Lunedì 04 Aprile 2016 - 17:30

Cuperlo a Renzi: Non sei all'altezza, puoi rovinare il Pd

L'esponente dem è intervenuto alla direzione del partito dove è presente il premier

Gianni Cuperlo

"Io penso che tu sia una persona profondamente onesta e ogni volta che ti ascolto provo ammirazione per la tua passione e la capacità con la quale articoli i tuoi discorsi. Ma penso che non ti stai mostrando in questa fase all'altezza del ruolo che ricopri. Non stai mostrando la statura di un leader, anche se a volte coltivi l'arroganza dei capi. Questo può fare la rovina del Pd". Lo ha detto Gianni Cuperlo intervenendo alla direzione del Pd. "Hai chiesto i voti - ha aggiunto - per fare il segretario. Io credo che non lo stai facendo. Rischiamo di perdere pezzi della sinistra. Oggi sento il peso di stare in partito che non ha molto delle ragioni che mi ha spinto a sceglierlo. Tu puoi rispondermi con un meditato e profondo 'ciao'". Il disagio, ha concluso, è tanto più forte essendo "il segretario del mio partito a dire che siamo qui solo a difendere noi stessi".
 

Scritto da 
  • redazione web
Tags 
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Bankitalia, Renzi mattatore a Firenze: "Esprimere giudizio non è lesa maestà"

Bankitalia, Renzi mattatore a Firenze: "Esprimere giudizio non è lesa maestà"

Il segretario Pd alla festa del quotidiano 'Il Foglio': "Non possiamo arrivare al paradosso che qualcuno è intoccabile, inviolabile, ingiudicabile"

Senato, Paolo Gentiloni riferisce sul prossimo consiglio europeo del 19 e 20 Ottobre

Legge elettorale, 179 proposte di modifica e 160mila firme per cambiarla

La legge elettorale arriverà in aula martedì 24 ottobre

Il Presidente Gentiloni al Consiglio Europeo di Bruxelles

Bankitalia, Gentiloni: "Il governo deve agire nell'interesse del Paese"

Il presidente del Consiglio si dice tranquillo relativamente a "strani incroci populisti" che si possano creare in parlamento sulla vicenda

PD, parte il tour di Renzi in treno

Bankitalia, Renzi "Riconferma Visco non è sconfitta". Prodi: "Mozione improvvida"

Il segretario Pd insiste: "Il governo era d'accordo". Gentiloni: "Tutelerò autonomia"