Lunedì 04 Gennaio 2016 - 10:30

Cuneo, latitante arrestato a Saluzzo grazie a Facebook

Latitante arrestato a Saluzzo grazie a Facebook

Torino, 4 gen. (LaPresse) - Scovato e arrestato un atitante grazie a Facebook. G.F.G., 39enne di Saluzzo, in provincia di Cuneo, era emigrato nel sud della Spagna dove s'era rifatto una vita gestendo una gastronomia e scomparendo dalla giustizia italiana. L'uomo era ricercato per una condanna detentiva per furto, detenzione ai fini dello spaccio di stupefacenti e altri reati commessi nel saluzzese nei primi anni 2000. G.F.G. è stato arrestato i primi giorni dell'anno perché non riusciva a stare lontano dai social network: durante le festività natalizie infatti aggiungeva post con parenti ed amici. I carabinieri, dopo giorni di monitoraggio delle sue attività su Facebook, lo hanno individuato a Saluzzo a casa di familiari e lo hanno arrestato. L'uomo è stato trasferito al carcere di Saluzzo per l'espiazione della pena, ridotta a causa di benefici a una quindicina di giorni.

Scritto da 
  • redazione web
Accedi o registrati per inserire commenti.

Ti potrebbe interessare anche

Nevicata in Piemonte - Disagi sulla A32 Torino Bardonecchia

Liguria, treno bloccato per il maltempo: 400 passeggeri al freddo

Il convoglio è rimasto fermo dalle 17 di domenica pomeriggio per circa 4 ore, a causa del fenomeno del gelicidio

Prima nevicata a Milano

Maltempo in arrivo in tutta Italia: allerta in Emilia Romagna, Liguria, Toscana

Calano le temperature. Attese pioggia e neve, attenzione per pericolo valanghe

È morto monsignor Antonio Riboldi, vescovo antimafia

Lo comunica la Curia di Acerra. Aveva 94 anni. Disse: "Meglio ammazzato che scappato dalla camorra"