Venerdì 20 Maggio 2016 - 10:15

Cuperlo: Se si condivide fotografia Verdini, il Pd è morto

"Il referendum costituzionale è il Congresso del Partito Democratico" ha detto il leader della minoranza

Cuperlo: Se si condivide fotografia Verdini, allora il Pd è morto

 "Se il vertice del mio partito condivide l'analisi, la fotografia, l'impostazione di Denis Verdini, allora è morto il Pd e nasce un'altra cosa che non sarà il mio partito. Io vorrei una coalizione del centrosinistra che si ricostituisce". Lo ha detto il leader di Sinistradem Gianni Cuperlo ospite di Omnibus su La7.

REFERENDUM E' CONGRESSO. "Il referendum costituzionale è il Congresso del Partito Democratico perché - ha aggiunto Cuperlo - se si fa finta che non sia così il giorno dopo si dirà 'abbiamo ottenuto un grande risultato, è cambiato il quadro politico. il Pd andrà in quella direzione', un Partito che sarà difficilmente contendibile come forse abbiamo immaginato essere fino a qualche anno fa".

Scritto da 
  • redazione web
Accedi per lasciare commenti

Ti potrebbe interessare anche

Giuseppe Conte al Quirinale per l'incarico

Il governo di Conte parte con lo scetticismo degli industriali

Nulla di quanto è stato paventato dal neo premier è in linea con i desiderata di Confindustria, nemmeno Tav e Tap, eppure Di Maio e Salvini non sembrano preoccuparsi

Giuseppe Conte al Quirinale per l'incarico

Governo, Conte è il nuovo premier. Il giurista accetta l'incarico con riserva

Di Maio esulta: "Inizia la terza Repubblica". Lega: "Pronti a partire"

Luigi Di Maio presenta la squadra di Governo

Governo, M5S si divide su Conte premier. Di Maio: "Resta il nostro candidato". Carelli: "Potrebbe saltare"

Si attende la decisione di Mattarella. Il prof indicato da Lega e M5S per l'incarico a presidente dei Consiglio finito nella bufera per le presunte irregolarità nel suo curriculum

Trasmissione televisiva 'in 1/2 ora'

Governo, chi è Paolo Savona: l'economista anti euro

È stato direttore della Banca d'Italia e di Confindustria. È lui il nome indicato da Salvini e Di Maio per il Mef