: "Non abbiamo ceduto alla piazza"

Renzi: In Usa cerco idee per battere populismi e rilanciare sinistra

Renzi negli Usa: Cerco idee anti-populisti per rilanciare sinistra

E sul dibattito nel Pd dice: "Non discutiamo solo sulle regole, riflettiamo sui contenuti"

Pd, Emiliano: Se sarò segretario riporterò Rossi e Speranza

Pd, Emiliano: Se sarò segretario riporterò Rossi e Speranza

"Basta segretari che eliminano art.18 senza consultare base"

Pd, Emiliano sfida Renzi che dagli Usa attacca: Politica litiga su nulla io penso a futuro

Pd, sia Emiliano sia Orlando correranno per la segreteria dem

Rossi e Speranza confermano scissione. Il governatore toscano: "Pronto per un nuovo partito, voglio parlare di lavoro"