Martedì 01 Novembre 2016 - 10:00

Da Boschi a Boldrini il ricordo di Tina Anselmi: Cambiò il mondo

La presidente della Camera: "Se ne va una madre della democrazia italiana"

Da Boschi a Boldrini il ricordo di Tina Anselmi: Ha cambiato il mondo

La notizia della morte di Tina Anselmi ha subito suscitato un moto di cordoglio in tutto il Paese. Tanti i ricordi dei politici che hanno speso parole di affetto e in memoria della prima ministra italiana della storia. Tra le prime a scrivere su Twitter la ministra per le Riforme costituzionali e il rapporto con il Parlamento Maria Elena Boschi. "'Capii allora che per cambiare il mondo bisognava esserci'. Tina Anselmi c'è stata e il mondo lo ha cambiato", ha scritto attorno alle 9.30. "Partigiana, parlamentare, prima donna ministra, creò il Servizio Sanitario Nazionale. L'Italia deve tanto a #TinaAnselmi", scrive invece la ministra della Pubblica amministrazione Marianna Madia.

Sentito anche il ricordo della presidente della Camera Laura Boldrini: "Partigiana, prima donna ministra, inflessibile avversaria dei poteri occulti. Con #TinaAnselmi se ne va una madre della democrazia italiana". 

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Terza giornata di consultazioni per Mattarella: oggi al Colle i 'big' Pd, Fi e M5S

Terza giornata di consultazioni per Mattarella: oggi al Colle i 'big' Pd, Fi e M5S

Berlusconi non esclude l'ipotesi Gentiloni per riformare la legge elettorale e poi andare al voto

Renzi trova la quadra nel Pd: Gentiloni per riformare l'Italicum e poi al voto

Renzi trova la quadra nel Pd: Gentiloni per riformare l'Italicum e poi al voto

Il nome del ministro degli Esteri è quello più quotato tra i dem per superare la crisi di governo

Governo, Sgarbi: Al voto subito? Ieri sera Renzi mi ha detto 'Chiaro'

Governo, Sgarbi: Al voto subito? Ieri sera Renzi mi ha detto 'Chiaro'

"Io credo - ha concluso - che, se si va a votare oggi, Renzi vince e il suo primo alleato è Berlusconi"

Crisi, Orlando: Un governo di legislatura è incomprensibile

Crisi, Orlando: Un governo di legislatura è incomprensibile

"Io ho sempre sostenuto che non si poteva prescindere dal presidente della Repubblica" dice il ministro alla Giustizia