Martedì 28 Febbraio 2017 - 17:00

Occhionero, tribunale: Restino in carcere, a rischio sicurezza Stato

I due fratelli erano stati arrestati lo scorso 9 gennaio con l'accusa di cyberspionaggio

Cyberspionaggio, no a scarcerazione Occhionero. Riesame: A rischio sicurezza dello Stato

"La tipologia dei sistemi infettati induce a ritenere significativo il pericolo per la sicurezza dello Stato e colora la condotta delittuosa in maniera particolarmente grave, aprendo anche a scenari inquietanti". È quanto sostengono i giudici del tribunale del riesame nelle 30 pagine con le quali motivano il 'no' alla scarcerazione di Giulio e Francesca Maria Occhionero arrestati lo scorso 9 gennaio con l'accusa di cyberspionaggio.

LEGGI ANCHE Cyberspionaggio: tutti i nomi dei politici 'spiati'

"Il fatto che Giulio Occhionero abbia distrutto parte dei file esfiltrati - si legge nelle motivazioni - induce a ritenere che a tutt'oggi il materiale probatorio potrebbe subire attacchi da parte dell'indagato".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Barcellona Erotic Show 2014

Scambisti, fenomeno in crescita. La sessuologa: "In Italia sono 2 milioni"

Una ricerca della dottoressa Rosamaria Spina presentata a radio Cusano. Le motivazioni: "Tre tipi di persone scelgono questa strada"

CHINA-TIBET-LHASA-COLORFUL CLOUD (CN)

Ancora brutto tempo: il meteo del 16 e 17 gennaio

Nuvole e pioggia in tutte le regioni

Migranti, blitz contro il traffico di permessi di soggiorno: 19 arresti

Sono 24 le misure cautelari eseguite complessivamente dalla polizia di Pistoia. Altre 240 persone denunciate

Nubifragio a Livorno.

Alluvione Livorno, Nogarin indagato per concorso in omicidio colposo

È stato lo stesso sindaco a dare la notizia su Facebook